13 aprile 2014

UN PREMIO DARDOS ANCHE PER ME

Posted in affari miei, amicizia, cultura, web tagged , , , , , , , , a 10:15 am di marisamoles

premio-dardos1
Ringrazio l’amica blogger Laura (laurin42) per aver assegnato questo nuovo premio (ma che spopola già parecchio!) al mio blog.

Il Premio Dardos è un riconoscimento che viene consegnato ai blogger che hanno dimostrato impegno nel trasmettere valori culturali, etici, letterari o personali ; che dimostra la sua creatività, che esprime il proprio pensiero attraverso le sue letture e le sue parole.

Come ho già detto ad altri blogger che hanno ottenuto questo riconoscimento, è un premio che implica delle grosse responsabilità. Parole come cultura, etica, letteratura, creatività, al di là di quello che può esserne l’abuso nel linguaggio odierno, hanno grande valore e un peso notevole.

Onestamente non so quanto io possa essere definita creativa (in casa sono considerata l’esatto opposto, giusto per dire), ma in quanto a cultura, etica e letteratura spero di avere i requisiti per onorare il premio Dardos che mi è stato assegnato.
In realtà, di questi tempi, approssimandosi la fine dell’anno scolastico (avendo una quinta poi …), non riesco ad occuparmi come vorrei del blog, ma spero in futuro di essere in grado di aggiornarlo con maggiore regolarità e di essere più tempestiva nelle repliche ai commenti.

Detto questo, veniamo al regolamento del Premio Dardos:

1) accettare (ma ovviamente non è obbligatorio) e comunicare il regolamento visualizzando il logo del premio (fatto)
2) linkare il blog che ti ha premiato (fatto)
3) premiare altri 15 blog meritevoli avvisandoli del premio (premiare va bene ma avvisare … spero se ne accorgano da soli!)

Ecco, dunque, le mie nomination (anche se so che qualcuno non ama i premi – ma, come già detto, non è indispensabile continuare la catena – e so anche che qualcuno ha già ricevuto questo premio … vorrà dire che farà il bis o di più!):

Onesiphoros
Isabella Scotti
Mara Carlesi
La Biblioteca di Babele
Ombreflessuose
EsPress451
Le parole segrete dei libri
marialetiziablog
Sentimental blog
Scrutatrice di Universi
Luna
Nicherelena
Scuolafinita
Diemme
L’isola delle colline

Ringraziando ancora Laura, auguro a tutti di trascorrere una FELICE DOMENICA. 🙂

AGGIORNAMENTO DEL POST, 17 APRILE 2014

Un altro Premio Dardos per me! Me l’ha assegnato Margherita (unpodichimica), l’unica prof di chimica con cui ho un buon rapporto e che leggo sempre volentieri. 😉

Annunci

23 gennaio 2014

UN PREMIO SCINTILLANTE PER ME: SHINE ON AWARD

Posted in affari miei, web tagged , , , , , , , a 9:13 pm di marisamoles

shine-on awardRingrazio Michele (che fa il prof!) per questo premio scintillante che non credo di meritarmi, almeno in questo momento, visto che la mia vita è tutt’altro che scintillante e io non brillo affatto per entusiasmo. Ma un premio è pur sempre la dimostrazione della stima degli amici blogger, quindi lo accetto volentieri e mi accingo a seguire le regole che sono:

1- Inserire il logo dell’award sul fronte del post (fatto)
2- Riportare il nome del blog che ti ha nominato (fatto)
3 – Rispondere alle domande su noi stessi
4 – Nominare altri 15 blogger per lo Shine on award, notificandone i link per i rispettivi blog (uhm … mi sa che questa la salto)
5 – Far sapere ai blogger designati che hai pensato a loro per la nomination (idem)

Bene, veniamo alle risposte:

1) Perché hai iniziato questo blog? L’ho spiegato in occasione di un altro premio: all’inizio doveva essere semplicemente uno strumento utile per passare dei materiali scolastici ai miei studenti, poi però, dato che scrivere è sempre stata una delle mie più grandi passioni, ci ho preso gusto e questo blog è diventato un contenitore di notizie e riflessioni non sempre attinenti al mondo della scuola. Ciò mi ha spinta, tre anni fa, ad aprire il secondo blog, laprofonline, interamente dedicato alla scuola. In questo modo qui mi sento più libera di parlare di me, di esprimere le mie emozioni, insomma questo blog è diventato un po’ più personale anche se ho la tendenza a rimanere sempre un po’ abbottonata.

2) Qual è la cosa più importante della tua vita? La mia famiglia, senza ombra di dubbio. I miei figli, prima di tutto.

3) Il cibo di cui non puoi fare a meno. I dolci, di qualsiasi genere. Mi sono adattata pure a quelli dietetici, ahimè. Ma senza non ci posso stare.

4) Il tuo posto del cuore. Trieste, la mia città natale. Anche se dove vivo mi trovo benissimo, la propria città rimane sempre nel cuore, specialmente dopo tanti anni (più di 28, nel mio caso).

5) Come ti vedi nei prossimi 10 anni? Cerco di non vedermi ma senza dubbio sarò ancora in cattedra, con poca voce (le mie corde vocali sono messe a dura prova ogni giorno) e pochissima pazienza. Poveri i miei futuri studenti!

6) Tre delle cose senza le quali non esci mai di casa. Le chiavi di casa, il telefonino e la trousse contenente rossetti, trucchi (be’, la vanità non è un difetto!) e un piccolo block-notes. Dovrei avere sempre in borsetta gli occhiali ma alla presbiopia non mi arrenderò mai …

7) Una citazione che ti caratterizza. Una di Pasteur: “Non è la professione che onora l’uomo ma l’uomo che onora la professione”.

Ora chiedo scusa ma glisso sulle nomination. I miei blogamici sono tutti meritevoli e a tutti dedico questo premio invitando chi lo desidera a rispondere alle domande nello spazio commenti.

6 novembre 2012

MI MERITO UN REALITY BLOG AWARD … ANZI DUE

Posted in affari miei, web tagged , , a 7:33 pm di marisamoles

Grazie a Monique (Le lune di Sibilla), collega e blogamica, mi è stato assegnato il premio Reality Blog Award. Mi sento davvero onorata da questo riconoscimento che si aggiunge agli altri già conquistati: il Gorgeous Blogger Award e il più recente Blog 100% affidabile.

Il primo impegno che devo affrontare da “premiata” consiste nel rispondere a delle domande. Eccole.

1) Se potessi cambiare una cosa, cosa cambieresti? La mia testardaggine. 😦

2) Se tu potessi ripetere un’età quale sarebbe? Dai 20 ai 24 annipoi mi sono sposata.

3) Cosa è una cosa che ti spaventa davvero? I problemi di salute, non miei ma quelli delle persone che amo.

4) Qual è un sogno che tu non hai completato, e pensi di non essere in grado di completare? Laurearmi in Lingue. Un tempo pensavo di farcela ma poi i bambini, la scuola, gli impegni su tutti i fronti mi hanno fatto desistere. Credevo, però, che avrei potuto farcela quando sarei andata in pensione. Grazie alla Fornero so che non realizzerò il mio sogno perché a 67 anni (età in cui forse andrò in pensione) sarò del tutto rinco. 😦

5) Se potessi essere qualcun altro per un giorno, chi vorresti essere? Rita Levi Montalcini, una donna stupenda, con un carisma grande come una casa.

E ora devo onorare il secondo impegno: nominare a mia volta i blog che ritengo meritevoli di questo premio. Eccoli.

1. frz40, anche se so che non continuerà la “catena. Ammiro il suo impegno nella lotta contro la violenza, la prevaricazione, la disinformazione e la faziosità (come recita il motto del suo blog) e allo stesso tempo mi piace la sua voglia di far sorridere i lettori. E poi è un amico di lunga data …

2. Cle (Ecce Clelia). E’ sempre un piacere leggere i blog (oltre al principale, ci sono i due di cucina: Ma che bontà e A dieta) di un avvocato con la passione per la cucina.

3. Ifigenia. Diario di una casalinga non disperata e nemmeno a tempo pieno (visto che lavora) alle prese con la figlia e la sua mania delle diete e con il padre della figlia, presenza invadente e poco collaborativa.

4. Valentina. Studentessa siciliana amante delle lingue (che studia seriamente) e dei gatti. Una ventata di gioventù non fa mai male!

5. Raffaele. Ogni tanto sparisce per periodi più o meno lunghi, è un blogger in preda a frequenti crisi creative ma a me piace leggere ciò che scrive perché spesso ritrovo nelle sue parole la mia stessa rabbia contro le ingiustizie. Che questo premio possa essere per lui uno sprone a continuare.

E’ tutto. Anzi, no. Nel titolo ho scritto di aver ricevuto non un premio ma due. Sì, perché l’amica Diemme ha conferito questo riconoscimento al mio blog laprofonline. Ci vediamo . 😉

8 novembre 2011

NON COMMENTO MA … I LIKE

Posted in affari miei, amicizia, lavoro, web tagged , , , , , a 9:11 pm di marisamoles


Cari lettori e webamici,

è un momento di grande lavoro per me. Le giornate corrono veloci e invece di riuscire a togliermi di mezzo qualche pacco di compiti, finisce che nel frattempo sulla scrivania si accumulino altri pacchi. 😦
In più, le riunioni pomeridiane non agevolano certo il lavoro di correzione.

Quando riesco a scrivere qualcosa, lo faccio in fretta e non come vorrei. Alla fine, mi pare cosa assai sensata non scrivere nulla.
Faccio i salti mortali tra un blog e l’altro dei miei amici, leggo in fretta gli articoli ultimogeniti (mi piace un sacco quest’espressione adottata dall’amica Diemme!), ma non sempre riesco a commentare come mi piacerebbe fare.

Per fortuna WordPress ha inventato il “pulsante” Like. Quindi, non commento ma … I like. E’ un modo per far capire ai miei blogamici che magari in una briciola di tempo riesco comunque a passare da loro.

Ai lettori non blogger chiedo scusa. Verranno momenti migliori … come disse una mia amica, riponendo in un cassetto i fermagli, dopo essersi fatta tagliare i capelli cortissimi. 🙂

Scelti per voi

Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

wwayne

Just another WordPress.com site

Diario di Madre

Con note a margine di Figlia

Scrutatrice di Universi

Happiness is real only when shared.

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo-Psicoterapeuta. Battipaglia (SA)

Psicologo Clinico, Terapeuta EMDR di livello II, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapia Metacognitiva Interpersonale.

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

oןısɐ,ןןɐ ɐɯ ɐןonɔs ɐ opɐʌ uou

pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di critica, di autocritica, di insulti, di ritrattazioni, di sciocchezze e sciocchezzai, di scuola e scuole, buone e cattive, di temi originali e copiati, di studenti curiosi e indifferenti, autodidatti e eterodidatti, di nonni geniali e zie ancora giovani (e vogliose), di bandiere al vento e mutande stese, di cani morti e gatti affamati (e assetati)

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

CORSI DI SCRITTURA CREATIVA, ATTUALITA' EDITORIALE, DIDATTICA E STRUMENTI PER LA SCRITTURA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Studio di Psicoterapia Dr.ssa Chiara Patruno

Psicologa - Psicoterapeuta - Criminologa - Dottore di Ricerca Università Sapienza

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

Messaggi in Bottiglia

Il diario di Cle

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: