16 agosto 2013

LA BUONA NOTIZIA DEL VENERDÌ: UN LIBRO AL GIORNO ALLUNGA LA … MEMORIA

Posted in cultura, La buona notizia del venerdì, terza età tagged , , , , , , a 4:18 pm di marisamoles

vecchi e lettura
Anche questa settimana mi piace rimanere in tema di cultura, anche se la notizia che riporto è legata alla ricerca scientifica.
Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago, tenere la mente allenata attraverso le attività di lettura e scrittura rende gli anziani più … arzilli. Infatti, i soggetti più avvezzi alle attività intellettive hanno mostrato un tasso di declino cognitivo più lento del 15% rispetto a chi è meno abituato a leggere e scrivere.

Lo studio ha coinvolto 294 soggetti in età avanzata che sono stati seguiti ogni anno per 6 anni e sono stati invitati anche a rispondere a un questionario sulle abitudini di lettura e scrittura durante la giovinezza, l’età adulta e la terza età. Dai risultati è emerso che mantenere un alto ritmo di lettura anche in tarda età ridurrebbe il declino della memoria del 32% rispetto alla norma. Al contrario, chi con il passare degli anni diminuisce le attività cognitive rischierebbe un peggioramento della memoria più rapido del 48% rispetto a chi si mantiene allenato leggendo e scrivendo.

Questa ricerca, strettamente correlata ad uno studio sull’Alzheimer, è interessante perché è continuata anche dopo la morte dei volontari, deceduti ad un’età media di 89 anni. Gli scienziati, infatti, hanno esaminato tramite autopsia i loro cervelli per identificare segnali fisiologici di demenza, come lesioni, placche e grovigli neurofibrillari (depositi proteici che si accumulano sulle fibre nervose), anomalie purtroppo comuni in età avanzata che possono causare deficit di memoria fino ad arrivare, nei casi più gravi, alla patologia dell’Alzheimer.

Patrizia Spadin, Presidente di AIMA (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer), commenta così lo studio americano: «La ricerca ci conferma che quello che istintivamente i familiari mettono in campo con i loro cari malati di Alzheimer funziona davvero nell’ostacolare la progressione della malattia. Certo, l’attività “formale” di riabilitazione cognitiva conduce a risultati misurabili e provati. Ma anche trovarsi con gli amici, fare una passeggiata o una nuotata, leggere un buon libro, fare le parole incrociate e mangiare sano, oltre a influire positivamente sul tono dell’umore, danno beneficio alle cellule cerebrali e quindi alla mente. Per chi si sente impotente davanti ad una malattia così devastante come la demenza, è fondamentale sapere di avere anche queste armi nella battaglia contro il deterioramento cognitivo».

Considerato che l’età media è in aumento costante e che l’età della pensione, ahimè, si allontana sempre più, questi dati rappresentano una buona notizia per chi ha già una certa età e fanno ben sperare i più giovani in una terza età sempre attiva intellettualmente.

[LINK della fonte; immagine da questo sito]

LE ALTRE BUONE NOTIZIE:

A Pechino la metropolitana si paga con le bottiglie di plastica di laurin42

Monitorare i capodogli grazie a una torre per i neutrini di unpodichimica

LE MIE ALTRE BUONE NOTIZIE

Annunci

14 commenti »

  1. […] buona notizia Altre buone notizie Un libro al giorno allunga la memoria In Cina si paga con le bottiglie di […]

    Mi piace

  2. Valentina said,

    Allora ho buone speranze di restare lucida in età avanzata. Ottimo!

    Mi piace

  3. tachimio said,

    Mia madre fa ottanta anni a dicembre. Ha sempre coltivato l’enigmistica avendo in aggiunta anche un carattere così dinamico e combattivo verso le difficoltà della vita, che senz’altro posso dire di dover prendere da lei.Come vanno gli occhi? Non stare troppo al computer,mi raccomando. Ora vado a fare un giro con mio marito che è il mio compleanno. A presto Isabella

    Mi piace

  4. Valentino said,

    Un libro al giorno? 😳 E se fosse Shogun…. oppure Il Decamerone?

    Mi piace

  5. marisamoles said,

    @ Valentina

    Se non hai buone speranze tu, divoratrice di libri … 😉

    @ tachimio

    Anche mia mamma, che è quasi coetanea della tua, ha sempre coltivato la passione per l’enigmistica. Non ama leggere, però. Ma è combattiva e dinamica come tua mamma. D’altra parte, stiamo parlando di una generazione che ha dovuto davvero affrontare le difficoltà, se non altro la guerra e tutto ciò che ne è conseguito. Mio nonno in guerra si è ammalato ed è morto quando mia mamma aveva solo nove anni, lasciando mia nonna vedova con tre figli.

    Gli occhi vanno meglio ma sto cercando di non leggere e di stare poco al computer. Purtroppo tutti i medici sono in ferie e devo aspettare la prossima settimana per capire cosa mi ha causato questo problema.

    Buona serata e buon compleanno, cara Isabella.
    Un abbraccio.

    @ Valentino

    Be’, uno si fa per dire. L’importante secondo me è leggere con continuità, senza perdere mai la passione. Poi ci sono momenti no, a me sono capitati ma fortunatamente ho recuperato il tempo perduto. 🙂

    Mi piace

  6. frz40 said,

    “per chi ha già una certa età” ovvero: come mettere il sale sulla piaga… 🙂

    Mi piace

  7. marisamoles said,

    @ frz

    Non vorrei sembrare irriverente, ma mentre scrivevo il post pensavo a te e a quarch. In fondo, certa non vuol dire nulla, l’importante è l’età che si sente di avere e, secondo me, l’attitudine a scrivere e leggere se uno non ce l’ha, non se la può far venire. Se poi è un’attitudine che uno coltiva fin da giovane, a maggior ragione invecchierà meglio (se i volontari che si sono sottoposti al test hanno vissuto fino a 89 anni di media … 🙂 ). E’ una buona notizia per tutti non solo per chi ha una certa età. Nemmeno io sono più giovanissima …

    Mi piace

  8. frz40 said,

    Pensavo che pensassi a me e a quarc, i tuoi amici di una certa età che, però vorrebbero non avere quella certa età e mi son permesso quel commento che voleva essere semplicemente scherzoso.
    Un abbraccio da ventenne.

    Mi piace

  9. marisamoles said,

    @ frz

    Contraccambio volentieri l’abbraccio da ventenne. 😉

    Mi piace

  10. Monique said,

    La lettura è un’ottima terapia!
    E sono lieta di sapere che la massa di analfabeti che spesso trovo tra gli alunni forse avrà un Alzheimer precoce 😉

    Mi piace

  11. marisamoles said,

    @ Monique

    Ma poooveri!

    Mi piace

  12. Vedo che mi avete tirato in ballo come “attempato”. Marisa, è bellissimo quello che hai scritto.
    Prima dovevo leggere per poter mantenere moglie e figli… e scrivevo poco. Ora che i figli sono abbondantemente svezzati, ho finito di scrivere un libro e leggo con piacere.
    Mi piace leggere in treno!
    Dato che sto diventando sempre più giovane…
    Ciao Marisa e frz.
    Quarc

    Mi piace

  13. marisamoles said,

    Cara Quarc,
    spero che non ti sia offeso, ma sai che tu e frz siete i miei “vecchi” (vale a dire “di lunga data” 😉 ) lettori preferiti.
    Ora che l’hai scritto, lo pubblicherai il libro?

    A me piace leggere d’estate perché ho più tempo. Spero che la concentrazione della lettura in due mesi serva comunque a scongiurare l’Alzheimer!
    Ma in fondo io leggo tutto l’anno, fa parte della mia professione. Leggo anche centinaia di compiti ma quelli servono a rincitrullirmi. 😦
    Una volta scrivevo di più, poi a casa è arrivato internet e da allora scrivo meno, a parte i post ovviamente. Ho un romanzo iniziato cinque anni fa che non so se finirò mai. Nel frattempo ho dimenticato quello che ho scritto. Dovrò rileggerlo ma sono 193 pagine …

    A presto. Un abbraccio.

    Mi piace

  14. Cara Marisa,

    L’idea di offendermi non mi ha neppure attraversato l’anticamera del cervello. Che poi vecchio lo sono davvero. Sono, come tu ben sai un figlio di Mussolini, di quando si facevano i figli per la Patria, quindi…
    Sì penso di pubblicare il libro. Devo solo trovare un editore. Trattasi di un libro piuttosto parzialmente autobiografico che narra anche di casi “interessanti” curati con la mia medicina complementare.
    Ho giusto finito di rimaneggiarlo.
    Se vuoi te ne mando un paio di capitoli (ogni capitolo è abbastanza indipendente) così mi dici cosa ne pensi.
    Se tu stai scrivendo un romanzo, perché non lo porti a termine?
    193 pagine non sono poche.

    Buona giornata.
    Quarc

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: