1 febbraio 2014

L’AMORE NON È BELLO SE NON È … SGRAMMATICATO

Posted in amore, lingua tagged , , , , , , , a 2:33 pm di marisamoles

Ammettiamolo: quante di noi avrebbero desiderato ardentemente una bella dichiarazione d’amore scritta sui muri? Ci siamo dovute accontentare, talvolta, di un cuore trafitto inciso sulla corteccia d’albero, con le iniziali che avrebbero potuto rimandare ai nomi di tante altre coppie. Oppure di una semplice incisione sulla panchina di un parco, con tanto di data ad imperitura memoria del nostro passaggio.

L’amore “gridato” al mondo, diciamolo, ha avuto il suo esordio grazie a Federico Moccia. Ci piaccia o no, quella scritta “Io e te tre metri sopra il cielo” è stato l’inizio. Da allora i fianchi dei ponti, i muri dei palazzi, i marciapiedi o l’asfalto delle strade hanno costituito il luogo prediletto per le dichiarazioni d’amore eclatanti, quelle che, passato l’amore, restano per sempre se non nel cuore almeno nella memoria.

Ecco che l’apostrofo, quello che, colorato di rosa, simboleggiava il bacio tra due innamorati per Cyrano, l’amante più ostinato della storia, trova il posto giusto nella parola sbagliata quando a dettare il messaggio è un cuore pulsante d’amore:

q'anto ti amo

buon s'an valentino

E che dire dell’acca? Solo un dettaglio insignificante perché quello che conta è la sincerità con cui viene fatta la dichiarazione:

acca amore

Magari la posizione dell’acca è discutibile, ma che importanza può avere quando l’amore è finito?

amore finito

Fosse solo l’acca il problema

amore sgrammaticato

L’amore non conosce regole, men che meno nell’uso del congiuntivo:

amore congiuntivo

Cuore e amore formano, come si sa, un binomio indissolubile. Ma forse qualcuno confonde la q di quadro con la c di cuore:

quore

Il guaio è quando la dichiarazione d’amore è indelebile … come nel caso di un tatuaggio:

amore qui

E poi, va bene che Moccia ha fatto scuola, ma c’è qualcuno che non sa nemmeno copiare:

amore celo

Come canta Emma, alla fine con l’amore si dimentica tutto … anche come si scrive il nome dell’amata:

amore mirela

… e non solo quello.

Infine, qual è la città dell’amore per eccellenza? Parigi, ovviamente. Ecco che una dichiarazione d’amore che si rispetti deve essere espressa nel franco idioma:

ge tem

Se volete divertirvi ancora, QUI ne trovate altre.

Annunci

16 commenti »

  1. Beh… Nella prima foto: magari il destinatario si chiama “Antonio” apostrofato quindi come Anto’ …. Perché ci sia la “Q” prima…. Questo non lo so. Il cognome?

    Mi piace

  2. Rebecca Antolini said,

    l’amore e solo vero se deriva dal cuore… l’amore vuole essere condiviso…

    Mi piace

  3. tachimio said,

    Senti non voglio ripetermi ma sei troppo forte. Ogni volta che ti leggo mi fai sorridere con la tua sottile ironia. L’ultimo è super divertente.. Au revoir .Isabella

    Mi piace

  4. Valentina said,

    Ahahahahahahahahahahaha Marisa, sto rotolando!!!

    Mi piace

  5. Marisa, molto divertente, per me consolante, ho sempre timore di sbagliare quando scrivo in italiano. Italian is far easier to write than English. Magari avere un messaggio d’amore anche sgrammaticato! Sono una vecchia romantica, oppure, una romantica vecchia..?.help.

    Mi piace

  6. Fiocco di neve said,

    Non metto in dubbio l’autenticità di molte frasi (purtroppo) ma penso che “quore solo” sia stato scritto di proposito, per scherzo.
    Certo che queste dichiarazioni sono imbarazzanti: già mi sentirei a disagio vedendo il mio nome su un muro o su una panchina all’interno di una frase normale…ma per ringraziare di un messaggio del genere donerei al principe azzurro un pennello e pittura per muro!
    Comunque concordo con il commento di Isabella: super divertente.

    Mi piace

  7. marisamoles said,

    @ oreficemichele

    Tutto può essere ma a me pare proprio una svista ortografica.

    @ Rebecca

    Certo ma io volevo solo scherzare. 🙂

    @ tachimio

    Fa sempre piacere suscitare un sorriso e sono contenta che tu abbia gradito la mia ironia.
    Un abbraccio, Isabella, e buona domenica.

    @ Valentina

    Attenta a non rotolare troppo. 😉

    @ 3theperfectnumber

    Anch’io sono una “vecchia” romantica … conservo ancora tutti i biglietti e lettere d’amore. Purtroppo con degli errori ortografici ma almeno quelli rimangono privati. 🙂
    L’italiano non è così semplice da scrivere, secondo me è più facile l’inglese. Non so se gli Inglesi non facciano tanti errori ortografici. Gli Italiani quando scrivono in inglese sì, purtroppo. 😦

    @ fiocco di neve

    Felice di aver divertito anche te. 🙂
    Non sarei troppo sicura che quel quore non sia un errore … la confusione tra “c” e “q” è all’ordine del giorno negli scritti dei ragazzi di oggi. Ma quel che importa è il pensiero, in fondo. 😉

    Mi piace

  8. I don’t find Italian spelling difficult, it’s the grammar, English spelling on the the other hand is difficult even for the English, primary school teaching begins with teaching the different sounds, putting the sounds together, yet the confusion remains, eg. hear and here, and the 100s more. I am self didactic where Italian is concerned, AND I’m still leaning. By the way, if I’m not mistaken, do you
    also teach English? If you do, would you be interested in short stories for your students? Last year I published a series of short stories for my pupils in ebook, in 2011 they were published monthly in SPEAK UP.
    If you’re interested I’ll give you details.

    Mi piace

  9. Diemme said,

    Sai quanti uomini mi hanno fatto cadere le braccia perché si esprimevano in questo modo? C’era un ricco vedovo che mi corteggiava, che parlando della sua prima moglie mi diceva con orgoglio che lei “era studiata”.

    Aggiunse che non voleva che il figlio studiasse e cercava di farlo desistere dicendogli “Ma che ti serve studiare, abbiamo la robba!”.

    Ce n’era uno che mi faceva ridere perché usava sempre, davanti a ogni muro, vecchio o antico che fosse, che si trattasse delle mura aureliane o di una catapecchia ammandonata, esclamava solenne: ” ‘sto muro, ci avrà più de cent’anni!”.

    Mi piace

  10. espress451 said,

    Cara Marisa, temo che qualcuno dei “graffi” (al mio cuore…) sopracitati possa appartenere ai miei studenti della classe prima… Per intenderci quelli di Agrigento in Umbria…
    A presto, Es.

    Mi piace

  11. Diemme said,

    ehm… errata corrige: ammandonata=abbandonata.

    RoBBa volutamente scritto con due B, per rendere l’enfasi con cui il termine è stato pronunciato.

    Mi piace

  12. marisamoles said,

    @ 3theperfectnumber

    I taught my subjects (especially History and Latin) in English but now I haven’t any time to do it. However, I would like to see your work. I remember you told me something about your publications in Speak up. I’m waiting for more details. Thanks a lot.

    @ Diemme

    Avevo notato gli errori, voluti e involontari. 😉
    Fortunatamente non ho avuto di questi problemi, anche perché, essendo sposata da 28 anni, non ho avuto occasione di uscire con altri. A questo punto non so se mettere la faccina che sorride o quella che piange … non metto nulla, che è meglio.

    @ Ester

    Tutto può essere. Considerato che oggi si scambiano gli sms d’amore (e pure si scaricano tramite sms 😦 ), non credo che curino particolarmente la forma.
    Ciao, cara. A presto.

    Mi piace

  13. Che spasso questo post! Non riuscivo a credere a quanto leggevo! Fortuna che di queste dichiarazioni l’amore non saprà mai nulla.. Si dice sia cieco!

    P. S. Avrebbero potuto cadere in errore anche con la doppia “z” di “grazie”, ma per fortuna ci hanno “graziati”… 😉

    Mi piace

  14. sentimental said,

    Buongiorno Marisa, il post è spassoso e bello.
    Ma l’ Amore non vuole ” regole”, nasce spontaneo e
    anche scorretto ( ovviamente scherzo ma non troppo)
    Passa una serena settimana
    Ti abbraccio
    Gina

    Mi piace

  15. frz40 said,

    Carinissime 🙂

    Mi piace

  16. […] li troviamo nella parola scritta e parlata. Capita di leggere strafalcioni sui giornali, nei messaggi d’amore scritti sui muri e anche sulla cartellonistica […]

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: