NEOLAUREATA LAVAVETRI … ALTRO CHE CHOOSY!

Oggi è stata la giornata delle lauree. Non so altrove, ma qui hanno un’usanza alquanto rozza di far sfilare i neo dottori per la città, abbigliati in modo vario quasi carnascialesco, e li obbligano a fare di tutto: spogliarelli improvvisati, chiedere l’elemosina, suonare e cantare, fare scherzi ai passanti … insomma, una tristezza assoluta. Senza contare che i cortei, che in giornate come queste si incrociano nel centro cittadino che è, se confrontato con altre città ben più grandi, una manciata di metri quadri, hanno tutti un’unica colonna sonora: il canto goliardico (orribile, in verità) che fa “Dottore, dottore, dottore del buso del cu*, vaffa***, vaffa***”.

Ora ditemi se uno, dopo aver studiato anni ed essersi impegnato per migliorare il suo livello culturale prendendosi una laurea, debba subire dal corteo di parenti e amici trogloditi una tale umiliazione. Ogni volta che vedo spettacoli del genere mi indigno e ringrazio il cielo di essermi laureata senza avvisar nessuno, anche perché reduce dalla parotite ( 😦 ) e di aver festeggiato qualche giorno dopo in modo civile e nell’intimità della casa paterna.

Verso mezzogiorno, ho assistito ad uno spettacolo mai visto prima. All’altezza di un semaforo c’era il solito gruppetto di persone che attorniavano la sfigata di turno, con la sua bella corona d’alloro ma vestita con un orribile miniabito fucsia, parrucca color ciclamino, tutta imbrattata e con una spugna in mano. Ferma ad attendere il verde, ho lanciato uno sguardo fulminante ai simpatici personaggi che attorniavano la neo dottoressa e a lei, che già stava dirigendosi verso la mia auto, ne ho lanciato un altro a metà tra la commiserazione e la rabbia. Lei ha cambiato subito rotta e si è avvicinata all’automobile vicina alla mia, guidata da un uomo, ha lavato il parabrezza e si è presa pure la mancia.

Ho abbassato il finestrino e ho gridato: e dopo la Fornero dice che siete choosy! Se non fosse scattato il verde l’avrei immortalata e avrei mandato la foto alla signora ministro.

10 pensieri riguardo “NEOLAUREATA LAVAVETRI … ALTRO CHE CHOOSY!

  1. Ho visto qualche giorno fa una giovane dottoressa in legge che girava con un cartello appeso tipo sandwitch con scritto : ” se ce l’ho fatta io possono riuscirci tutti”. L’ho trovato simpatico e spiritoso.
    Ciao

    "Mi piace"

  2. Marisa, ti capisco, anche io detesto queste scemenze post laurea…e anche io mi sono laureata da sola e ho festeggiato sobriamente dopo.
    Quanto alla Fornero non voglio neppure sprecare parole per commentare, certo che lei ha perso un’ottima occasione per tacere!

    "Mi piace"

  3. Beh, lasciamelo dire, ma mi sembra un festeggiamento davvero di cattivo gusto. Non so che tipo di usanza ci sia da noi, ma in ogni caso penso che mi rifiuterei di partecipare a qualcosa del genere. Con l’Esame di Stato si acquista la cosiddetta maturità; con la laurea questa si dovrebbe miseramente perdere?

    "Mi piace"

  4. PS La parola choosy è molto offensiva, non risulta essere interpretabile come hanno fatto i nostri media, “schizzinosi”. A parte il suo inglese da cameriera filippina, come quello di Monti peraltro, iniziasse a tacere forse sarebbe meglio e non farebbe simili figure di m….Una persona di madrelingua inglese, per un’offesa simile, l’avrebbe sicuramente malmenata e avrebbe fatto bene.
    Ciao

    "Mi piace"

  5. @ Giulio Pappalettera

    I tecnici fanno i ca**i loro, con uno stipendio dieci volte il mio (se basta) e pretendono anche di essere ringraziati. Non aggiungo altro perché mi abbandonerei al turpiloquio.

    @ Raffaele

    Be’, l’idea è carina e non volgare.
    Non sapevo che choosy fosse anche offensivo. Qui ci vorrebbe la mia amica Rita (3theperfectnumber) che è inglese. Ha commentato l’altro post scrivendo “Dal male al peggio…..”. Forse voleva esprimere proprio quel concetto.
    Grazie e ciao.

    @ doze

    Mah, sarò io poco portata per gli scherzi … anzi, lo sono. 🙂
    Grazie e ciao.

    @ frz

    Io sorrido anche ma certi scherzi li trovo proprio volgari e rozzi.
    Poi, ammetto di non essere molto portata per gli scherzi, da sempre. Sono stata una ragazzina seria e crescendo non ho mai apprezzato la goliardia.
    Ti (vi) regalo una chicca. Ecco la mia reazione allo scherzo che ci hanno fatto gli amici il giorno del matrimonio, facendoci trovare il letto completamente smontato e il materasso avvolto nella carta igienica … e il nostro amico ci ha pure messo i fumetti. 😦

    @ Scrutatrice

    Mah, forse con la laurea degli altri si perde la propria maturità. 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...