20 marzo 2010

RAZ DEGAN LASCIA “BALLANDO CON LE STELLE” PER PROBLEMI ALLA SCHIENA. VINCE L’EDIZIONE 2010 VERONICA OLIVIER

Posted in Lorenzo Crespi, spettacolo, televisione tagged , , , , , , , , , , , a 10:28 pm di marisamoles

Mentre si sta svolgendo la finale di “Ballando con le stelle”, Raz Degan lascia la gara per seri problemi alla schiena. Alla Carlucci preme sottolineare che l’attore di origine israeliana è stato ricoverato in una clinica specializzata che cura gli sportivi, rimettendoli “in piedi” il più presto possibile. Ha dovuto sottoporsi a delle infiltrazioni direttamente nella colonna vertebrale per poter essere presente alla serata della finalissima.
Nonostante i dolori, Raz vuole ballare un paso doble con la sua maestra Samantha Togni; ma appena finita la sua esibizione informa di volersi ritirare. Fra le lacrime ringrazia tutti quelli che l’hanno sostenuto e si dichiara vincitore comunque per essere riuscito a riunire i suoi genitori, che non si vedevano da 37 anni, presenti in sala per assistere allo spettacolo.

Sinceramente dispiaciuti tutti, a cominciare da Milly Carlucci; anche i giurati si rammaricano e qualcuno osserva che il busto alla schiena gli ha permesso di mantenere una postura ottimale per il paso doble. Guillermo Mariotto, visibilmente commosso, donando a Raz la sua sciarpa arancione, esclama: “Ha vinto l’anima”, mentre più sarcastico Ivan Zazzaroni gli assegna il “premio della giuria” per non essersi mai lamentato dei voti assegnatigli.
Presente in sala anche la compagna di Degan, la soubrette italiana Paola Barale, che accoglie la notizia del ritiro con le lacrime agli occhi.

La coppia Degan-Togni viene, quindi, rimpiazzata dall’ultimo escluso dalla competizione la scorsa settimana: Stefano Masciolini con la sua mestra Alessandra Mason. I due sono evidentemente fuori allenamento e la maestra porta ancora una vistosa fasciatura ad un piede, causa un’infrazione ad un dito che si era procurata qualche settimana fa. Ma, come dice anche la presidente della giuria Carolyn Smith, anche con una gamba rotta, si va in pista.
La gara continua: ora che il principale rivale dell’invidioso nonché ritirato Lorenzo Crespi è out, che mai potrà succedere a Ron Moss? Il vincitore annunciato da Crespi, che aveva addirittura accusato gli autori di averlo “fatto fuori” perché, se avesse continuato la gara, avrebbe oscurato Moss che invece doveva vincere, ce la farà o dovrà lasciare lo scettro a qualcun altro?

Raz Degan non è il solo acciaccato in questa finalissima che sembra una gara a chi sta più male: Barbara De Rossi, infatti, si lamenta per una costola rotta ma stoicamente decide di continuare a ballare. Nelle performance appare un tantino rigida e il suo sorriso sembra alquanto stentato, tuttavia se la cava egregiamente fino al termine della gara: nell’ultima sfida per l’assegnazione del terzo posto stravince sulla più giovane e scattante Benedetta Valanzano. Con il trofeo in mano, raggiante ma comunque sofferente, Barbara può finalmente ammettere di aver passato la serata con l’impressione di avere una spada conficcata nel fianco (o qualcosa del genere). Brava comunque e soprattutto ammiratissima: in tutte le puntate i giurati hanno speso parole di encomio nei confronti dell’attrice quarantanovenne che, oltre ad aver conquistato tutti con la sua grazia e signorilità, è stata particolarmente lodata per il suo impegno che l’ha portata, nell’arco dei tre mesi e grazie alle otto ore di sala prove al giorno, a dimagrire in modo notevole. Un esempio per tutte le donne che, avvicinandosi ai cinquant’anni, si lasciano un po’ andare. La De Rossi, entusiasta per questa esperienza, ha dichiarato che non smetterà di ballare perché è una cura per il corpo e lo spirito.

Un momento particolarmente intenso della puntata vede protagonista la bella e brava Natalia Titova, rimasta senza ballerino dopo il ritiro di Lorenzo Crespi. Un ospite meraviglioso le fa da cavaliere in due balli: l’étoile Giuseppe Picone, trascina Natalia in due balli che rappresentano la fusione tra ballo classico e danza latina. Una meraviglia!
Anche quando i ballerini professionisti scendono in pista ballando fra di loro, lo spettacolo è entusiasmante. Guardarli volteggiare, intenti in mille acrobazie e prese, fa comprendere quale abisso ci sia tra i veri ballerini e i vip in gara. Certo, l’impegno delle “stelle” è da premiare, ma per essere definiti ballerini ci vorrebbero anni e anni di allenamento.

Arriviamo alla fase finale della serata: lo scontro tra Ron Moss, famosissimo attore americano interprete della fortunata nonché infinita soap opera Beautiful, dato per vincitore da tutti, o quasi, e la sconosciuta ai più Veronica Olivier. Il televoto, a sorpresa, premia la giovanissima attrice in coppia con il suo maestro Raimondo Todaro. La ventenne Veronica Olivier, scelta da Federico Moccia per il suo film Amore 14, ha sbaragliato gli altri concorrenti ammessi alla finale, con la sua freschezza e l’indubbia bravura. Ma Ron Moss merita i complimenti se non altro per aver affrontato, a 57 anni, una vera e propria maratona di ballo, fino alle ultime battute. E se qualcuno ha da ridire sull’esoso compenso di 900 mila euro, per me se li è sudati proprio tutti.

Che dire infine di Raimondo Todaro? Il giovane ballerino (ha solo ventitrè anni!) è alla sua quinta edizione di “Ballando con le stelle”. Nel 2005, al suo debutto, vince in coppia con la Miss Italia 2004 Cristina Chiabotto; nel 2006 partecipa nuovamente e porta alla vittoria anche la campionessa di salto in lungo Fiona May; quella attuale è la sua terza vittoria nell’arco di cinque edizioni.
A parte l’indubbia bravura (nonostante la giovanissima età, è stato diciotto volte campione italiano in varie categorie e specialità), non sarà anche la sua bellezza ad attirare l’attenzione delle ragazze che votano più lui che le “stelle”? Il dubbio è lecito e poi quest’anno la sua presunta storia d’amore con la sua allieva ballerina ha alimentato il gossip per tre mesi. Sono giovani e carini, hanno tutta la vita davanti, amore o non amore, la coppa di “Ballando” rimarrà sempre nei loro cuori e nella memoria del pubblico affezionato alla trasmissione.

[foto di Veronica Olivier da chronica.it]

Annunci

5 marzo 2010

LORENZO CRESPI A “BALLANDO CON LE STELLE” HA LASCIATO DI STUCCO TUTTI, ANCHE LA CARLUCCI. TORNERÀ PER IL RIPESCAGGIO?

Posted in Lorenzo Crespi, spettacolo, televisione tagged , , , , , , , , , , , , a 4:39 pm di marisamoles

Ormai quella di Lorenzo Crespi a “Ballando con le stelle”, show di successo condotto con stile ed eleganza dalla brava Milly Carlucci, è diventata una specie di soap-opera: ogni settimana ci si chiede che cosa potrà mai accadere nella puntata successiva. Eppure, lo spettacolo del sabato sera, alla sua sesta edizione, non ha mai lasciato spazio alle polemiche. Qualche scaramuccia, sì, tra concorrenti e giuria o fra rivali in pista. Niente strascichi settimanali: di “Ballando” si tornava a parlare il sabato dopo. Ora, complici anche le ospitate de “La vita in diretta”, quotidiano di Rai1 condotto da Lamberto Sposini, non a caso uno dei giudici della gara di ballo, se ne parla sempre, e soprattutto ci si interroga: ritornerà in pista Crespi, dopo l’ennesima polemica e l’ennesima scenata degna di un bambino viziato, come sostiene Ron Moss? Infatti, l’attore americano, interprete da decenni della soap (quella vera!) “Beautiful”, sabato scorso ha rotto il silenzio e si è tolto dei sassolini dalle scarpe, così almeno ballerà meglio. Non si può dire, onestamente, che sia un bravo ballerino, anche se l’impegno è fuori discussione: avrà pure una coscienza per guadagnarsi i 900mila euro di compenso? E non c’è dubbio che quei soldi se li stia letteralmente sudando.

Non voglio ritornare sulle critiche che si sono susseguite nei confronti di Crespi lo scorso sabato; rimando alla lettura di quest’altro POST. C’è da dire, tuttavia, che la maggior parte degli intervenuti si è schierata a favore della brava e bella Natalia Titova, maestra del bel tenebroso attore siciliano e abbandonata in pista senza giustificazione alcuna. Se, infatti, la messa in onda del video clip aveva disturbato Crespi, per correttezza avrebbe perlomeno dovuto presentarsi a fianco della sua ballerina e comunicare l’intenzione di abbandonare la gara. La splendida Titova, sempre molto discreta, è sbottata anche lei dicendo: “O in gara o fuori. L’importante è che si decida”. Ma mentre lei, poverina, se ne stava in mezzo alla pista, abbandonata come l’aratro in mezzo al maggese di pascoliana memoria, il suo allievo si era letteralmente volatilizzato.

Alla fine della scorsa puntata, dunque, Lorenzo è stato eliminato, anche perché, in seguito al comportamento inqualificabile, la produzione l’ha estromesso dal televoto. Ma la stessa Milly ha ipotizzato un suo rientro per la puntata di ripescaggio (in onda domani, sabato 6 marzo): in pratica, sarebbe riammesso in gara alla stessa stregua dei “compagni” eliminati dal televoto ma che hanno comunque continuato ad allenarsi per tutte queste settimane. Crespi, che aveva già disertato le prove settimanali due puntate fa, dovrebbe quantomeno allenarsi nuovamente per poter competere con gli altri. Ma, evidentemente, è talmente convinto di essere un ballerino provetto, forse migliore dello stesso maestro che ha criticato, Simone Di Pasquale, definito praticamente una nullità, da ritenere di non aver bisogno di ulteriori lezioni di ballo.

Intanto sul web il “pubblico” si divide: c’è chi sostiene che le polemiche di Crespi facciano parte di una strategia ben architettata per battere la concorrenza (Gerry Scotti con “Io canto” su Canale 5); altri ritengono che sia semplicemente una vittima perché il vincitore sarebbe già stato deciso a tavolino e la sua bravura avrebbe messo in difficoltà la “stella” designata (Raz Degan? Barbara De Rossi? Benedetta Valanzano? Veronica Olivier? Quest’ultima, tra l’altro, è attualmente protagonista di una love story, vera o presunta, con il suo ballerino, Raimondo Todaro, e si sa che il gossip attira sempre l’attenzione e, di conseguenza, fa audience!). Insomma, gli interrogativi non mancano e quasi quasi si potrebbe proporre allo SNAI di accogliere le scommesse sul rientro in gara di Crespi.

Leggo su Libero News Magazine, un’intervista alla presentatrice di “Ballando”, Milly Carlucci, che si dichiara basita dal comportamento di Crespi di cui non riesce a comprendere nemmeno il motivo. Ad Emanuele Benvenuti, autore dell’articolo, che le chiede in che modo Crespi si sia giustificato, Milly risponde:Non si è giustificato, ha solo detto che se ne andava. Non ha spiegato cosa l’avesse sconvolto a tal punto da abbandonare la pista. Noi siamo rimasti basiti: se il motivo era la clip d’intervista, è una cosa che facciamo da sei anni. Nel filmato per la sfida di coppia c’erano le opinioni “incrociate” di Barbara De Rossi e Simone Di Pasquale, che di lui e Natalia Titova dicevano: «Molto bravi, ma poco emozionanti». Lui rispondeva grossomodo: «Barbara è molto brava, ma il maestro non è così straordinario: a confronto con gli altri non è nessuno». Giudizi tutto sommato normali, espressi in un’intervista palese. A un certo punto l’intervistatrice gli ha anche chiesto se voleva fermarsi per non esagerare, ma lui ha risposto: «No, questo lo voglio dire». Per di più questo è successo mercoledì: giovedì il produttore gli ha comunicato d’aver montato l’intervista e lui ha ribadito di voler esprimere quei concetti. Quindi non capisco lo sconvolgimento di sabato e l’allontanamento, fatto grave verso di noi e anche verso il contratto (che è per 10 puntate).

La Carlucci, inoltre, giudica il comportamento di Crespi poco sportivo, e lo può ben dire, forte della sua esperienza: la presentatrice, infatti, è stata campionessa di pattinaggio negli anni ’70.
Per quanto mi riguarda, da sportiva attiva per tanti anni, dico che le gare non si abbandonano mai: anche morto ma vai in gara. Lorenzo, per rispetto, dovrebbe tornare e spiegare. È stato eliminato e potrebbe essere ripescato, ma di certo con una penalizzazione, perché nel gruppo è ormai un ballerino anomalo. Stiamo cercando nella storia sportiva un caso analogo cui appigliarci, proprio perché da noi mai è successa una cosa simile, spiega Milly. E di certo “anomalo” lo è il nostro Lorenzo. Considerando anche che poco prima della messa in onda della clip, era allegro e spensierato. Nulla poteva far presagire un voltafaccia del genere. Inoltre, come spiega la conduttrice, l’intervista sotto accusa era impostata sull’illustrazione dei pregi e dei difetti delle altre coppie, senza un minimo di provocazione. In altre parole: Lorenzo poteva dire ciò che voleva, poteva anche “non dire”, nessuno l’ha costretto a fare delle affermazioni di cui poi si sarebbe pentito o che avrebbero causato in lui una reazione così impulsiva come è quella di chi prende e se ne va senza nemmeno avvertire. Insomma, tutto era nelle sue mani … o meglio, sulla sua bocca.

Un dubbio, però, rimane: perché le altre clip ritraggono i protagonisti dello show in situazioni spensierate o durante l’allenamento dove al sudore si mescolano le battute e le risate? Insomma, sembra che l’unico ad essere intervistato da solo nel suo camerino, quasi in un ambiente protetto e asettico, sia il Crespi. Peccato, però, che non sia riuscito a sfruttare l’occasione per dimostrare la sua umanità o per esprimere solidarietà nei confronti dei compagni d’avventura, magari quelli che sembrano in difficoltà o che sono stati eliminati. Perché, dunque, criticare Barbara De Rossi e Simone Di Pasquale? Solo perché, la settimana precedente, avevano esternato l’una il proprio dispiacere, l’altro il proprio disappunto per la sofferenza causata dal comportamento di Crespi alla sua partner di tanti balli, Natalia Titova?

Alla domanda: Crespi tornerà?, Milly risponde: Finora non abbiamo avuto contatti con lui. Non è la prima volta che succede, già sparì due settimane fa. Allora Natalia andò a parlarne alla Vita in diretta e mi mossi anche io per riportarlo indietro. Insomma, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Non mi sembra il caso, però, di andarlo tanto a pregare: faccia come vuole, se vuol passare per maleducato o se preferisce atteggiarsi a vittima dicendo quello che pensa, parli pure, ma dica qualcosa, almeno. Ha dimostrato di non avere peli sulla lingua, quando registra le interviste: lo dimostri anche in diretta sabato prossimo!

Alle insinuazioni di molti che attribuiscono alle polemiche sorte un indubbio vantaggio pubblicitario, con tanto di share batti-concorrenza, la Carlucci replica dicendo: Questa non è la nostra strada: noi facciamo un programma in cui spesso ci sono delle polemiche, ma sono di tono scherzoso, colorite ma simpatiche.
Come ha osservato Guillermo Mariotto sabato scorso, la trasmissione non è più “Ballando con le stelle”, si sta trasformando il “Parlando con le stelle”. Ma il pubblico segue Milly e le sue “stelle” per vedere uno spettacolo danzante, per passare tre ore e mezza in santa pace, dimenticando la vita frenetica che ci fa gustare sempre meno le amenità di cui lo spirito ha pur sempre bisogno per ritemprarsi. Di talk-show ce ne sono tanti e dobbiamo assistere continuamente a battibecchi e urla di persone che spesso non rispettano gli interlocutori e nemmeno il pubblico. Ora basta: delle polemiche ne abbiamo piene le tasche. Ridateci il ballo, altrimenti dalle stelle si passa direttamente alle … stalle.

AGGIORNAMENTO DEL POST, ORE 21.30

In un’ intervista rilasciata al settimanale “Oggi” che verrà pubblicata lunedì prossimo, Lorenzo Crespi ci fa partecipi delle sue perplessità al riguardo del programma:

“Dopo la standing ovation che ho ricevuto nella prima puntata, il 9 gennaio, ho visto che la faccia di molta gente non era felice, io già sento di poter azzardare chi vincerà il programma: primo Ronn Moss, seconda Barbara De Rossi, terza Veronica Olivier. Da certi meccanismi, da quello che si è rivoltato contro di me. Insomma, io è dalla seconda puntata che non devo vincere. Anche se al televoto ero superiore a tutti”.

Prosegue puntando il dito con la competizione che ha nei confronti dell’ attore di Beautiful Ronn Moss: “Secondo me non era previsto che io, con la mia performance, mettessi in ombra il vip americano Ronn Moss. Ho dato fastidio, tant’è che la mattina dopo, agli allenamenti, la mia insegnante Natalia Titova non mi ha accolto con il sorriso. Ci siamo allenati e lei mi era parsa severa. Lì ho intuito che forse avevo incrinato certi equilibri”.

[Articolo di Gionata Cerchiara; fonte newnotizie.it]

30 ottobre 2009

“AMORE 14” DI FEDERICO MOCCIA IN USCITA AL CINEMA

Posted in adolescenti, adolescenza, Alessandra Amoroso, amicizia, amore, attualità, spettacolo tagged , , , , , a 11:26 pm di marisamoles

amore 14Ora Moccia non si ferma più. Per uno che ha dovuto distribuire gratuitamente le prime copie del libro d’esordio, l’ormai famosissimo Tre metri sopra il cielo, pubblicato la prima volta a proprie spese nel lontano 1992, il quarto film in uscita (ma il secondo in cui è anche regista), con la pubblicazione dei relativi libri, sembra quasi un record. Non solo, “Amore 14”, il cui omonimo romanzo è stato pubblicato un anno fa, anticipa l’uscita di un altro film, il sequel del libro Scusa ma ti chiamo amore intitolato Scusa ma ti voglio sposare, nelle sale cinematografiche dal 30 gennaio 2010, per la regia dello stesso Moccia.

Tema di fondo dei libri di Moccia è, come sempre, il mondo degli adolescenti, con le sue stravaganze, con quella voglia di trasgressione tipica dei ragazzi di oggi che vogliono scoprire il mondo a modo loro, ma sempre animato dai sentimenti che non cambiano, con il trascorrere delle generazioni: l’amore causa quell’intima e unica tempesta nell’animo di ragazzi e ragazze, sempre uguale nel suo manifestarsi spesso in modo inaspettato.

Con “Amore 14” Moccia affronta la tematica del primo amore, forse un po’ precoce e acerbo, sullo stile dell’ormai antico “tempo delle mele”. Ma si sa, i ragazzi moderni bruciano le tappe, scoprono presto il sesso anche se poi comprendono, meglio tardi che mai, che l’amore è tutt’altra cosa.
Nel film in uscita oggi, si racconta la storia di Carolina detta Caro, 14 anni, alle prese con i primi amori, il primo bacio, la prima volta, l’amicizia, le feste, la scuola, il rapporto spesso conflittuale con i genitori.
Ci sono le amiche del cuore, Alis e Clod, con le quali condividere i giorni e i sogni. Ci sono i primi baci rubati nella penombra del portone. C’è la scuola, due nonni meravigliosi che la sanno guardare in fondo all’anima e un fratello leggendario, Rusty James, che aiuta il suo cuore a sognare. E poi c’è l’amore, quello vero, che ha il nome di Massimiliano, incontrato in una libreria un pomeriggio di settembre.
“Amore 14” è un viaggio attraverso i sentimenti, l’entusiasmo che si ha nell’incontrare il primo amore, il dolore di un’improvvisa delusione, la prima, quella che ti lascia senza parole, è la perdita di una persona cara, è l’amicizia che credi non ti deluderà mai. È la storia di un amore unico e dolcissimo, quello tra i nonni di Carolina, capace di superare il tempo e lo spazio. È una storia di grandi passioni e forti emozioni, di un giovane scrittore, Rusty James, che per inseguire le proprie ambizioni ha il coraggio di andare contro tutti e tutto, di contraddire il padre e andare a vivere in un barcone sul Tevere dove finalmente riuscirà a realizzare il suo sogno.
“Amore 14” è l’amore, visto in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, è l’amicizia, è il coraggio di credere nei propri sogni. [per la trama del film, questo è il LINK]

La protagonista, Carolina, è interpretata da un’attrice diciannovenne al suo esordio, Veronica Olivier. Lui, invece, è Giuseppe Maggio, come Veronica alla prima esperienza cinematografica, fascino tipico del bel tenebroso stile Scamarcio. Nel cast, tra tanti sconosciuti, spicca solo il nome di Pamela Villoresi, attrice prevalentemente teatrale, che a sua volta ha esordito giovanissima, appena diciottenne, nello sceneggiatoTV “Marco Visconti” al fianco di Gabriele Lavia.

Da non dimenticare: Moccia per la colonna sonora del film ha scelto la canzone “Estranei a partire da ieri” di Alessandra Amoroso, vincitrice della scorsa edizione di “Amici”. (per il VIDEO, clicca QUI )
Per il trailer del film e interviste ai protagonisti clicca QUI .

ANNA SCRIGNI

Storie di Viaggi e di Città

Scelti per voi

Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

wwayne

Just another WordPress.com site

Diario di Madre

Con note a margine di Figlia

Scrutatrice di Universi

Happiness is real only when shared.

Dottor Lupo Psicologo-Psicoterapeuta. Battipaglia (SA)

Psicologo Clinico, Terapeuta EMDR di livello II, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapia Metacognitiva Interpersonale.

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

oןısɐ,ןןɐ ɐɯ ɐןonɔs ɐ opɐʌ uou

pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di critica, di autocritica, di insulti, di ritrattazioni, di sciocchezze e sciocchezzai, di scuola e scuole, buone e cattive, di temi originali e copiati, di studenti curiosi e indifferenti, autodidatti e eterodidatti, di nonni geniali e zie ancora giovani (e vogliose), di bandiere al vento e mutande stese, di cani morti e gatti affamati (e assetati)

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

CORSI DI SCRITTURA CREATIVA, ATTUALITA' EDITORIALE, DIDATTICA E STRUMENTI PER LA SCRITTURA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Studio di Psicoterapia Dr.ssa Chiara Patruno

Psicologa - Psicoterapeuta - Criminologa - Dottore di Ricerca Università Sapienza

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

Messaggi in Bottiglia

Il diario di Cle

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

La Torre di Babele

Il blog di Pino Scaccia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: