ADDIO SANDRA. UN ABBRACCIO AL TUO RAIMONDO


Sandra Mondaini non ce l’ha fatta: a cinque mesi di distanza dalla perdita del suo Raimondo si è spenta a Milano, al San Raffaele dov’era ricoverata da dieci giorni.
La sua salute già cagionevole, prima del lutto che l’ha colpita, è stata messa a dura prova dal dolore per la scomparsa dell’uomo con cui ha condiviso una vita intera. Il fisico provato dalla vasculite, una grave malattia che l’aveva costretta all’immobilità e alla sopportazione di atroci dolori, non ha retto di fronte ad una vita che, nonostante la presenza costante dei “nipoti” Raymond e Gianmarco e dei loro genitori, fin da subito era sembrata vuota all’attrice. Si era fatta vedere in pubblico, per l’ultima volta, in occasione di un premio che il comune di Milano aveva dedicato a Raimondo Vianello. In quell’occasione aveva detto di non essere l’unica vedova al mondo e che non era giusto si piangesse addosso. Ma il dolore privato non ha mai cessato di tormentare il suo animo ed il cuore non ha retto alla separazione dal marito con cui aveva diviso la vita di tutti i giorni nella casa di Milano 2 e in televisione, negli studi Mediaset dove girava la sit-com più nota della Tv.

Ora su “Casa Vianello” è calato definitivamente il sipario. Mi piace pensare che adesso, lassù, Sandra abbia ritrovato l’amore della sua vita e l’abbraccio forte e rassicurante del suo Raimondo. Che possa abbracciarlo anche da parte di tante persone che non l’hanno mai dimenticato e mai dimenticheranno lei.

ADDIO SANDRA. CI MANCHERAI ANCHE TU.

CLICCA QUI PER VEDERE L’ULTIMA INTERVISTA TELEVISIVA ANDATA IN ONDA, LA SCORSA ESTATE, ALL’INTERNO DELLA RUBRICA “BIKINI”

[foto da Il Corriere]