LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: REGALARE LE FERIE A CHI NE HA BISOGNO

rossella cioniniUn disegno di legge sul job act, che nei prossimi giorni passerà il vaglio della commissione Lavoro in Senato, porta la firma della senatrice della Lega Nord Emanuela Munerato.

Si tratta di una proposta presa in prestito dalla legislazione francese.
La “legge Mathis” prende il nome di un bambino ammalato di tumore la cui vicenda ha commosso la Francia. I colleghi del padre di Mathis, dopo l’ennesima ricaduta del bimbo, hanno rinunciato alle proprie ferie in favore dell’amico, consentendogli di rimanere accanto al figlioletto fino all’ultimo giorno di vita, senza perdere nemmeno un giorno di lavoro. Prendendo spunto da questa vicenda, la Francia ha varato la legge che consente ai lavoratori di regalare i propri giorni di ferie o di permesso ai colleghi che ne hanno bisogno.

Esiste un caso analogo anche in Italia, pur in assenza di una legge ad hoc.
La signora Rossella Cionini lavora per la Ctt, azienda del servizio pubblico toscano. Dopo aver subito alcuni interventi chirurgici e fatto le relative terapie, aveva esaurito i giorni a disposizione e avrebbe rischiato di perdere il lavoro per poter continuare a curarsi. I colleghi hanno, quindi, chiesto all’azienda di poter donare le loro ferie a Rossella. L’azienda ha permesso ai dipendenti, che ne avevano fatto richiesta, di rinunciare ad un giorno delle proprie ferie in favore della Cionini, che si è vista così recapitare un bonus di 250 giorni – non tutti utilizzati – con il quale ha potuto continuare le sue cure.

«Per me sono stati degli angeli custodi – ha raccontato Rossella Cionini parlando dei suoi colleghi -, sapevo che si stavano muovendo ma quando ho ricevuto la telefonata di un collega che mi informava del gesto ho cominciato a piangere».

«È uno strumento che abbiamo utilizzato – conferma Riccardo Gennari della Cisl -, si tratta delle festività soppresse che il lavoratore può anche farsi pagare».

Ora questo gesto di solidarietà potrebbe diventare legge. Speriamo che per una buona causa come questa si possano superare le barriere di partito, arrivando ad un sì unanime.

[fonti: ilsalvagente.it e familyidea.it; immagine da Il Mattino]

ALTRE BUONE NOTIZIE

In Danimarca c’è un negozio dove si compra senza pagare di laurin42

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE

11 pensieri riguardo “LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: REGALARE LE FERIE A CHI NE HA BISOGNO

  1. Proposta che parte da ottime intenzioni… ma in Francia il disegno di legge, del 2012, è solo recentemente passato al Senato. Difficoltà : una parte della sinistra è contro (« non devono essere i lavoratori a sostenere l’onere ma l’impresa »). E’ necessaria la discrezione su chi offre le sue ferie (per evitare la distinzione tra colleghi « generosi » e non..). Quale limite di età stabilire per il bambino gravemente malato ? Chi protesta di già perché anche gli anziani dovrebbero essere assistiti fino all’ultimo con questo ausilio. Bisogna comunque stabilire un limite ai giorni che ciascuno puo’ offrire. Infine alcune imprese private hanno di gà inserito questa possibilità nel contratto di lavoro senza aspettare la legge. Forse è qui la soluzione…

    "Mi piace"

  2. Ciao Marisa,
    una buona notizia davvero e speriamo venga approvata.
    A scuola la applichiamo da tempo; non c’è il rischio della perdita del posto, ma sicuramente è un concreto aiuto sostituire i colleghi nei giorni e nelle ore libere per risolvere situazioni problematiche. Se poi il collega potrà ricambiare per recuperare quelle ore di eccedenza lavorativa, bene, altrimenti fa nulla.
    Buona nuova settimana,
    Marirò

    Piace a 1 persona

  3. la solidarietà applicata in ambiti lavorativi è sicuramente una grande conquista sociale e un mattone aggiunto al castello della civiltà. L’intelligenza e l’umanità dei lavoratori e delle lavoratrici ha fatto ciò che avrebbero dovuto fare i sindacati, da anni.

    "Mi piace"

  4. @ TUTTI

    Scusatemi per il ritardo con cui replico.

    @ quarchedundepegi

    Sì, lo è.
    Un abbraccio.

    @ Elena

    Speriamo che, per una volta che viene proposta una legge giusta, siano tutti d’accordo.

    @ Alberto

    Grazie, come sempre, per il tuo contributo. Concordo con le tue osservazioni. L’obiezione della sinistra (a prescindere dallo schieramento …) mi pare pretestuosa. In fondo non credo che le aziende non diano la possibilità di curarsi e di usufruire dei periodi di malattia. Perché dovrebbero assumersi quest’onere? D’altronde, credo di aver capito che Il contributo dei dipendenti non sia obbligatorio, quindi penso che la “donazione” debba essere spontanea, disinteressata e coperta dall’anonimato.

    @ laurin42

    Grazie, Laura!
    Buona giornata.

    @ Spanni

    Certo, è un primo passo. Poi vedremo se riusciranno a varare una legge che accontenti le diverse parti.

    @ ili6

    Grazie, Marirò, per il tuo contributo.
    E’ vero che a scuola già lo facciamo anche se onestamente non sempre in modo corretto. Mi spiego: se io sono disponibile e disposta a fare un favore a un collega, non mi tiro certo indietro. Ma nel mio liceo quando si chiede una giornata di ferie, la maggior parte delle volte siamo obbligati a trovarci dei sostituti che, però, vogliono anche recuperare le ore fatte in più. A questo punto, non sono nemmeno più ferie …

    Un abbraccio e buona giornata.

    @ TADS

    Concordo con le tue osservazioni. Mi sa che i sindacati facciano più danni che altro …

    Piace a 1 persona

  5. Esatto, Marisa, nella scuola non sono ferie regalate, è disponibilità a fare ore in più gratis e difficilmente recuperabili per favorire colleghi con problematiche. Al momento è ancora lasciata alla disponibilità e buon cuore di ognuno, ma presto diverrà obbligo , obbligati alla disponibilità e con pagamento forfettario del fis deciso nella contrattazione rsu.
    L’autonomia delle scuole è bella, ma troppa fa male.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...