22 novembre 2013

LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: GUARIRE DALL’ANORESSIA GRAZIE ALL’AMORE

Posted in donne, La buona notizia del venerdì, salute tagged , , , , , , , a 9:18 pm di marisamoles

anoressia
Siamo a Londra. Jo Thompson è una bella ragazza di 21 anni con alle spalle un passato terribile. Sembra incredibile – anzi, vero scherzo del destino – che sia guarita dall’anoressia grazie al suo lavoro che, quando era 17enne, aveva trovato da McDonald’s.

Da quando aveva 11 anni Jo soffriva di attacchi di panico e crisi nervose che l’hanno portata all’anoressia. Si nutriva di acqua e piselli, però un giorno decise di reagire e si convinse che sarebbe guarita. Assunta dal fast food più noto nel mondo, non ha iniziato, come si potrebbe credere, a rimpinzarsi di hamburger e nuggets. Si è semplicemente innamorata del suo capo. «Zoheb mi ha aiutato a curare il mio disturbo, mi ha seguito e aiutato e pranzavamo quasi sempre insieme», ha detto in un’intervista al Daily Mail.

L’essere uscita dal tunnel della malattia e aver incontrato l’amore della sua vita hanno portato la ragazza a guardare con serenità al futuro. I medici le avevano anticipato che, a causa della malattia, sarebbe stato difficile per lei rimanere incinta. Jo ha vinto anche su questo infausto pronostico: ora è madre felice di due bambini.

Un esempio e una speranza per tutte le ragazze che si ammalano di anoressia, una malattia terribile che però si può vincere con la forza di volontà e tanto amore.

ALTRE BUONE NOTIZIE

L’Eden in Cornovaglia di laurin42

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE

[notizia e foto da questo sito]

Annunci

12 commenti »

  1. BELLISSIMA notizia!

    Mi piace

  2. laurin42 said,

    Volontà e amore sono le spinte indispensabili per raggiungere qualsiasi obbiettivo. E tutto intorno a te si muove per collaborare.
    Love
    L

    Mi piace

  3. Una storia davvero particolare e positiva: per assurdo non sono state le patite del Mcdonald’s a guarirla, ma l’amore, che il caso ha voluto trovasse proprio lì! Alla fin fine, comunque, non c’è tanto da stupirsi che non sia stato il fast food a fare effetto: il cibo è totalmente rifiutato da chi soffre di anoressia, quindi gli hamburger non sarebbe senz’altro stati la cura giusta. Secondo me avranno lasciato Joe completamente indifferente. L’amore, invece, quello no, non può non suscitare emozioni… 🙂

    Mi piace

  4. Valentina said,

    Io penso che quello aiuti in tutti i casi 😉

    Mi piace

  5. overjean said,

    L’ha ribloggato su O C T A G O N.

    Mi piace

  6. Certo che è una bella notizia… ma è quasi come l’invenzione dell’acqua calda.
    Scusami ma… non dicono che l’amore muove le montagne?
    Buon sabato.
    Quarc

    Mi piace

  7. Finalmente una buona notizia…
    Forza di volontà, tanto amore, e comunque mai da sole. Quindi dico: chi ha problemi di questo tipo, chieda aiuto, a chiunque, ma lo chieda. I problemi alimentari di qualsiasi genere non devono MAI essere sottovalutati. Ne va della salute (e, nel peggiore dei casi, anche della vita)

    Mi piace

  8. Diemme said,

    Anche una mia amica ex-anoressica ha avuto due bambine! Lei però non è guarita grazie all’amore, piuttosto si è innamorata in seguito alla sua guarigione, e l’amore l’ha eventualmente aiutata a evitare ricadute.

    Un abbraccio, buon week end! 😀

    Mi piace

  9. Zio Gio said,

    che bella notizia!!!!

    Mi piace

  10. marisamoles said,

    @ Laura Zaccaro

    Sì, bellissima. Grazie.

    @ laurin42

    Proprio vero. Un bacione.

    @ Scrutatrice

    Se lavorassi al McDonlads, probabilmente diventerei anoressica anch’io. 😦 La cosa che più mi ha colpito di questa notizia è proprio il luogo in cui Jo è andata a lavorare, poi è solo un caso che lì abbia trovato l’amore. Avrebbe potuto trovarlo ovunque.

    @ Valentina

    Senza dubbio, almeno fin quando ci si crede.

    @ Quarchedundepegi

    Mi spiace contraddirti ma non è proprio come la scoperta dell’acqua calda. Le anoressiche sono amate, circondate da tantissime persone che si prendono cura di loro eppure c’è qualcuna che si lascia morire ugualmente. Il fatto è che non si amano, ovvero credono di amarsi perché sono concentrate sul loro aspetto e quindi, in un certo senso, sono egocentriche. Dunque, sono convinte di amarsi molto e non danno la giusta importanza all’amore degli altri. Quindi la notizia, per certi versi, è straordinaria.
    Buona serata.

    @ PennelliRibelli

    Come ho detto a Quarc, generalmente non chiedono aiuto né lo vogliono. Se accettano di essere aiutate, non sempre riescono a guarire. La cosa tragica è che le persone che le circondano, che le amano, sono impotenti se non c’è la volontà da parte loro. Grazie, Rossana. Un abbraccio.

    @ Diemme

    La sterilità è normalmente transitoria. Con la magrezza madre natura decide di sospendere il ciclo perché il fisico non potrebbe sopportare una gravidanza, non avendo le riserve adatte. Quando si guarisce può succedere che il ciclo non si ristabilisca e che si creino degli scompensi per i quali più che di sterilità si parla di difficoltà nel concepire. Almeno, questo mi ha spiegato una mamma la cui figlia, nonostante abbia quasi quarant’anni e sia guarita da dieci, non ha avuto figli.

    @ Zio Giò

    Proprio bella. Grazie.

    Mi piace

  11. Non sempre è l’OGGI quello che fa; molto spesso e volentieri è l’ieri, l’avant’ieri… o ancora prima… quello che conta.
    È alla “radice” che bisogna andare!
    Buona domenica.
    Quarc

    Mi piace

  12. tachimio said,

    Bè ci voleva una buona notizia tra tante insopportabili. Complimenti a te che le trovi sempre, e auguri a Jo per avercela fatta. Isabella

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: