LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: CON LA BOOKNOMINATION L’AMORE PER IL LIBRI IMPAZZA SUL WEB

booknominationNon sono una fan di Facebook, anzi, a dirla tutta lo detesto proprio, ma questa mi sembra veramente una buona notizia. E pazienza se di mezzo c’è il social network più amato dagli Italiani e più odiato da me. Quando si tratta di amore per i libri ogni mezzo di diffusione della lettura è il benvenuto.

Che cos’è la Booknomination? Si tratta di una nuova tendenza che consiste nel pubblicare l’estratto di un libro entro le ventiquattro ore dal momento in cui si viene taggati indicando titolo, autore e nomi di almeno tre amici che dovranno fare altrettanto. L’iniziativa è nata con l’intento di contrastare la “Neknomination”, una pericolosa pratica nata in Australia e diffusasi rapidamente in seguito ad un video postato su Facebook dal rugbysta irlandese Ross Samson.

Nel video si vede il giocatore mentre si scola una bottiglia di birra e invita altre persone a imitarlo. Una sfida all’ultimo bicchiere che non esclude nessuna fascia di età e che colpisce anche i più piccoli.
L’ideatore di Booknomination, il ventinovenne Diego di Cento, in provincia di Bologna, ha spiegato di aver preso spunto da questo brutto gioco per trasmettere un altro amore, ben più sano:

«Ero stato taggato in una neknomination da un ragazzo che conosco. È come una catena di sant’Antonio. Entro 24 ore avrei dovuto filmarmi mentre bevevo tutto d’un fiato una birra o un altro tipo di bevanda alcolica, caricare il video su Facebook e taggare altri amici. Il pensiero di scolarmi una bottiglia a casa da solo riprendendomi col telefonino non mi esaltava. Questa moda assomiglia tanto a uno di quei rituali dai quali bisogna passare per non essere considerati degli sfigati. Mi sono chiesto come avrei potuto accettare la sfida in modo diverso, non volevo sfilarmi dal gioco. Ero in casa, vicino a me avevo la mia libreria. Mi è parso naturale aprire un libro e riprendermi mentre leggevo, postare il video su Facebook e taggare».

Un invito a non stappare la bottiglia di birra e ad aprire un libro. Ne gioverà la salute e l’intelletto.

[LINK della fonte]

ALTRE BUONE NOTIZIE

Arriva il libro sospeso, dopo pane, pizza e caffè di laurin42

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE

5 pensieri riguardo “LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: CON LA BOOKNOMINATION L’AMORE PER IL LIBRI IMPAZZA SUL WEB

  1. Davvero una bella notizia, e non tanto per la diffusione della lettura, che è davvero encomiabile, quanto per la capacità di interrompere le catene negative, reagire alle pressioni, ai condizionamenti, dimostrare di essere liberi e sani!

    Piace a 1 persona

  2. Non so se serve a diffondere l’amore per i libri o serve solo a pubblicare frasi depresse di libri depressi e far credere a tutto il mondo di essere dei grandi uomini di cultura. Nessuno condivide una citazione veramente bella, scrivono solo frasi “ad effetto”, esibizioniste. E poi ci sono persone che scrivono un sacco di righe, e mi chiedo se è mai possibile che queste persone abbiano tanta pazienza da ricopiare tutto quel popo’ di testo e non si limitano davvero solamente a fare copia e incolla da qualche parte sul web senza averlo letto realmente.

    "Mi piace"

  3. Un’iniziativa simile c’era anche per i blog, o no? Riguardava, mi pare, l’aprire il libro che si stava leggendo ad una pagina a caso e condividere un suo estratto con gli altri.
    Diciamo che finché si tratta di premi passati da blogger a blogger, non mi dispiace, ma tutte le altre catene non mi entusiasmano granché.

    "Mi piace"

  4. Sicuramente non è pericoloso…ed è molto più interessante. A proposito di libri, finalmente ho trovato in biblioteca “Storia di Irene”: grazie del consiglio!

    "Mi piace"

  5. @ Diemme

    Infatti, anch’io ho apprezzato soprattutto l’intelligenza di quel ragazzo che ha voluto fare una cosa diversa e senz’altro più utile e bella.

    @ Zio Gio

    Su questo ti do ragione. A parte la pazienza di ricopiare tutto, non so come faccia la gente a ricordarsi le citazioni a memoria … io sono arrivata al punto che finisco di leggere un libro e l’indomani non mi ricordo più nulla. 😦

    @ Scrutatrice

    Pare anche a me ci fosse qualcosa del genere. Anch’io non amo le catene ma tutto ciò che può spronare i giovani alla lettura ben venga. Bellissima anche l’iniziativa di cui parla laurin42 nell’articolo che ho linkato (“Il libro sospeso”).

    @ Fiocco di neve

    Bene! Si legge tutto d’un fiato. Non è il migliore tra i romanzi di De Luca che ho letto, comunque.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...