LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: ANCHE L’ERRORE HA LA SUA GIORNATA MONDIALE

error day
Quale poteva essere la data scelta per la Giornata Mondiale dell’errore? Ma il 29 febbraio, naturalmente. Non per questo si celebra solo negli anni bisestili.

Quest’anno a Bologna, dal 28 febbraio al 2 marzo, si svolge addirittura un festival dedicato all’errore.

Chi non ne ha mai commesso uno, alzi la mano! Tutti fermi? Ovvio, nessuno è infallibile.

Sugli errori è bene scherzarci su e magari ridere di quelli degli altri. A Bologna per questo evento in cartellone sono presenti incontri, musica e filosofia, sempre a metà tra ironia e riflessione. L’invito è: «Tuffiamoci nell’errore in questa giornata speciale per trasformarla in quella più fortunata dell’anno». Magari fosse così tutti i giorni.

Errare è umano, può capitare a tutti ed è capitato in passato anche a persone al di sopra di ogni sospetto. Michelangelo, per esempio, ha scolpito la sua Pietà commettendo un errore che forse può passare inosservato ai più: la mano della Madonna, rivolta verso l’alto, è decisamente sproporzionata rispetto al resto del corpo. Un errore voluto, secondo alcuni critici.

E che dire degli errori che si riscontrano spesso nei film? Ad esempio, se non erro nel film Troy in una scena è stato ripreso un attore con l’orologio al polso.
Certamente, però, gli errori più vistosi, nel vero senso della parola, li troviamo nella parola scritta e parlata. Capita di leggere strafalcioni sui giornali, nei messaggi d’amore scritti sui muri e anche sulla cartellonistica stradale.

Di errori ne commetto molti anch’io, come tutti. Come quella volta che in classe ho detto “E’ stata la scintilla che ha fatto traboccare il vaso …”. 😆

E voi avete qualche errore da raccontare?

VIDEO del servizio del Tg 1

[notizia e immagine da questo sito]

ALTRE BUONE NOTIZIE

Ex Fadda, un’officina di idee in Puglia di laurin42

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE