IL ROYAL BABY HA UN NOME, ANZI TRE

principino Geaorge
George Alexander Louis: tre nomi per il piccolo principe di Cambridge, figlio del principe William e di Kate Middleton.
A sole 24 ore dalla nascita il neonato più atteso dell’anno ha un nome. E’ andata decisamente peggio, per modo di dire, al fortunato papà, William, che ha dovuto attendere una settimana e per il nonno Carlo, primogenito della regina Elisabetta, che ha aspettato addirittura un mese.

Il nome è lo stesso che il padre della regina, il principe Alberto, scelse per la sua incoronazione: re Giorgio VI.

Forse non è un caso che il nome scelto sia stato reso pubblico dopo la visita della bisnonna Elisabetta.
La giovane coppia e il bimbo si sono poi trasferiti da Kensington Palace, residenza dei duchi di Cambridge, ancora in fase di ristrutturazione, lo stesso palazzo in cui visse la madre di William, Lady Diana Spencer, alla residenza dei nonni materni nel Berkshire. Qui probabilmente la famigliola si fermerà per due settimane, il periodo di paternità cui ha diritto il principe William.

[foto da Vanity Fair]

WONDERFUL KATE


Da poche ore è la moglie del futuro re d’Inghilterra. Catherine Elisabeth Middleton ha già diritto ad essere apostrofata come “Sua Altezza Reale“, ma non sarà mai la principessa Kate (o Catherine); può assumere, invece, il titolo di principessa William of Wales, prendendo, all’atto del matrimonio, il nome del marito. Questo perché è una commoner o, come diremmo noi, una borghese. Nelle sue vene non scorre il sangue blu dei suoi parenti acquisiti.

Kate, grazie alla regina Elisabetta che ha il potere di conferire i titoli nobiliari, è ora Sua Altezza Reale la duchessa di Cambridge. E, visto che William, con il matrimonio, è diventato anche il conte di Strathearn e il barone di Carrickfergus, Kate è la contessa di Strathearn e baronessa Carrickfergus.

Credo che dei titoli non gliene importi un bel niente. Più che la nobiltà del lignaggio oggi conta, per una giovane sposa, la nobiltà del cuore. Non capita a tutte di essere accolte all’altare dal futuro marito in preda all’agitazione che con un fil di voce dice: “Ti amo, sei bellissima“.

Non sarà mai principessa? Ma lei già lo è, per tutti gli Inglesi e anche per gli altri. E poi lei è semplicemente wonderful.

GOD SAVE THE PRINCESS KATE

[foto da Il Corriere]