15 settembre 2010

STEFANO FILIPPONI A X FACTOR: VERO TALENTO O FA SOLO TENEREZZA?

Posted in canzoni, spettacolo, talenti, televisione tagged , , , , , , , , , a 9:48 pm di marisamoles


Una delle voci che sembra ottenere un grande consenso nell’attuale edizione di X Factor è quella di Stefano Filipponi, un ventiduenne di Macerata su cui ha scommesso per prima, ai casting, Mara Maionchi che si è commossa fino alle lacrime nel sentirlo cantare e poi parlare.

La trasmissione di Rai 2 premia il talento, è indubbio. La ricerca dell’ X Factor fa sì che nessuno dei partecipanti debba essere scontato o banale. Sicuramente Filipponi è una persona speciale:
appassionato di musica fin da piccolo, a 14 anni ha iniziato a studiare canto e dal 2007 si “è dato” alla lirica, frequentando una scuola di Ancona. È anche musicista: da dieci anni suona il sassofono contralto.

Al di là delle capacità vocali, quello che colpisce in Stefano è l’espressione orale: è, infatti, balbuziente. Quando parla s’inceppa parecchio, mentre cantando le parole fluiscono libere nell’aria, senza tentennamento alcuno. Il giovane racconta che ha iniziato a balbettare all’età di cinque anni, in seguito ad un’operazione alle tonsille. Lui non ne ha un preciso ricordo né sa se l’intervento in sé possa essere stato un trauma tale da portare a tali conseguenze. Sono i suoi genitori a testimoniarlo.

Quello che non si può negare è che Stefano, nonostante il suo carattere schivo e la difficoltà di comunicazione, mentre canta, pur davanti alle telecamere, al pubblico in sala e alla giuria (i giudici, come è noto, sono la Maionchi, Elio delle Storie Tese, la Tatangelo e Ruggeri), sembra a suo agio.
Ieri sera, tuttavia, nell’esecuzione della canzone di Benigni «Quanto ti ho amato» ha tradito una forte emozione. Ancora più commosso è sembrato di fronte all’esternazione del gradimento da parte del pubblico che si è esibito in una standing ovation, e alla commozione che la sua canzone ha suscitato nella giuria, specie nelle due signore, Lady Tata (come Facchinetti chiama la Tatangelo) e Mara Maionchi. Più scettici, invece, i due uomini: come hanno fatto notare Ruggeri e Elio, se la performance di Stefano era ben lungi dalla perfezione, l’impressione è che i problemi del ragazzo travalichino le sue doti canore, influenzando il pubblico che potrebbe essere propenso a premiarlo perché fa tenerezza.

Per sciogliere il dubbio non rimane che attendere le prossime puntate: probabilmente le performance saranno migliori man mano che prenderà maggiore confidenza con la scena. Ieri sera, a parte il bel video in cui Stefano pedalava su una bici portando sulle spalle un grande cuore, è sembrato abbastanza impacciato e sono d’accordo con le osservazioni fatte dai due giurati. Per dire la verità, Elio, colpito dall’affetto dimostrato dal pubblico, in un primo momento era stato reticente: non voleva rovinare quel momento magico con le critiche. Poi si è sbottonato e l’ha seguito a ruota anche Ruggeri.

Personalmente credo che tutte queste delicatezze nei confronti del cantante possano creare dei favoritismi e non lo aiutino a crescere. Finché Stefano non sarà in grado di dimostrare tutte le sue potenzialità (che sono sicura possieda), rimarrà sempre il dubbio che il suo talento passi in secondo piano nel giudizio del pubblico.

Sono sicura che possieda l’X Factor, che per lui “è toccare il cuore della gente”, ma non basta emozionare, deve tirare fuori la grinta e far vedere che il suo talento è migliore di quello dei compagni. Per il momento sta dimostrando un grandissimo coraggio e si sa che audaces fortuna iuvat.

[fonte per le notizie sul cantante: Davide Maggio]

Annunci

Scelti per voi

Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

wwayne

Just another WordPress.com site

Diario di Madre

Con note a margine di Figlia

Scrutatrice di Universi

Happiness is real only when shared.

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo-Psicoterapeuta. Battipaglia (SA)

Psicologo Clinico, Terapeuta EMDR di livello II, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapia Metacognitiva Interpersonale.

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

oןısɐ,ןןɐ ɐɯ ɐןonɔs ɐ opɐʌ uou

pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di critica, di autocritica, di insulti, di ritrattazioni, di sciocchezze e sciocchezzai, di scuola e scuole, di temi originali e copiati, di nonni geniali e zie ancora giovani (e vogliose), di bandiere al vento e mutande stese, di cani morti e gatti affamati (e assetati)

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

CORSI DI SCRITTURA CREATIVA, ATTUALITA' EDITORIALE, DIDATTICA E STRUMENTI PER LA SCRITTURA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Studio di Psicoterapia Dr.ssa Chiara Patruno

Psicologa - Psicoterapeuta - Criminologa - Dottore di Ricerca Università Sapienza

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

Messaggi in Bottiglia

Il diario di Cle

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: