LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: MILANO, TRENTO E TRIESTE LE CITTÀ PIÙ ROMANTICHE D’ITALIA

donna-che-leggeOggi è San Valentino e la buona notizia non poteva che essere dedicata all’amore, anzi, al romanticismo. Qual è la città più romantica d’Italia, secondo voi? Io direi Venezia, seguita da Verona, la città dei fidanzati più famosi della letteratura nonché i più sfortunati. Ma una sosta sotto il balcone di Giulietta fa dimenticare anche il triste epilogo.

Questa notizia, però, non riguarda i luoghi preferiti dagli innamorati per il loro aspetto. Qui si parla di letture e, rimanendo in tema, ovviamente di romanzi rosa. E in questo caso, il primato della mia città natale, Trieste, mi piace un po’ meno. Capirete perché.

Amazon.it in base alla comparazione delle vendite pro capite dello scorso anno dei romanzi rosa, includendo sia gli eBook Kindle che i libri stampati, in 48 città con più di 100.000 abitanti, ha elaborato la top ten delle città più romantiche d’Italia. Eccola:

1. Milano
2. Trento
3. Trieste
4. Bolzano
5. Monza
6. Bergamo
7. Genova
8. Novara
9. Verona
10. Cagliari

La città di Giulietta e Romeo si salva per un soffio ma, come si può vedere, a Venezia il rosa non è di moda (la città lagunare si piazza al 28° posto), forse perché si preferisce vivere l’amore fra calli e canali piuttosto che sognarlo attraverso i libri.

La capitale è fuori dalla top ten per poco, piazzandosi all’11° posto, mentre un’altra città che spesso i fidanzati scelgono come meta per un week-end romantico, Firenze, è solo 22esima.

Fin qui tutto bene. La felicità di appartenere, almeno con il cuore, alla terza città più romantica dello stivale scema moltissimo quando si scorre la classifica dei romanzi rosa più venduti. Eccola:

1. Cinquanta sfumature di grigio di E. L. James
2. Cinquanta sfumature di nero di E. L. James
3. Io che amo solo te di Luca Bianchini
4. Cinquanta sfumature di rosso di E. L. James
5. Non lasciarmi andare di Jessica Sorensen
6. Ti prego lasciati odiare di Anna Premoli
7. Innamorarsi a Notting Hill di Ali McNamara
8. Qualcosa di meraviglioso di Judith McNaught
9. Léonie di Sveva Casati Modignani
10. L’uragano di un batter d’ali di Sara Tessa

Nei primi quattro posti vediamo i best seller di E. L. James. Ringrazio Luca Bianchini per essersi intromesso, anche se in modo del tutto inconsapevole, e per esprimere la mia immensa gratitudine nei suoi confronti prometto pubblicamente di leggere (non credo prima della prossima estate) il suo romanzo, che poi mi sembra si trovi già nella lista che compilo diligentemente leggendo le recensioni dei miei amici blogger divoralibri.

Insomma, accontentiamoci. Stiamo parlando di romanzi rosa, mica di pietre miliari della letteratura mondiale. In ogni caso, con i tempi che corrono e la scarsa attitudine alla lettura, possiamo anche ritenerci soddisfatti. Meglio rosa che nero, almeno secondo i miei gusti.

[fonte: Affaritaliani.it; nell’immagine: Charles Edward Perugini, “Donna che legge” da questo sito]

ALTRE BUONE NOTIZIE

Il crowdfunding anche in Italia di laurin42

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE