Perché sono felice che l’Italia abbia perso

Un post che avrei voluto scrivere io … a parte l’uso dell’aggettivo “italiota” che sinceramente detesto.

D I S . A M B . I G U A N D O

Sconfitta dell'Italia 2014

Ebbene sì, quando ieri la squadra italiana ha incassato il goal della sconfitta, ho tirato un respirone di sollievo. Fiuuu. E perché mai? Perché sono una snob? Perché sono donna? Ma va là.

View original post 299 altre parole

7 pensieri riguardo “Perché sono felice che l’Italia abbia perso

  1. Io, invece, l’ho trovato terribile, intriso di un’aggressività gratuita e non giustificata. E lo dico da persona cui non piace il calcio e non lo segue. Certo che nel calcio a questi livelli ci sono aspetti poco puliti, ma mi sembra che ci sia ben altro per cui indignarsi con questa foga e che, invece, passa sotto silenzio o diventa qualcosa cui ci si abitua. Inoltre, credo si possa guardare la cosa anche da un altro punto di vista e, senza scomodare la politica o l’economia, accorgersi che, tutto sommato, si può sorridere e intenerirsi del trovarsi uniti a gioire innocentemente per una vittoria della propria nazionale.

    Piace a 1 persona

  2. @ Monique

    L’articolo della dott.ssa Cosenza è chiaramente provocatorio. Non trovo il tono particolarmente aggressivo, certo il suo piglio è deciso ma trasmette un pensiero abbastanza comune. Ti faccio un esempio: ieri sera ai tg si è parlato per mezzora della sconfitta della nazionale (e per fortuna ha perso …), anticipando notizie ben più serie come l’ennesimo bambino ucciso sulle strisce da un pirata della strada e l’aggravarsi delle condizioni di Ciro Esposito che infatti è morto stamattina.
    Onestamente quando penso che il mio lavoro viene messo in discussione perché non viene valutato in alcun modo e che il mio stipendio, pur misero, non mi viene assegnato in base ai meriti certificati, e poi vedo dei calciatori sbruffoni profumatamente pagati fare quella figura in campo, allora permettimi di incazzarmi un po’.
    Come dice la Cosenza, la nazionale di calcio è lo specchio dell’Italia, incapace di farsi valere, di dimostrare le potenzialità, un’Italia di pochi ricconi che guarda con sufficienza la stragrande maggioranza di persone che tirano a campare. Un’Italia che scarica la colpa su altri (l’arbitraggio, il morso …) pur di non ammettere le proprie responsabilità. Questo quadro non è forse quello dei politici che legiferano e ci governano?

    @ Scrutatrice

    A me non sembra … Grazie per la solidarietà. 😉

    "Mi piace"

  3. Arrabbiarsi è lecito, dare la colpa a Balotelli & co. che non si è pagati abbastanza o che non c’è lavoro mi sembra fuori luogo. Il calcio diventa lo specchio dell’Italia nel momento in cui lo si investe di responsabilità che non gli competono, lo si prende a modello del governo e dei problemi del paese quando non ne ha le pretese. Forse bisognerebbe imparare a tenere le cose separate e dare a Cesare quel che è di Cesare. E, magari, provare a rilassarsi e, da tifosi, vedere le cose per quello che sono e godersi una semplice partita. In fondo, preferisco sapere che milioni di italiani sono riuniti per la partita, che non riuniti a fumare uno spinello o riuniti per andare a prostitute.
    E, da ultimo, mi chiedo (e me lo chiedo da persona che, ribadisco, non conosce e non segue il calcio) se le società sportive di altri paesi sono poi questo cristallino esempio di onestà e mi chiedo se le loro splendenti nazionali siano allora lo specchio di un governo che funzioni…perchè se penso alla qualità di vita in Brasile, in Colombia, in Uruguay…

    "Mi piace"

  4. @Marisa e@ Monique
    Non condivido quasi nulla di quel post. Non lo commento perché non è tuo e dovrei ripeterne il contenuto. Lo trovo pieno di luoghi comuni che non possono avere un valore nemmeno come temi provocatori.
    In ogni caso non vedo di che essere “felice”.
    Condivido al 100% il commento di Monique e non la tua risposta. IN particolare il discorso dei “profumatamente pagati” e “dello specchio dell’Italia”

    "Mi piace"

  5. Non ho seguito la partita e quando ho visto che l’Italia aveva perso ho sorriso. Quel post l’avrei scritto io ma con molta più spocchia, anche se non lo sono di carattere ( a parte qualche volta quando sono indignata). Perché detesto il calcio, detesto vedere dei ragazzetti correre dietro una palla e venir pagati profumatamente, detesto che il mondo vada in questo modo.

    Piace a 1 persona

  6. @ Monique

    Io non ho dato la colpa a Ballotelli e co se siamo pagati poco, ho semplicemente detto che mentre il nostro lavoro è sempre messo in discussione, quello dei calciatori mai perché se le cose vanno male è sempre colpa degli altri.
    Non confondere il tifo con il calcio giocato. Io non sono tifosa anche se seguo la nazionale ai mondiali e agli europei, ma ritengo che lo sport in generale sia un potente strumento di aggregazione, anche se non sono poi così convinta che seguire o praticare uno sport allontani dalle cattive abitudini. Quel giovane che qualche settimana fa ha sterminato la sua famiglia era un pallavolista … drogato.
    Non conosco le altre realtà ma mi sembra illogico che le squadre italiane reclutino tanti stranieri (strapagati ugualmente) per poi ritrovarci con delle mezze cartucce italiane in queste occasioni.

    @ frz

    Se l’avessi scritto io probabilmente non avrei usato l’aggettivo “felice”, piuttosto avrei scritto “non mi dispiace”. Per il resto, abbiamo già avuto modo di discutere sull’argomento e non mi stupisco che tu non sia d’accordo con me.

    @ maryonn

    So che il tuo commento non piacerà a frz ma a me piace moltissimo! 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...