11 luglio 2013

LA FRANGITE

Posted in affari miei, donne, famiglia tagged , , , , , , a 5:11 pm di marisamoles

pulizie in casaStamattina, mentre passavo l’aspirapolvere sui tappeti, mi è tornato in mente il papà di un mio allievo. Che c’azzecca un genitore con i tappeti? Mo’ ve lo spiego.

Una quindicina di anni fa arriva al colloquio un papà, bel tipo, elegante, colto, ben educato … insomma, tutto il contrario del figlio. Mentre parlo del pargolo – non bene, ahimè – il genitore pare più interessato al mio quaderno, quello in cui appunto ogni cosa riguardi il singolo allievo: date e voti delle verifiche, note sul libretto e/o registro, le domande che faccio nelle interrogazioni, le valutazioni di ciascun ambito … insomma, per me il quadernone è molto più importante del registro ufficiale che considero un antipatico dispendio di energie per un’operazione esclusivamente burocratica. Tant’è che non lo aggiorno puntualmente e spesso mi affanno per mettermi in regola perché, sia mai!, magari tornando a casa ho un incidente. Sì, lo so, non sono ottimista.

insomma, quel papà, osservando la cura maniacale con cui tengo il quadernone, mi chiede: “ma lei non sarà mica affetta da frangite?“.

Oddio, penso, e che malattia sarà mai questa? Lo guardo perplessa e prima ancora che qualche suono esca dalla mia bocca – anche perché onestamente non volevo far la figura dell’ignorante che non sa cosa sia la frangite e stavo pensando a come uscire dall’impasse prendendola alla larga -, lui continua: “Sa, io faccio lo psicologo e sono spesso alle prese con donne malate di frangite”. La cosa non mi rincuora perché, detta così, ho solo capito che si tratta di una malattia che affligge solo donne, o quasi. Faccio un sorriso ebete che il genitore ignora e continua: “Sa quelle che sono maniache della pulizia, che vogliono che in casa sia tutto a posto, che ad ogni passaggio sul tappeto sono pronte ad aggiustare le frange?”. Faccio un sospirone: accidenti, tutto qui? E che c’entra con me, voglio dire, con me insegnante?

Lui è uno psicologo, ci mancherebbe che non capisse quel che mi passa per la testa. “Vista la perfezione con cui tiene i suoi appunti, non mi stupirei che fosse affetta da frangite“.
Io ovviamente nego, spudoratamente dico che no, ma figuriamoci se sto a passare le frange dei tappeti …

Comunque tengo in un cassetto un bel pettine pronto all’uso: il pettine per le frange dei tappeti, s’intende. 😦

[immagine da questo sito]

Advertisements

13 commenti »

  1. Diemme said,

    😆 : e figlio problematico come praticamente tutti i figli degli psicologi? 😉

    Mi piace

  2. Bisognerebbe avere sempre un atteggiamento equilibrato, tra il disordine e l’ordine. Io tendo verso il disordine, me ne pento da tanti anni, ma non riesco a migliorare. Cerco, per quel che posso, di essere più ordinato a scuola e di incitare gli alunni all’ordine, ma mi accorgo che non è facile, soprattutto perché io do poco il buon esempio. Non so se sia peggio, se esagerare in un senso o nell’altro. Penso che, delle due, sia meglio, l’ordine. Il disordine, almeno credo, è più stancante.

    Mi piace

  3. Quarchedundepegi said,

    Bella… anche la fanciulla.
    Perché non gli hai chiesto come si fa se i tappeti sono senza frange? o con le frange consumate?
    Ciao.
    Quarc

    Mi piace

  4. Luisa said,

    Sei troppo forte 🙂

    Mi piace

  5. marisamoles said,

    @ Diemme

    Hai capito tutto. 😉

    @ michelechefailprof

    Io sono portata per l’ordine ma purtroppo i miei tre uomini (marito e figli) sono dei veri casinisti.
    Una volta ero sicuramente più ordinata ma è anche vero che più cose accumuli (e di libri, carte varie, quaderni … ne ho una quantità industriale) e più diventa difficile mettere in ordine. Ho ancora un po’ di tempo per mettere a posto lo studio, spero di farcela prima che incomincino gli impegni a scuola.

    A scuola, quando mi consegnano dei quaderni impresentabili dico sempre che l’ordine dei quaderni rispecchia quello mentale …. 😆

    @ Quarchedundepegi

    I miei tappeti hanno tutti le frange quindi non ero interessata a chiederglielo. 😉
    Immaginavo gradissi la fanciulla … ora attendo che se ne accorga frz. 🙂

    @ Luisa

    Grazie! 🙂

    Mi piace

  6. Elena said,

    Psicologo? Mah? Io ho sempre tenuto in grande ordine i miei libri e quaderni….mia figlia l’opposto!!! Ordine mentale della bipede poco?? Mi sa di si 😦

    Mi piace

  7. Noi avremo sì e no tre tappetini in casa, uno in cucina e gli altri due in bagno. Ma nessuno di loro ha le frange! Nessun rischio di soffrire di frangite dunque 😉

    Mi piace

  8. tachimio said,

    Delizioso questo post( soprattutto la conclusione.)

    Mi piace

  9. LA PROF MARISA FRANGITE..fantastic, io ho tappeti con frange, ci pensano i gatti a spettinarli. Io inciampo, ma rimangono spettinati. Questa descrizione mi ha fatto ricordare una mia carissima amica d’infanzia, Frieda, (ancora amiche) tutto pettinato in casa sua, anche la sua persona, quando vedo la Gelmini mi ricorda lei, tale quale! Meglio un pò di sano disordine, almeno per non stressare il marito e figli. Una casa sfrangiata anche più “homely”, accomodarsi su un divano,”vissuto” SOO comfy. I gatti con cosa si divertirebbero altrimenti?
    Per quell0 che concerne i quaderni, quadernoni, documenti, beh, ordine assoluto, concordo.

    Mi piace

  10. Luisa said,

    In linea di massima un ambiente ordinato per me è più rilassante, ma ci sono momenti in cui ho bisogno anche del caos proprio come valvola di sfogo. Da ragazza la mia camera è sempre stata disordinata per principio Poi sono cambiata.Più della protesta(mia madre s’infuriava per come tenevo la stanza) ho inseguito la pace e la tranquillità. Questo pomeriggio ho sentito l’urgenza di mettere a posto le scarpe che avevo lasciato in giro. Dopo mi sono sentita meglio 😉
    Però tra amare l’ordine e la pulizia ed essere dei maniaci ce ne passa… Anni fa leggevo di una infermiera professionale che si occupava della casa come della sala operatoria. La famiglia era disperata e tremendamente a disagio

    Mi piace

  11. espress451 said,

    Sei davvero forte, come sempre!
    A presto, Es.

    Mi piace

  12. frz40 said,

    Colpita e affondata, di sicuro. 🙂

    Mi piace

  13. marisamoles said,

    @ Elena

    Vedi, qualche volta bisogna dar ragione agli insegnanti. 😉

    @ Scrutatrice

    Però come aspirapolveri tu … 😀

    @ tachimio

    Grazie!

    @ 3theperfectnumber

    Sinceramente non potrei mai vivere con dei gatti in casa …
    la ragazza di mio figlio ha un cane e un gatto e lui a casa mi porta sempre tantissimi peli che si attaccano sulle maglie e prima di metterle in lavatrice devo tutte spazzolarle … insomma, è più veloce pettinare le frange dei tappeti. 🙂

    @ Luisa

    Anch’io da ragazza ero poco ordinata, credo di esserlo diventata quando mi sono sposata e i lavori di casa gravavano tutti sulle mie spalle. Di necessità virtù, come si dice. 😉

    @ Ester

    Grazie!
    Un abbraccio.

    @ frz

    Eh già. 😦

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like@Rolling Stone

Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: