5 agosto 2014

AH, L’AMORE …

Posted in adolescenti, adolescenza, affari miei, amore, canzoni tagged , , , , , , a 6:02 pm di marisamoles

Sul filo dei ricordi, ho riletto questo post in cui riassumo i pensieri sull’amore raccolti in classe qualche anno fa. Era una classe speciale, una di quelle che lasciano un segno nel cuore. Una bella classe, al di là dei risultati scolastici (ne ho avute di migliori, sotto questo profilo), piuttosto per il feeling che si era creato tra di noi. Ce ne saranno altre così? Mah …

Uno dei più bei pensieri scritti dai ragazzi è questo:

L’amore è una sfida a carte con il nostro cuore: in tutti i casi il nostro avversario ne esce vincitore: se perdiamo, infatti, ci disperiamo cercando di dimenticare; se dovessimo vincere è il cuore stesso che si complimenta con noi, anche se alla fine è lui che riceverà la medaglia.

Non so nulla dell’autore o autrice, i bigliettini erano anonimi. Penso che sia stata una studentessa a scrivere queste parole, ma non ne sono sicura. Ad ogni modo mi sembra un pensiero profondo, a prima vista non troppo ottimista, forse solo obiettivo. Chi ha scritto queste parole aveva allora solo sedici anni.

Lo dedico a chi crede nell’amore,
questo folle sentimento che
ah l’amore
più lo fuggo e più ritorna da me
e stavolta ha il tuo volto perchè
io mi sto innamorando di te

(dal testo di “Questo folle sentimento” dei Formula 3, 1969)

Advertisements

8 commenti »

  1. tachimio said,

    ”Questo folle sentimento” … una canzone che cantavo da ragazza quando credevo di essere intonata. Bei tempi cara Marisa. Un abbraccio. Isabella

    Mi piace

  2. Cle said,

    Leggendolo ho pensato che potesse essere stato scritto da un ragazzo (forse un po’ guidata dal generico “maschile” studente) me lo sono immaginato, carino (ma non il più Figo della classe) a modo, capelli scuri e non troppo dispiaciuto di studiare letteratura! 😄

    Mi piace

  3. roceresale said,

    Ah, i bigliettini anonimi 😀 …io ho buttato via il mazzo di carte.

    Mi piace

  4. Elena said,

    Un teenager speciale per aver scritto un pensiero così speciale!

    Mi piace

  5. Diemme said,

    Ah, l’amour, come vorrei ricordare come lo vedevo a 16 anni! (sospiro)

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ tachimio

    Cara isabella,

    anch’io la cantavo, ma qualche anno dopo strimpellando con la chitarra. Bei tempi!

    Buona serata. Un abbraccio.

    @ roceresale

    Ma no, dài, finché c’è vita c’è speranza. 😉

    @ Elena

    Certo, ognuno è speciale a modo suo.

    @ Diemme

    Io ricordo ma per certi versi non ci vorrei tornare ai 16 anni. Non so perché ma ogni occasione era buona per rendermi difficile la vita … pensandoci bene non è che io sia cambiata così tanto. 😦

    Mi piace

  7. M.L. said,

    Rileggendo l’articolo del 2010 sopra citato, cara prof, mi sono chiesta se tra le citazioni da lei trascritte ci fosse anche la mia. Eppure, curioso a dirsi, tra le varie definizioni dell’amore non sono riuscita a trovare le parole che usai per esprimere le mie riflessioni. Ho pensato: “magari non sono state inserite nell’articolo” o “forse il mio stile è cambiato troppo da allora” o ancora “la mia memoria non è mai stata delle migliori”. Ma forse la verità è che, se anche tra quelle citazioni ci fosse ancora la mia testimonianza, io non sia più in grado di riconoscerla non solo perché in questi anni siano le mie idee o il mio stile di scrittura a essere mutati. Quella che è cambiata sono io, e non solo in quanto a maturità. Amore non è stato gentile con me, e pur avendo sofferto a causa sua ora posso dire di essere cresciuta anche grazie alle sue frecce, per quanto folle e sofferente mi abbiano fatta sentire. Ma se l’amore ci fa soffrire non è perché sia crudele e malizioso: dopo averci fatto toccare le stelle, ci fa cadere solo per farci imparare a camminare di nuovo; con ossa più forti dopo la frattura e un cuore non più fragile come porcellana, ma sempre più resistente a ogni nuovo impatto e destinato a diventare saldo quanto il diamante.
    Grazie per questo “tuffo nella memoria”, cara prof.
    Ne avevo proprio bisogno.

    Liked by 1 persona

  8. marisamoles said,

    Cara M.L.,

    innanzitutto scusami per la replica così tardiva, ma volevo avere il tempo per scriverti con calma.
    Il tuo commento mi ha fatto un immenso piacere, il contenuto un po’ meno (per le riflessioni personali che riporti sull’amore), soprattutto perché giunge in un momento in cui, facendo il bilancio dell’ultimo anno scolastico, mi sono resa conto che dall’anno della vostra maturità di classi speciali come la vostra non ne ho più avute. Spero non si offendano gli unici studenti “conosciuti” che il prossimo anno mi avranno ancora come prof, in quinta. E’ una classe in cui sto molto bene, loro sono molto carini ma voi eravate diversi. Penso che delle classi come la tua abbiano buttato via lo stampino. 😦

    Per quanto riguarda i pensieri sull’amore che avete scritto sui bigliettini, non so davvero chi ha scritto cosa, però rileggendo l’intero post credo di aver individuato i tuoi pensieri, non tanto per il contenuto quanto per la forma. Il tuo stile è inconfondibile, almeno lo era e spero sinceramente che tu non l’abbia modificato (anche se so che all’università si scrive tanto meno rispetto al liceo). Tu avevi la passione per la scrittura e mi auguro che non l’abbia perduta. Io l’ho sempre avuta ed eccomi qui … non ho perso il “vizio”! 😉

    Grazie per la tua bella testimonianza. Non sai quanto avessi bisogno io delle tue parole.

    P.S. contattami in privato, se ti fa piacere. Sarei felice di conoscere i tuoi progressi negli studi. Non capita spesso che un ex studente/essa dello scientifico poi si iscriva a Lettere Classiche. 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like@Rolling Stone

Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: