10 agosto 2010

LA MOGLIE DI COSSIGA

Posted in cronaca, divorzio, famiglia, matrimonio, politica tagged , , , , , , a 12:15 pm di marisamoles

In queste ore di trepidazione, in cui si attendono delle novità sullo stato di salute del Presidente Emerito della Repubblica Italiana Francesco Cossiga, ricoverato da ieri in terapia intensiva al Policlinico Gemelli di Roma, la curiosità dei miei lettori, anzi di quelli che capitano sul mio blog cercando una notizia che non troveranno, sembra essere rivolta alla moglie del Senatore a vita.
Il mio articolo, cui rimanda Google, non tratta della moglie di Cossiga, ma di un’altra consorte, anzi ex: Veronica Lario. Allora mi aveva colpito un’intervista che il Presidente Emerito aveva rilasciato e in cui aveva rivelato in anteprima il “costo” del divorzio del nostro premier.

Della moglie di Cossiga, in verità, non mi sono mai occupata. Fin dai tempi in cui era presidente in carica non ne avevo mai sentito parlare, né avevo visto alcuna donna al suo fianco, tanto da ritenere che fosse scapolo. Poi, però, ho sentito parlare dei suoi figli e ne ho dedotto che, moglie ex o convivente, una donna nella vita del noto “picconatore” ci doveva essere.
Oggi mi sono documentata e ho scoperto che Francesco Cossiga nel 1960 aveva sposato Giuseppa Sigurani, detta “Peppa”, da cui ha avuto due figli: Annamaria (secondo alcune fonti, tuttavia, la figlia si chiamerebbe Francesca) e Giuseppe.
Effettivamente la signora, un po’ schiva come si conviene alla maggior parte dei sardi, non ha mai condotto una vita pubblica da first lady, emulando la signora Voltolina, allora moglie dell’ex presidente Sandro Pertini, predecessore del marito.

Il matrimonio tra Francesco e Giuseppa si concluse nel 1993 con la separazione, seguita dal divorzio siglato cinque anni dopo. Nel 2007, ben 47 anni dopo la celebrazione delle nozze, la Rota Romana (nuovo nome della più conosciuta Sacra Rota) ha annullato il matrimonio. Allora ne parlò Bruno Vespa nel libro L’amore e il potere. Da Rachele a Veronica in secolo di storia d’Italia, suscitando molte perplessità. Perché mai la Rota annulli con facilità le “sacre” unioni, anche in presenza di figli nati all’interno del matrimonio, rimarrà sempre un mistero. Anzi, la cosa può essere spiegata con gli interessi economici: l’istruttoria dura a lungo, mi pare sette anni dalla richiesta, i processi si susseguono e, quindi, anche il conto del Vaticano ne trae beneficio. Proprio su questo tema è più volte intervenuto il papa Benedetto XVI che ha scagliato un severo monito contro questi annullamenti facili. Non conosco, tuttavia, il risultato.

In queste ore, al capezzale del padre ci sono i due figli; nulla si sa della signora Sigurani (né, onestamente, so se è ancora in vita). Quello che è certo, al di là del divorzio e dell’annullamento, Cossiga amò molto la moglie. In un’intervista rilasciata in occasione dei suoi ottant’anni, alla domanda “È stato il matrimonio il più grande dolore della su vita?”, il senatore a vita rispose: «Non amo parlare delle mie cose private. Posso solo dire che la madre dei miei figli era bellissima, intelligentissima, bravissima, molto colta. Che ha educato benissimo i ragazzi. E che io l’ho amata molto». (Intervista de Il Corriere a questo Link)

AGGIORNAMENTO DEL POST, 17 AGOSTO 2010

Il Presidente Emerito della Repubblica Italiana, Francesco Cossiga, è spirato oggi alle 13 e 18. Ottantadue anni, da lunedì 9 agosto era ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma per dei problemi respiratori. L’ultimo bollettino medico, emesso oggi alle 12, parlava di condizioni disperate, nonostante la ripresa dei giorni scorsi.

Esprimo il mio dispiacere per la scomparsa di un uomo che ho sempre ammirato e rispettato, prima di tutto come uomo. La politica è tutta un’altra cosa. Per questo dico a chi ha pregato per la sua morte: MI FATE SCHIFO!

ADDIO PRESIDENTE: ORA IO PREGO PER LA SUA PACE.

Annunci

22 commenti »

  1. Maurizio said,

    E’ deceduto un’uomo insostituibile, era anche un collega radioamatore e come tale invio le mie e quelle di tutti i radioamatore sincere condoglianze ai familiari.M Dondé

    Mi piace

  2. Paolo said,

    Un personaggio complesso e contraddittorio, Cossiga, oscillante tra il grigiore costituzionale (cosiddetto Presidente Notaio) e l’eversione.
    Uomo di apparato e di partito, ma nello stesso tempo oppositore nato.
    Gli storici avranno molto da lavorare su una figura del genere.

    Mi piace

  3. caterina said,

    era 1 uomo politico e come tutti i politici ha le mani sporche. certo non si dovrebbe parlare male di 1 persona morta.
    ma l’annullamento del suo matrimonio dalla chiesa è il massimo. così in chiesa, alla quale lui era molto legato, i suoi amati figli sono illigittimi. bravo papà!!

    Mi piace

  4. marisamoles said,

    @ Caterina

    Libera di esprimere il tuo pensiero (apprezzo soprattutto il tono pacato) ma permettimi di dissentire.
    Che tutti i politici, indistintamente (perché questo è, appunto, il significato di tutti), abbiano le mani sporche è una tua opinione molto discutibile.

    Quanto ai figli illegittimi, è proprio questa l’assurdità dell’annullamento di un matrimonio nonostante la nascita della prole, e l’ho scritto nel post. Ma che per questo Cossiga non sia stato un buon padre mi pare una conclusione affrettata e superficiale nonché una deduzione affatto logica.

    Mi piace

  5. gypo said,

    Salve, ho potuto fare una ricerca d’archivio in merito alla sentenza di nullità del contratto matrimoniale Cossiga/Sigurani e non si parla affatto di figli illegittimi.
    Può spiegarmi meglio, per favore, il nesso figli illegittimi/nullità matrimoniale nel caso del defunto presidente emerito Cossiga?
    Grazie.

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ Gypo

    Scusa per la replica tardiva, ma ero in vacanza per qualche giorno.

    Io ho interpretato il commento di Caterina in questo modo: se il matrimonio di Cossiga è stato annullato è come se non fosse mai stato celebrato. Di conseguenza, i figli, pur nati all’interno del matrimonio, diventerebbero “illegittimi”, cioé come se fossero nati da un’unione non riconosciuta dalla Chiesa, visto che la Chiesa stessa ha annullato le nozze.
    Dal punto di vista civile, invece, non cambia nulla visto che il divorzio in sé non mette in discussione la legittimità della nascita dei figli dagli ex coniugi.

    L’osservazione della lettrice è paradossale e provocatoria; per questo ho risposto a quel modo.

    Mi piace

  7. Michele said,

    Riguardo l’annullamento ecclesiastico, vengono proprio protetti i figli per cui PER LORO il matrimonio è putativo, ovvero risultano nati all’interno del matrimonio mentre per il resto del mondo il matrimonio non è mai esistito. Forse vale la pena informarsi bene prima di sparare certe sentenze…

    Mi piace

  8. marisamoles said,

    @ Michele

    Grazie per la precisazione.
    Mi auguro che l’osservazione “Forse vale la pena informarsi bene prima di sparare certe sentenze…” sia riferita a Caterina e non a me.
    Anche se non conoscevo nello specifico la possibilità di considerare “putativo” il matrimonio per tutelare i figli, avevo immaginato che considerare “illegittimi” i figli a causa dell’annullamento concesso dalla Rota Romana fosse un’idea alquanto bislacca.
    Le mie riserve sono tutte rivolte alla possibilità di annullare un matrimonio anche in presenza della prole. In altre parole, mi chiedo cosa mai possa giustificare un annullamento, visto che non si tratta semplicemente di un divorzio.

    Mi piace

  9. RAFFAELE said,

    Si, padre putativo! Non potrebbe essere altrimenti se la Chiesa non vuole delegittimare la Sacra Famiglia.
    Ho però l’impressione che sotto sotto aleggi una curiosità (meglio non aggettivarla) sulle motivazioni che hanno consentito il pronunciamento della sentenza della Sacra Rota. Forse alcune note anagrafiche potrebbero svelare l’arcano.
    Cara MarisaMoles, potresti approfondire le tue ricerche così da soddisfare le esigenze giornalistiche oltre che, naturalmente, le curiosità tue e di molti altri.
    Messa da parte la sezione del “gossip” posso affermare con convinzione di avere apprezzato il presidente Cossiga sia come politico e sia nel suo essere uomo verace sempre. Sardo sia intimamente che nella dura pelle al pari del cinghiale (“porcàbru” in sardo logudorese), temerario, irruento e schietto nell’espressione del proprio pensiero.
    Si, un altro grande uomo della Terra di Sardegna di cui possiamo andare fieri.

    Mi piace

  10. marisamoles said,

    @ Raffaele

    La mia più che curiosità è perplessità e non si riferisce al caso singolo. Purtroppo per le eventuali ricerche non ho molto tempo né, onestamente, mi interessa approfondire il discorso. D’altra parte, non sono una giornalista ma mi limito a dedicare un po’ di spazio su queste mie pagine ai fatti di attualità che di volta in volta attirano la mia attenzione. Il gossip, in verità, è la cosa che mi interessa meno.

    Mi associo ai tuoi apprezzamenti su Cossiga: un grande uomo (Italiano, prima di tutto) che forse non tutti hanno capito … o meglio, non hanno voluto capire.

    Mi piace

  11. faber said,

    la sacra rota annulla un matrimonio per esempio se non è stato consumato e qui ci sono 2 figli quindi mi domando di chi sono? se il matrimomio è stato annullato per questo motivo dopo più di trent’anni senza che nessuno dei 2 comiugi si sia accorto che alla forma non è seguita la sostanza, dopo 30 anni!!!
    la sacra rota non può annullare il matrimonio, non lo può fare, stabilisce solo che era nullo in partenza.
    ricordo solo che per l’annullamento da parte della sacra rota basta pagare, per cui un operaio di termini imerese potrà solo divorziare mentre casati stampa pagò un miliardo di lire per sposare la famosa fallarino che poi uccise (si lui quello della villa di arcore praticamente espropriata da silvio b.).
    per quanto riguarda la statura umana e politica di cossiga, beh questa domanda fatela ai familiari di giorgiana masi….

    Mi piace

  12. marisamoles said,

    @ Faber

    Sull’annullamento del matrimonio ho già dato delle spiegazioni grazie agli interventi di Michele e Raffaele. Sul fatto che i ricchi possano permettersi il ricorso alla Rota Romana e i poveri no, sono d’accordo. Tuttavia, ora i costi sono decisamente più “popolari”.

    Eviterei, tuttavia, delle valutazioni sul singolo caso così come i riferimenti, discutibili, prettamente politici. Rimane legittimo esprimere il proprio parere senza avere la presunzione che sia il più giusto.

    Mi piace

  13. faber said,

    se parli di grande uomo deviu dire anche che lui sapeva tutto di ustica e della stazione di bologna e non ha mai parlato, un eroe quindi.
    ci ha raccontato la panzana che 2 palestinesi (non di israele) si sono DIMENTICATI una valigia con esplosivo alla stazione di bologna.
    se questi sono gli uomini ad alto tenore morale che veneri, te li lascio tutti, io ho altri riferimenti.
    ad maiora

    Mi piace

  14. faber said,

    anni fa un comico sardo ironizzava sulla propria moglie, non di cossiga, che si chiamava peppa come quella di cossiga (il comico era quello di “capito mi hai”) da allora, da sua dichiarazione, non ha mai più lavorato.
    tenetevelo cossiga

    Mi piace

  15. marisamoles said,

    @ faber

    Come ho già detto, ognuno ha le sue opinioni e non è scontato che siano condivise e condivisibili. Ho anche detto che non ho intenzione di affrontare un discorso politico. D’altra parte il post non tratta una questione politica.

    Su quello che dicono i comici non farei affidamento: sarebbero pronti a trovare qualsiasi scusa piuttosto che ammettere il declino.

    Certamente ora di Cossiga ci terremo solo il ricordo, purtroppo.

    Mi piace

  16. Tullio said,

    Pur comprendendo che chi cura un blog o lascia un commento non è per questo tenuto a sapere tutto, suggerirei un minimo di precisione e quindi di documentazione. La Sacra Rota, che sia simpatica o meno, si occupa di matrimoni religiosi. Non si occupa di “annullamenti” ma casomai di eventuale nullità di detti matrimoni. Non si occupa certo di matrimoni rati ma non consumati, caso per il quale esiste un’altra procedura. Infine dire che i figli di un matrimono dichiarato nullo siano “illegittimi” è un’inesattezza molto grave e anche ingiuriosa per le persone interessate. Infine i costi: perché, separazione e divorzio sono gratis ? Io non capisco nulla, per esempio, di calcio, ma prima di scriverne cercherei almeno di informarmi un poco, scusate.

    Mi piace

  17. marisamoles said,

    @ Tullio

    Grazie per la comprensione e per i suggerimenti. Tuttavia vorrei sottolineare che il post è stato scritto per dare ai lettori, che le cercavano, alcune informazioni sulla moglie di Cossiga. Poi, nei commenti, la discussione è scivolata sul fatto dell’annullamento su cui, è vero, non ho molte conoscenze né l’interesse ad approfondire. Se avessi voluto scrivere un post sulla prassi dell’annullamento, mi sarei documentata prima, com’è mio costume nel momento in cui scrivo su un dato tema.

    Quanto alle spese dell’annullamento, è vero che anche il divorzio non è gratis, tuttavia nello scioglimento di un vincolo considerato sacro da parte della Chiesa, ci si aspetterebbe un maggior rigore, mentre pare -dico pare perché non ne ho prove certe ma ho sentito solo delle voci- che basti pagare …
    Sui “figli illegittimi” mi sembra di aver detto quello che c’era da dire. Non sono stata, comunque, io ad affermare ciò.

    Mi piace

  18. Nino said,

    Grazie. Lo sai che sei l’unica fonte che ho trovato sulla moglie di Cossiga?
    Google ha fatto la ricerca per me, e sono due mesi che mimanda tutto quanto riguarda F.Cossiga, ma solo oggi, ha rilevato il tuo sito.

    Non esprimo nessun commento circa la Sacra Rota, perchè il fatto dell’annullamento del matrimonio si commenta da se. A quale altro povero mortale potrebbe fare, la “Sacra” Rota, tale favore?
    Poi la Chiesa si lamenta se qualcuno la manda a quel paese, e come dicono in Toscana, Vaticano per fiasco, tutti i credenti dentro e Dio per tappo……

    Mi piace

  19. marisamoles said,

    @ Nino

    Mi sembra strano che tu non sia riuscito ad arrivare qui prima: digitando su Google “la moglie di Cossiga”, il mio è il secondo sito della lista. Comunque, l’importante è che tu ci sia arrivato! 🙂

    So che non ci sono molte notizie in giro ed è per questo, credo, che in due mesi l’articolo è stato letto da più di 12mila persone.

    Grazie per essere passato di qua e per il commento.

    Mi piace

  20. […] LA MOGLIE DI COSSIGA August 201019 comments 4 […]

    Mi piace

  21. annalisa maccari said,

    Ho frequentato Giuseppa per tutta l’infanzia e l’adolescenza.Entrambe di sassari ed entrambe laureate in farmacia.e’ sempre stata una persona estremanente riservata molto bella e assennata.tutti i ragazzi impazzivano per lei.era orfana di madre da piccolissima, il padre si era risposato,e lei si e’ sempre presa molta cura dei due fratellastri.Non so che cosa la abbia spinta a sposare francesco ma l’impressione è che ci sia stato lo zampino del padre.(è solo una mia impressione)ha sempre sentito una grande attrazione verso la chiesa,probabilmente se volete saprne di piu’ è li che dovete cercare.

    annalisa

    Mi piace

  22. marisamoles said,

    @ Annalisa Maccari

    Grazie per la Sua testimonianza, molto gradita.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: