ELENA D’AMARIO E STEFANO DE MARTINO A “DOMENICA 5”: PICCOLI AMICI CRESCONO


Questo pomeriggio a “Domenica 5“, spettacolo condotto da Barbara D’urso, si è alzato il sipario su un assaggio dello spettacolo teatrale che vede, tra i protagonisti, due ex Amici di Maria De Filippi: i ballerini Elena D’Amario e Stefano De Martino. Esclusi entrambi dalla finalissima del talent show di Canale 5, oggi hanno dimostrato di essere davvero cresciuti. Bravi e sicuri di sé, tanto da non sfigurare al confronto con i ballerini professionisti che sono attualmente in tour con lo spettacolo Let’s dance, nato da un’idea di Patrick Rossi Gastaldi e Alberto Alemanno, con le coreografie di Garrison Rochelle e per la regia dello Patrick Rossi Gastaldi, già insegnante ad Amici, almeno fin quando erano ammessi alla gara gli attori.

Ospite di Barbara D’Urso l’intera compagnia che ha eseguito qualche coreografia di gruppo, ma abbiamo potuto godere anche di un passo a due eseguito da Elena in coppia con Amilcar Moret Gonzales ed un assolo (quello con il secchio e il mocio, già visto durante la gara di Amici 9) di Stefano. Nell’ensamble Elena e Stefano hanno ballato in coppia: che diranno Enrico Nigiotti, il cantautore ribelle, ed Emma Marrone, la vincitrice dell’ultima edizione di Amici?

Let’s dance è in scena a Milano al TEATRO VENTAGLIO SMERALDO dal 4 al 16 maggio 2010. Per altre informazioni, clicca QUI, sito da cui è tratta anche l’immagine riportata in alto.

JURMAN IL TAUMATURGO SALVERÀ ENRICO NIGIOTTI?

A sorpresa, Enrico Nigiotti, cantautore tra i concorrenti di Amici 9, ha chiesto di cambiare insegnante. Tiene a precisare che non ha nulla contro Loretta Martinez che l’ha seguito fino ad ora, ma è stufo dei continui battibecchi che si vengono a creare ad ogni puntata tra la sua insegnante e Grazia Di Michele. Enrico, per la precisione, dice di non aver bisogno di “mamma e papà” e di sentirsi come un figlio conteso da due divorziati che non sono d’accordo sull’educazione.

Da settimane Loretta iniste nel difendere il suo allievo, sostenendo che, se c’è qualche imprecisione nelle sue esecuzioni, l’importante è l’interpretazione ed Entrico è un buon interprete. Dal canto suo Grazia sostiene che non si tratti di “qualche imprecisione” ma di stonature vere e proprie e che tacere su questi difetti non aiuta di certo il cantante a migliorarsi. Enrico ammette le sue colpe ma si dichiara un cantautore impreciso che bada più all’interpretazione che all’esecuzione. Insomma, detta papale papale, si è rotto le palle.

Con un’abile strategia (ma siamo sicuri che sia davvero opera sua e che nessuno gliel’abbia consigliata?) prende una decisione importante: cambia insegnante. E chi mai poteva scegliere? Ma il Maestro con la emme maiuscola, naturalmente: Luca Jurman. Proprio lui, cacciato dalla porta (infatti, non è stato assunto quale coach per i concorrenti all’inizio del programma), rientra dalla finestra. Il sosia di Mastrolindo, con quel suo pizzettino così carino, riesce a nascondere la sua gran soddisfazione e, con faccia seria, dice ad Enrico: “Devo vedere la tempistica, ho un’idea ma non prometto niente”, come dire che se non riesce a fare dei miracoli (e solo quelli dovrebbe realmente fare per migliorare le prestazioni canore di Enrico), non si assume alcuna responsabilità.

Da parte sua, Maria mamma-chioccia approva la decisione di Enrico e lo affida alle cure del Maestro. Anzi, raccomanda al discolo allievo che si può pure scordare di starsene spaparanzato di fronte alla Tv ogni sera perché le due ore notturne di canto non gliele leva nessuno. Con Jurman non si scherza!
Non resta che aspettare il serale di domenica: non vedevo l’ora di assistere di nuovo ai battibecchi fra Grazia e Jurman. Sinceramente mi ero stufata di vedere quelli della Celentano con Villanova: le facce di Jurman sono decisamente più espressive. E poi, vuoi mettere, rivedere la sua concentrazione mentre ascolta ad occhi chiusi le esibizioni e le sue notarelle diligentemente scritte sul taccuino nero! Da quando era rientrato in commissione, anche se super partes, non aveva ancora avuto modo di esprimersi al meglio. Ora recupererà il tempo perduto.

Oh Jurman, facci vedere il tuo potere taumaturgico, per favore. In fondo a me Enrico piace, nonostante tutto. Mi sarebbe piaciuto anche così, stonato e impreciso. Spero solo che tu non me lo renda antipatico come hai fatto per Marco Carta e Valerio Scanu!

AGGIORNAMENTO DEL POSTdel 13 FEBBRAIO 2010: ENRICO RINUNCIA ALL’IMMUNITA’

Nella puntata pomeridiana di oggi è stata resa nota un’altra richiesta di Enrico: rinuncerebbe all’immunità qualora si trovasse nelle prime tre posizioni della classifica. Pare che, comunque, la maggiore preoccupazione del cantautore toscano sia quella di non arrivare al ballottaggio con l’amata Elena: in quel caso chiederebbe di uscire lui. Insomma, non fa altro che chiedere … e il canto? Sembra che con il metodo Jurman -cintura allacciata attorno al petto- stoni meno. Abbiamo sentito qualche nota della canzone “Via” di Baglioni e non era male.

Riuscirà il taumaturgo Jurman a salvare Enrico?

ELENA D’AMARIO E I CALZONCINI BIRICHINI

Uno dei momenti più teneri delle ultime edizioni di “Amici” è andato in onda ieri sera grazie alla ballerina Elena D’Amario. La ragazza, durante l’esibizione di un passo a due di Steve La Chance, accompagnata da quel bel fusto di Amilcar, si è trovata in imbarazzo perché i calzoncini birichini le sono saliti durante una presa, lasciandole scoperti un po’ i glutei. La poveretta ha cercato di continuare ad esibirsi, tirandosi giù meglio che poteva i pantaloncini, ma ad un certo punto si è fermata comprendendo che l’inconveniente si sarebbe ripetuto. Il tutto davanti allo sguardo ingelosito del suo “fidanzato” Enrico Nigiotti che non ha tardato a difendere energicamente la sua decisione di sospendere il ballo.

Quando la musica si è fermata, Elena con gli occhioni spalancati e un sorriso nervoso si è inginocchiata di fronte alla commissione, probabilmente rivolta al suo maestro con il quale voleva scusarsi, sapendo di averlo deluso. Steve, per nulla intenerito, ha detto che sono cose che capitano ma che avrebbe potuto comunque proseguire. Di fronte alla ragazza dispiaciuta, che a stento tratteneva le lacrime, la De Filippi è intervenuta rievocando un incidente simile occorso alla professionista Eleonora lo scorso anno: la spallina dell’abito aveva ceduto e la ballerina si era fermata durante l’esibizione. Insomma, come dire: non condanniamo la povera Elena, sono cose che succedono anche ai professionisti.

A questo punto interviene quel tenerone di Garrison che chiede se non sia possibile per Elena rifare il passo a due. Maria, interdetta, guarda verso la squadra bianca e la telecamera inquadra gli occhioni spalancati di Stefano De Martino, lo sfidante di Elena nel balletto in questione. Lui continua a fare sì con la testa, come dire “non c’è problema” e sembra sinceramente dispiaciuto per l’accaduto. Accertatasi che una ri-esibizione di Elena fosse regolare, anche in considerazione del televoto, Maria dà il suo benestare.
Il ballo riparte, dopo che Elena ha indossato i leggins, e la sua esibizione è davvero strepitosa.

Strana questa ragazza: già nell’eseguire le coreografie osé di Garofalo , Elena aveva manifestato il suo disagio. Quello che è accaduto ieri ha confermato il suo pudore. In un’epoca in cui fare mostra del proprio corpo, lato A o B che sia, è considerato una specie di passaporto per il successo, la bella e giovane Elena ha dimostrato che si può essere pudiche e brave allo stesso tempo. Il successo futuro, per ora, sembra non sfiorarla nemmeno. Si goda, quindi, il presente rimanendo genuina com’è. Oltre all’indubbia bravura, che sembra acquisire sempre più con il passare delle settimane, quest’altra qualità le fa davvero onore.

Per i curiosi, ecco il VIDEO.

AMICI 9: STEFANINO DI NUOVO IMMUNE … DALLA GARA


Che Stefanino Maiuolo sia stato riammesso al serale, in sostituzione di Davide Flauto che ha lasciato “Amici” per “motivi personali” non ben specificati, lo sapevamo già. Che la riammissione di Stefanino, votato all’esame con un solo giudizio positivo contro sette, sia quantomeno sospetta, l’avevamo supposto. Avessero fatto luce sul famoso “regolamento”, sbandierato ma non pubblicato da nessuna parte, sarebbe stato meglio almeno per fugare dubbi e sospetti. Che l’immunità di Stefanino alla prima serata, in quanto non presente nella classifica di gradimento, fosse discutibile l’avevamo già sottolineato. [LINK]
Quello che appare strano, questa volta, è che Stefanino ieri, durante la seconda puntata del serale, se ne sia stato tranquillamente seduto a far da spettatore mentre i suoi compagni si davano un gran daffare per vincere, cosa che puntualmente è avvenuta.

Di scontri tra cantanti ce ne sono stati parecchi. Tre esibizioni per Loredana dei blu, due contro Emma e una contro Pierdavide; tre esibizioni pure per Pierdavide, due delle quali contro un Matteo decisamente sottotono; tre esibizioni anche per Emma, oltre ai due confronti con Loredana, vinti entrambi, una vittoria schiacciante nonché prevedibile contro Enrico; due scontri per Matteo, entrambi contro Pierdavide e consecutivi, in cui ha avuto la meglio il cantautore; una sola esibizione, per di più fallimentare per Enrico; solo una anche per Angelo che perde contro Pierdavide e viene eliminato a fine serata dalla commissione. Tutto questo, mentre Stefanino se ne stava in panchina a tifare per i suoi compagni. Ma cos’avranno detto gli altri componenti della sua squadra? E i cantanti avversari?

Insomma, a me pare che il serale di ieri avrebbe dovuto mettere in mostra le qualità di Stefanino, se le possiede, anche a ragion del fatto che la sua entrata nella squadra bianca non era stata “ortodossa”. Lui, già scartato agli esami con un clamoroso uno a sette, avrebbe dovuto pretendere di entrare a tutti gli effetti in gara, dimostrando di meritarsi quel posto che forse nemmeno Davide Flauto si era davvero meritato, ma lui ancor meno visto che in un primo tempo il suo nome non figurava neanche fra quelli dei cantanti ammessi al serale.

Dopo essere scampato all’eliminazione la scorsa domenica, non essendo nominabile dagli avversari, ieri ha ottenuto pure l’immunità dalla gara. Che ci sia qualcosa sotto? Chessò, un mal di gola? Fosse stata questa la giustificazione, sarebbe stata meglio che niente. Se non altro per non generare interrogativi che, ancora una volta, non hanno risposta.