29 settembre 2018

10 ANNI CON VOI

Posted in affari miei, web tagged , , , a 4:09 pm di marisamoles


Giovedì questo blog ha compiuto 10 anni. Per quanto mi fossi ripromessa di non dimenticare la data del 27 settembre, alla fine i vari impegni hanno fatto passare inosservato questo anniversario. Meno male che ci ha pensato WordPress a ricordarmelo…

Cosa posso dire di questi 10 anni da blogger? E’ stata una bella esperienza, all’inizio. Poi, piano piano, l’entusiasmo è scemato con il passare degli anni e ora, come sanno bene i lettori che mi seguono da tempo, questo blog vive di vita propria perché i lettori sono sempre numerosi ma non ho più tanto tempo né voglia di aggiornarlo regolarmente.

Negli ultimi tempi mi sono chiesta cosa mai fosse diventato questo spazio. Nato per condividere con gli studenti dei materiali di studio, ha smesso questa funzione con l’apertura de laprofonline. Per un po’ mi sono impegnata a trattare argomenti di attualità e la condivisione, le discussioni, il confronto mi hanno dato molte gratificazioni. Poi anche questa funzione si è ridotta molto e negli ultimi tempi quei pochi post che riesco a pubblicare sono perlopiù personali.

Non ho mai smesso di chiedermi perché tenere aperto un blog se poi giace nell’oblio. Non ho ancora trovato una risposta forse perché credo di avere molto altro da dire. Devo trovare l’ispirazione giusta per riprendere a pubblicare regolarmente, almeno un post a settimana come mi ero riproposta all’inizio. Spero di trovarla presto.

Intanto GRAZIE A TUTTI I LETTORI, a chi mi segue da poco o da tanto e a chi capita qui per caso.

Annunci

27 dicembre 2014

2.000.000

Posted in affari miei, web tagged , , , , , , , , a 11:02 pm di marisamoles

2000000
Due milioni, una cifra enorme. Cosa fareste voi con 2.000.000 di euro? Io non saprei davvero come gestirli. Certamente mi toglierei qualche sfizio ma per il resto la mia vita mi piace così com’è, non ho manie di grandezza.
Un sogno che certamente non si realizzerà mai.

Due milioni di click sulle pagine di un blog non cambiano la vita, non permettono di togliersi qualche capriccio, non danno la possibilità di guardare al futuro con meno ansia. Ma 2.000.000 di click danno un’enorme soddisfazione. Un traguardo che ho avuto il piacere di raggiungere prima della fine di questo 2014 che, diciamolo, non è stato per me un grande anno, soprattutto in questi ultimi due mesi.
Non lo posso chiamare sogno ma sapere che le pagine del mio blog sono state sfogliate 2 milioni di volte fa un certo effetto.

GRAZIE DI CUORE A TUTTI VOI CHE AVETE RESO POSSIBILE IL RAGGIUNGIMENTO DI QUESTO TRAGUARDO.

[immagine da questo sito]

27 settembre 2012

QUATTRO ANNI CON VOI

Posted in affari miei, Compleanno blog, web tagged , , , , , , a 9:15 pm di marisamoles


Oggi il mio blog compie quattro anni. Di solito in occasione del compleanno scrivo un post in cui riassumo l’anno appena trascorso con la classifica dei post più letti e altri dati che riguardano le visite e i commenti. Quest’anno mi limito a poche righe, anche perché mi stavo scordando l’anniversario (e questo la dice lunga sullo stress cui sono sottoposta negli ultimi tempi!) e ora non avrei il tempo per continuare la tradizione.

Mi limito, quindi, a ringraziare tutti i lettori, quelli affezionati e quelli che capitano qui per caso, per la loro presenza e i commenti che hanno piacere di lasciare.
Nell’arco degli ultimi dodici mesi ho raggiunto e superato quota un milione di click, cosa che mi riempie di orgoglio e mi rende davvero felice. Un risultato che non mi aspettavo, specie per la concorrenza che mi faccio da sola da quando, poco più di un anno fa, ho inaugurato il secondo blog, laprofonline, che mi ha imposto la quasi totale eliminazione dei post dedicati alla scuola che prima occupavano uno spazio consistente in queste pagine.

Non mi resta che darvi appuntamento al prossimo anno per un nuovo aggiornamento.

GRAZIE ANCORA. VI ABBRACCIO TUTTI!

5 luglio 2012

IL MIO BLOG È 100% AFFIDABILE!

Posted in affari miei, amicizia, web tagged , , , , , , , , a 6:04 pm di marisamoles


Oggi sono proprio felice perché Trutzy mi ha premiata, ovvero ha premiato il mio blog che considera affidabile al 100%. Visto che il suo è Il blog della Felicità, non c’è ombra di dubbio che la sua felicità sia contagiosa!

Scherzi a parte, io ammiro molto il suo modo di affrontare le cose, sempre considerando che, se il bicchiere è mezzo pieno, non c’è motivo alcuno di vederlo mezzo vuoto. Poi Trutzy ha molti altri blog, il che dimostra la sua continua voglia di fare, quel non voler mai stare con le mani in mano ed il piacere di condividere con i lettori la sua gioia di vivere. Posso, quindi, dire che in lei c’è una grande passione, la stessa che ci metto io, o almeno ci provo, in tutte le cose che faccio.

Ma veniamo al premio. È un riconoscimento creato dal sito GliAffidabili e ha come scopo quello di far conoscere il lavoro dei molti blogger italiani che aggiornano con passione, dedizione e costanza il loro diario online, ma che non sempre sono noti al grande pubblico. Per arrivare all’obiettivo, lo strumento più semplice è una sorta di “catena”, per cui chi viene premiato a sua volta deve premiare altri cinque blogger, che abbiano meno di 200 followers, e così via. Lo so, non a tutti piace l’idea e poi ci sono altre iniziative simili. Io stessa ho ricevuto lo scorso anno il Gorgeous Blogger Award e sono stata segnalata per i 7 links. Ma è inutile nasconderlo: ogni volta che si viene “premiati”, al di là del valore intrinseco del premio, ci sentiamo gratificati per l’impegno profuso nel portare avanti un progetto in cui crediamo.

A questo punto è bene chiarire in che cosa si distingua un Blog Affidabile. Deve rispondere a cinque requisiti che sono:

1) E’ aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non é infarcito di troppa pubblicità

Sull’ultimo punto, non c’è pericolo che il mio blog sia infarcito da troppa pubblicità. Non ho mai pensato a questa attività come ad una a scopo di lucro, benché con il numero di visitatori che ha ormai raggiunto il mio blog avrei potuto mettere da parte un gruzzoletto … ma non rientra nei miei progetti, anche perché se lo faccio per passione (punto 2) e se mi piace condividere le mie riflessioni con i lettori che mi seguono (punto 3) non è certamente un’attività lavorativa, quanto piuttosto un modo per regalare a me stessa – e spero anche agli altri – un po’ di relax. Quanto al fatto di essere un blog aggiornato regolarmente, ciò dipende molto dal tempo che ho a disposizione. Posso dire che durante l’anno scolastico non sempre riesco a pubblicare quotidianamente dei post, ma cerco di rifarmi quando sono in vacanza! Infine, spero che i contenuti dei miei articoli, seppur non sempre originali, possano essere considerati interessanti, come spunto di riflessione.

Ed eccomi giunta alla premiazione dei cinque blog che considero affidabili al 100%. Come dicevo, so che non tutti apprezzano questo genere di cose, questa specie di “catena di sant’Antonio”, e non ritengo debbano sentirsi obbligati a continuarla solo perché sono stato menzionati dai blogger amici. Mi auguro, però, che accolgano la nomination come un gesto di stima e affetto da parte mia.

Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio “Il Blog Affidabile” disponibili a questa pagina. Sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio”.

1. Il mio amico frz40, uno dei più “vecchi”, non in quanto ad età anagrafica ma perché mi segue da qualche anno, praticamente dall’inizio. Il suo blog è davvero interessante perché lo scopo che si prefigge con i post che scrive è quello di “combattere” contro la violenza, la prevaricazione, la disinformazione e la faziosità, senza rinunciare a qualche sorriso che mai deve mancare per prendere la vita con più leggerezza. È un blogger affidabile perché ha tanti interessi e sempre il piacere di condividerli con i lettori.
2. La collega blogger e insegnante (recente amica con cui ho scoperto molte affinità) Ester. Il suo blog è davvero originale, a partire dal titolo: ESpress451, dove ES sta per le iniziali del suo nome, press rimanda alla stampa e quindi all’attività giornalistica che, blog a parte, pratica davvero, e nella fusione delle due sillabe ritroviamo il treno (Espresso) che rappresenta la metafora stessa del viaggio cui siamo chiamati ogniqualvolta esploriamo le sue pagine. Il suo blog è affidabile perché sempre aggiornato, vario e molto interessante nei contenuti, ma soprattutto originale perché quello che caratterizza la scrittura di Ester è la poesia con cui affronta qualsiasi argomento, anche quello apparentemente più banale ma che banale non è nel momento in cui esce dalla sua tastiera (sarebbe più romantico dire “penna” ma ormai …)
3. Veronica è una giovanissima e fedele amica da 100 e lode (immaginate perché!). In quest’ultimo periodo è sta silenziosa perché al piacere di scrivere ha preferito (è stata costretta a preferire!) il dovere. Ma ne è valsa la pena. È già tornata in attività con quella inconfondibile voglia di condividere con i suoi affezionati lettori le sue passioni (lettura e cinema in primis), in uno stile sempre impeccabile, dote rara nei giovani della sua età. Non solo il suo blog è al 100% affidabile, ma è sempre una piacevolissima lettura e un modo per entrare nella mente di una ragazza appena diciannovenne che ha sempre molte cose da raccontare trasmettendo la sua gioia di vivere, nonostante i momenti di disorientamento che a quell’età non mancano mai. Se consideriamo che il suo blog si intitola Scrutatrice di Universi, allora è chiaro che anche noi, grazie a lei, diventiamo scrutatori più attenti.
4. Ombreflessuose, ovvero Mistral, è una nuova amica dal talento poetico a dir poco originale. Anche quando lascia i suoi commenti nei blog amici, lei arriva delicata, come un petalo di rosa, sussurra piano la gioia o la malinconia rappresentando il suo mondo come un alito di vento. Nella presentazione ho cercato di adeguarmi ma è più che evidente che il mio talento poetico scarseggia alquanto confronto al suo. Consiglio il blog di Mistral perché quando vi ci si approda, è bello naufragare in cotanto mare. E lasciarsi cullare dolcemente dalla sua grazia.
5. Last but not least, la mia amica Diemme. Ciò che la caratterizza, oltre ai begli articoli che pubblica, molto profondi e su temi alquanto impegnativi, il che fa di lei una donna quasi ardita, è l’accoglienza che riserva ai suoi lettori, nuovi o vecchi che siano, e la disponibilità a discutere con loro, senza mai alzare i toni ma con un piglio sicuro che scoraggia ben presto qualche “invasore” che ogni tanto capita a stuzzicare. Lei è Donna e Madre coraggiosa, le sue pagine di diario non sono sempre infarcite di sentimentalismo mammesco di chi vede nei “frutti del proprio orto” solo belle virtù; Diemme sa essere una madre obiettiva che non rinuncia, pur tuttavia, a lasciarsi commuovere dalla sua cucciolotta.

Qui finisce il mio compito.

Grazie ancora a Trutzy e, per completare l’opera, invito i lettori a visitare anche gli altri blogger, che non ho potuto nominare, menzionati nell’elenco “Mi piacciono” sulla barra laterale del blog.

8 dicembre 2011

7 LINKS

Posted in affari miei, amicizia, web tagged , , , , a 4:34 pm di marisamoles


La dolcissima Veronica mi ha nominata per continuare la “catena” dei 7 links.
L’iniziativa consiste nel mettere in evidenza sette vecchi post del nostro blog, che rientrino nelle categorie elencate, dandone ovviamente un minimo di motivazione, dopo di che passare la palla ad altri 7 blog.

Ammetto che non è stato facile individuare i sette post, specie dovendoli inserire nelle categorie predefinite. Ad esempio, non riesco a fare una distinzione netta fra “il post più bello” (che poi, a voler essere onesti, non spetterebbe a me decidere … be’, vorrà dire che, partendo dal noto detto “non è bello ciò che è bello ma ciò che piace”, riporterò il link di quello che a me piace di più) e “il post di cui vado più fiera”. Potrebbero anche coincidere …
C’è poi un altro problema: fino ad oggi ho pubblicato 755 post il che rende molto difficile ricordarseli tutti. Ma ci proverò.

Insomma, alla fine ecco i miei sette links:

1. Il post il cui successo mi ha stupito: senza ombra di dubbio è Le donne di Ulisse: Penelope, l’amata sposa … ma tradita. Fa parte delle mie Pagine d’Epica, di cui vado piuttosto fiera, e con le sue quasi 3500 visualizzazioni non è nemmeno il più letto della categoria. Quello che, però, mi ha stupito è il fatto che in una manciata di minuti, qualche tempo fa, è stato letto da più di un migliaio di persone. Un successo che è stato del tutto casuale perché, in verità, i “curiosi” cercavano altro … be’, per non dilungarmi, vi rimando alla lettura di quest’altro post in cui spiego quel che è accaduto.

2. Il mio post più popolare: è Dietrofront sulle festività soppresse del 2012: salve 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. Si tratta di un post di poche righe e senza grandi pretese, ma con i suoi oltre 33mila lettori dimostra quanto stiano a cuore le festività che la manovra di Ferragosto aveva tentato di abolire. Ah, se i problemi fossero solo questi!

3.Il mio post più controverso: probabilmente ce ne sono molti, ma quello che mi rimarrà più impresso nella mente, anche a causa dell’accesa discussione che ne è seguita, è Le accuse di Crisafulli a papà Englaro. Un argomento spinoso che mi è costato molto trattare (anche per il timore di essere fraintesa, cosa che puntualmente è successa) e che mi ha provocato uno stato d’ansia non indifferente.

4.Il mio post più utile: qui cadrebbe sicuramente a pennello uno dei tanti articoli che ho trattato sulla scuola, specie quelli riguardanti la riforma Gelmini. Tuttavia, sono post di “servizio” che in questo contesto credo possano interessare poco i miei lettori. Allora ho pensato ad un post che è senz’altro utile, anche se non per tutti, e dal quale traspare il senso che do io oggi alla professione che svolgo. Quindi vi invito a leggere A colloquio con i genitori, vecchio ma sempre attuale.

5.Il post che secondo me non ha avuto l’attenzione che meritava: forse perché uno dei primi ad essere pubblicato, appena aperto il blog nel lontano 2008, Uomini e donne: uguali o diversi? non ha avuto un gran successo. Eppure, secondo me, è uno dei miei migliori “prodotti”.

6.Il post più bello: qui è davvero difficile scegliere ma, visto che sono costretta, mi va di segnalarvi Gli uomini in casa … che palle!, senz’altro conosciuto dai lettori più assidui. Credo, però, che possa essere una piacevole lettura (anche se lunga!) per chi mi conosce da poco e chi ha appena iniziato a frequentare il mio blog.

7.Il post di cui vado più fiera: per questo link mi sono tormentata a lungo. In queste pagine ho scritto dei post sulla mia famiglia, sull’incontro con mio marito e i nostri trent’anni assieme nonché sulla nascita dei miei due figli. Ovviamente sono tutti post di cui vado fiera però ce n’è uno che, almeno per me, non è affatto scontato, uno di quei post che davvero non avrei mai pensato di scrivere. Si tratta di Mamma e figlia. Ha sorpreso anche me.

Ora dovrei procedere con le nomination di altri 7 blog che ritengo degni di continuare la “catena”. Spero che Veronica non me ne voglia, ma io mi fermo qui. Un po’ per il tempo che è sempre tiranno e un po’ perché la maggior parte dei miei amici blogger li trovate sul mio blogroll e spero che passiate a trovarli tutti.

Grazie ancora all’amica Scrutatrice di Universi (alias Veronica … veramente dovrebbe essere il contrario!) e a tutti i lettori che avranno la pazienza di leggere i 7 (anzi, 8 … oddio, ho sgarrato!) post messi in evidenza.

5 agosto 2011

L’ALTRA ME

Posted in affari miei, web tagged , , , a 5:44 pm di marisamoles


I lettori più assidui se ne sono già accorti ma a qualcuno certamente sarà sfuggito che, esattamente un mese fa, ho aperto un altro blog.: laprofonline.

Nel post di Benvenuto, sulla homepage, spiego in poche parole quali sono gli obiettivi che mi prefiggo con questa nuova “fatica” (sempre piacevole, comunque). Ora vorrei approfondire il discorso in un modo un po’ originale: un’intervista tra “me” (Marisa) e “l’altra me” (la prof), anticipando, in un certo senso, qualche domanda che certamente alcuni lettori si saranno posti.

Marisa: Un altro blog? Ma non te ne bastava uno?
La prof: Be’, dipende. Se vogliamo prendere in considerazione il tempo che richiede la gestione di un blog, allora sì, effettivamente me ne poteva bastare uno. Ma credo che con un po’ di organizzazione si possa arrivare a gestire due blog nello stesso tempo e senza stress. Non è mica un lavoro, in fondo.

Marisa: Certo che no. Forse per questo hai atteso l’estate …
La prof: Effettivamente questo è il periodo migliore perché sono più libera. È una decisione che ho preso quasi di getto, anche se era da un po’ che ci pensavo.

Marisa: Pensavi ad un altro blog? Ma che cos’avrà di speciale?
La prof: Mah, non so se avrà qualcosa di speciale. Ho semplicemente sentito l’esigenza di avere un altro spazio in cui dedicarmi esclusivamente alla scuola. Il blog principale (che poi sarebbe il tuo, eheheh 🙂 ), è nato quasi tre anni fa per un’esigenza “professionale”: come ho spiegato più volte in altri post, doveva essere un “luogo” in cui condividere con i miei studenti dei materiali di lavoro. Poi, però, nonostante abbia dedicato ampio spazio alla scuola, è diventato un contenitore di un po’ di tutto: pensieri, riflessioni sul mondo contemporaneo, non solo quello della scuola e degli adolescenti, cronaca, curiosità, pagine di diario … insomma, mi è sembrato che non ci fosse più ordine e che in un tal marasma per i miei allievi sarebbe stato difficile trovare ciò che può essere utile per loro.

Marisa: Ok, ma i tuoi allievi ora saranno in vacanza …
La prof: Certamente. Ma per organizzare questo nuovo blog ci vuole tempo ed io questo tempo ce l’ho adesso. Quando riprenderà la scuola, a settembre, ci sarà un bel po’ di materiale già pronto e non dovrò pensarci a lezioni già iniziate.

Marisa: Ma nel post di Benvenuto ho letto che, oltre a curare le pagine (immagino che queste siano più “tecniche” e indirizzate perlopiù agli studenti), pubblicherai comunque dei post che hanno attinenza con il mondo della scuola. Anzi, vedo che l’hai già fatto … A scuola iniziata, avrai il tempo anche per questo “lavoro”?
La prof: Come ho già detto, è tutta questione di organizzazione. E poi, piano piano, smetterò di pubblicare qui gli articoli sulla scuola (almeno quelli “di servizio”), quindi è come se dividessi il “lavoro” sui due blog: per fare un esempio, invece di pubblicare dieci articoli su un blog solo, ne pubblicherò cinque su uno e cinque sull’altro, o comunque lo stesso numero in percentuali differenti. Il problema è che, almeno per ora, non riesco a “svezzare” il vecchio blog, quindi continuo a scrivere anche qui qualcosa sulla scuola, anche perché ci sono dei discorsi iniziati qui e che non mi sembra giusto lasciare in sospeso. Ogni tanto sono davvero indecisa: scrivo e poi mi chiedo “E questo, dove lo pubblico?”. Quando non riesco a decidermi, pubblico il post intero da una parte e dall’altra lo ripubblico parzialmente e rimando all’altro blog con il link. Insomma, un po’ complicata questa cosa …

Marisa: Ma il primo blog (che poi sarebbe il mio eheheh 🙂 ) è già ben avviato, ha un mucchio di lettori e si sa che anche i motori di ricerca mettono in evidenza i post pubblicati nei blog più frequentati. Non temi di perdere lettori qui e di non riuscire ad averne così tanti dall’altra parte?
La prof: Io non temo nulla, tantomeno di perdere lettori. Anche in questo caso, il discorso è quello che facevo prima: quelli che sono interessati al mondo della scuola potranno seguirmi dall’altra parte (per questo ho inserito l’RSS sulle due homepage), gli altri potranno continuare a leggermi qui. Dei motori di ricerca non mi preoccupo …

Marisa: Credo, però, che a tutti faccia piacere avere un blog di successo …
La prof: Cosa significa un “blog di successo”? Il successo dipende dal numero delle visualizzazioni? Se è così, pur avendone collezionate molte sul blog primario (quindi il merito è tutto tuo! 😉 ), ci sono altri colleghi blogger che sono seguiti ogni giorno dai lettori che leggono me in un mese o anche in sei mesi! Il successo, secondo me, è un fatto personale, a prescindere dalle statistiche. Se ritieni che un blog di successo sia quello più seguito, non sono d’accordo. Per me lo è quello che dà soddisfazione a chi lo amministra, per ciò che scrive, per il modo in cui scrive e comunica con gli altri.

Marisa: Ahi, ahi ahi, ti è sfuggito quel “colleghi blogger” che mi pare in contraddizione con ciò che hai scritto nel post sul cartellone preparato dai tuoi allievi di quinta
La prof: Quello era un tuo post, o no?

Marisa: Ok, touchée. Allora tu ti ritieni una blogger
La prof: L’hanno detto i tuoi studenti – ex, oramai – che poi sono anche i miei …. 😉

Marisa: Bene. Allora, abbiamo appurato che sei una blogger (io ci sto ancora pensando, eh!) e che, sempre leggendo il post di Benvenuto sulla tua homepage, hai addirittura l’ambizione di supportare gli studenti nello studio, informare le famiglie e gli studenti stessi sul mondo della scuola e instaurare un confronto con i colleghi docenti.
La prof: Ambizione? Oh, detta così, sembra così un brutto intento … No, diciamo che tra gli obiettivi che mi prefiggo ci sono anche quelli. Però, metto subito in chiaro una cosa: sto preparando dei materiali di supporto per gli studenti (specialmente di Latino), ma non pubblicherò mai le traduzioni delle “versioni”!

Marisa: Già, avresti una bella concorrenza!
La prof: Non è questione di concorrenza. So bene quali sono i siti più gettonati dagli studenti, diciamo così, pigri. Ho intenzione di offrire delle opportunità per ripassare determinati argomenti, per migliorare il metodo di studio, per informare e guidare i giovani che vogliono imparare e migliorare. Il mio intento è, prima di tutto, supportare i miei studenti, quelli di oggi e quelli di domani (sempre che ci riesca!), e poi tutti quelli che per caso arriveranno al mio blog in cerca di aiuto. Ma non mi propongo come l’esecutrice dei loro compiti!

Marisa: Giustissimo. Un’ultima domanda: dopo un mese, l’affluenza com’è?
La prof: Arridaje! Comunque, per il momento ho ottenuto circa la metà delle visualizzazioni che tu hai, in media, in un giorno. Contenta?

Marisa: E be’, sì. Un minimo di soddisfazione .. comincio a sentirmi un po’ blogger anch’io. 😉

[L’immagine è tratta da questo sito … e io non sono così figa! :(]

Scelti per voi

Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

wwayne

Just another WordPress.com site

Diario di Madre

Con note a margine di Figlia

Scrutatrice di Universi

Happiness is real only when shared.

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo-Psicoterapeuta. Battipaglia (SA)

Psicologo Clinico, Terapeuta EMDR di livello II, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapia Metacognitiva Interpersonale.

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

benvenut* su alerino.blog

pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di critica, di autocritica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Studio di Psicoterapia Dr.ssa Chiara Patruno

Psicologa - Psicoterapeuta - Criminologa - Dottore di Ricerca Università Sapienza

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Ma che Bontà

Le ricette di Cle - Cle's delicious recipes

Messaggi in Bottiglia

Il diario di Cle

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: