1 agosto 2013

LA DIETA DUKAN E’ DANNOSA: UNA TESTIMONIANZA

Posted in dieta, donne, salute tagged , , , , , , , , , , a 9:09 pm di marisamoles

dieta dukanAvevo parlato della dieta Dukan in occasione delle nozze di Kate Middleton con il principe William (LINK). Infatti la duchessa di Cambridge, neomamma di George Alexander Louis principe di Cambridge ed erede al trono britannico, aveva sfoggiato un fisico invidiabile pare grazie a questa miracolosa dieta a base quasi esclusivamente proteica.

Ora, non serve essere degli esperti nutrizionisti per capire che un regime alimentare iperproteico, specie se protratto a lungo, faccia a pugni con la dieta equilibrata consigliata dai dietisti. La nostra dieta mediterranea, ad esempio, che comprende la pasta e altri carboidrati, sempre assunti in quantità limitata e senza intingoli supergrassi, è in assoluto la migliore che possa esistere. L’importante è variare i cibi, comprendendo frutta e verdura, proteine, grassi vegetali (quegli animali sono dannosi per il colesterolo) e carboidrati, pur senza eccedere nelle quantità.

La dieta Dukan, specie nella fase d’attacco, è invece costituita esclusivamente da proteine (QUI trovate un menù tipo) il cui rischio principale è costituito dall’insorgere di problemi renali. Sebbene si raccomandi di non prolungare eccessivamente questo regime alimentare, la perdita di peso importante e veloce spesso porta le persone ad allungare i tempi. Ma questo comportamento è dannoso e soprattutto bisogna evitare qualsiasi dieta fai da te e affidarsi a un dietista o nutrizionista.

Negli anni Ottanta era molto in voga la dieta Scarsedale (QUI trovate un menù tipo) che comprende, oltre ai cibi proteici e ad una moderata quantità di carboidrati (una fetta di pane integrale una o più volte al giorno), un buon apporto di vegetali, in quanto le verdure sono sempre presenti nel menù (come la frutta) e si possono assumere nella quantità desiderata, preferibilmente crude e senza condimenti. Anche sull’eliminazione dei condimenti personalmente ho delle riserve: rinunciare del tutto ai grassi è sconsigliato perché il nostro organismo ha bisogno di assimilare le vitamine, alcune delle quali sono liposolubili (A, D, E, K e F). Un cucchiaio di olio extravergine d’oliva al giorno, come condimento, dovrebbe essere ammesso in tutte le diete dimagranti, mentre da evitare assolutamente il burro e gli altri condimenti di origine animale.
La prima fase della dieta Scarsedale, essendo piuttosto rigida (800-1000 kcal al giorno), è sconsigliata per periodi più lunghi di due settimane. Nella seconda fase si possono liberamente scegliere alcune categorie di alimenti caratterizzate comunque da un basso apporto di zuccheri: vietati dolci, amidi, legumi, latticini, carni e condimenti grassi.

Tornando alla dieta Dukan, c’è la testimonianza di una trentenne, C. P., che racconta il fallimento della dieta, almeno nel suo caso. In cinque mesi era riuscita a perdere 10 chili. Secondo il mio parere la perdita di peso rientra nella norma: due chili al mese mi pare un risultato più che accettabile. Diffidate sempre, invece, delle diete che vi assicurano una perdita ponderale di 4 chilogrammi a settimana perché, magari danno effettivamente dei risultati, ma una volta ritornati ad un regime meno controllato si riprende peso alla velocità della luce.

dieteC. P. racconta di non aver sofferto molto all’inizio, era anche riuscita a mantenere una buona attività fisica, praticando yoga e nuoto. Poi, però, ha cominciato a sentirsi stanca, spossata, incapace non solo di fare sport ma anche semplicemente di muoversi. Dopo cinque mesi di regime alimentare controllato in modo drastico, inizia il periodo di mantenimento che prevede la reintroduzione dei cibi prima vietati. «Non dimenticherò mai la prima pizza che ho mangiato dopo 5 mesi di ‘astinenza’, sembravo una specie di drogata», racconta la ragazza. Non solo: nel piano alimentare settimanale è previsto un giorno “free” ed è in quell’occasione che i “benefici” (lo virgoletto perché effettivamente la perdita di peso, seppur importante, che mette a rischio la salute non si può proprio definire un beneficio) diventano un lontano ricordo. «In quel giorno non riuscivo a controllarmi – racconta C. P.- cercavo di magiare tutto quello a cui avevo rinunciato per mesi. Un meccanismo malsano che si instaura nel cervello».

In breve tempo non solo recupera i chili persi ma ne mette su altri cinque. «Il mio fisico non era più abituato a pane e pasta, e bastava sfiorarli per ingrassare di botto, molto più di quanto non fosse mai successo prima dell’inizio di questa dieta», conclude la trentenne. Ma non solo il peso inizia ad aumentare, per un anno le scompare il ciclo mestruale, fatto determinato, a detta degli specialisti a cui si è rivolta, dalla mancata assunzione di olii che servono a “costruire gli ormoni”.

Ora si potrebbe obiettare che questa testimonianza non abbia granché valore in quanto la ripresa con gli “interessi” dei chili persi potrebbe essere attribuita allo scarso autocontrollo della giovane. Tuttavia questo è il rischio che si corre maggiormente nei casi di regimi alimentari così severi. Continuare a mangiare un po’ di tutto – con le dovute rinunce, ad esempio i fritti e i dolci – seppur in quantità modica è senz’altro la scelta migliore.
In ogni caso consiglio caldamente di rivolgersi ad uno specialista e, nel caso di diete fai da te, non prolungarle mai oltre le due settimane.

N.B. per chi non mi conosce: non sono un’esperta anche se è tutta la vita che cerco di controllare il peso e mi sono fatta un’esperienza da autodidatta leggendo e informandomi, oltreché contattando una dietista in alcuni casi. La testimonianza di C.P. è riportata dal quotidiano Il Gazzettino nei limiti accettabili di attendibilità.
Quindi, se dovessi aver detto cose inesatte o anche delle bestialità, fatemelo notare con educazione, mantenendo un tono civile e, soprattutto, menzionando le fonti ed eventualmente la preparazione personale nell’ambito specifico. Per farla breve: evitate commenti del tipo “ma che ca***te vai dicendo” perché in quel caso cestinerò l’intervento.

Annunci

11 commenti »

  1. Goodmorning Marisa, pro e contro di qualsiasi dieta, io da matura 68enne nè ho fatte diverse, con scarso risultato, invece nel 2011 ho fatto la dieta DUKAN, online….seguito alla lettera, 2 giorni di fase di attacco, poi giorni alterni, PP proteine pure, PV proteine verdura. MAI STATA MEGLIO…online con il coach, consigli personalizzati. Ho perso 10 chili in 5 mesi, a distanza di 14 mesi non ho ripreso i chili persi.
    Non sono magra, anzi, dato l’età meglio qualche chilo in più che in meno, mai esagerare. Una mia carissima amica ha fatto la dieta del SONDINO..una cosa allucinante, solo proteica, giorni senza mangiare. Non ha perso peso perchè mantenere un regime simile è disumano. SONO per la dieta Dukan, ma deve essere fatta con criterio. Le ricette sono ricche di piatti di pesce, carne bianca, tutta la verdura possibile. Dei menù da sbizzarirsi, ( Per colazione, ( non posso non farla) cereale / (weetabix) con latte e dolcificante, io ho sempre preferito zucchero di canna. Ora, visto la mia età, metabolismo lento, il calo di peso è anche più lento, tuttavia ripeto MAI STATA MEGLIO.. Godo di ottima salute, non fumo, bevo un bicchiere di vino con il pranzo, mangio cioccolata, adoro la nutella, ma tutto con riguardo, se esco in compagnia sono una buona forchetta. Scusa la lungaggine, ho voluto dare la mia testimonianza personale.

    Mi piace

  2. io ho provato questa dieta per 2 settimane ed è vero si perdono kg velocemente, mi è venuto lo schifo del prosciutto cotto magro,ne mangiavo 200gr a pranzo per saziarmi e poi pesce lesso e petto di pollo……fa male si è sempre saputo …..adesso mangio tutto ma poco….soffro di pressione bassa e ti lascio immaginare i giramenti di testa….un bacione cara Marisa

    Mi piace

  3. Mai stata un’esperta di diete perché non mi è mai servito. Però inorridisco ogni volta che leggo, all’interno di questi regimi alimentari, dell’eliminazione di alcuni cibi, tipo pasta e pane che, sempre assunti in quantità moderate, ritengo comunque necessari. La cosa più importante, secondo me che sono una profana della materia, è mangiare un po’ tutto di tutto, senza esagerare nelle quantità. E se sporadicamente abbiamo voglia di fritto, concediamocelo, chè non penso si mangi tutti i giorni.

    Mi piace

  4. maryonn said,

    Non sono molto obbiettiva, perché sono vegana e seguo le indicazioni dell’igienismo naturale. La mia scelta è stata dovuta a problemi di salute, tutti risolti.
    L’igienismo naturale dice che troppe proteine acidificano il sangue e causano le malattie.
    Io ci credo abbastanza perché da quando cerco di mangiare poche proteine e la mia alimentazione è sopratutto rivolta e verdure e frutta crude sto molto meglio. Soffrivo di infiammazioni varie agli occhi, alla gola, alle vie urinarie e senza medicine sono riuscita a risolvere tutto, compresa una cistite che neanche gli antibiotici risolvevano.
    Premesso questo, è ovvio che trovo la dieta Dukan la peggiore delle diete possibili.
    Io peso 58 chili e sono alta 1.70 circa, per cui sono magra e la mia più grande preoccupazione è di non dimagrire ulteriormente, per questo a volte cerco di mangiare dolci vegani (che non sarebbero contemplati nell’igienismo naturale) che amo tanto tanto cucinare, a parte in questo periodo di caldo.
    20 anni fa (quando ho cominciato il mio viaggio che mi ha portato qua) pesavo 20 chili di più. Non si può pretendere di dimagrire in poco tempo, deve essere una cosa graduale.

    Mi piace

  5. laGattaGennara said,

    Ci stavo cadendo ma al terzo giorno, per quanto mi sentissi bene ho capito che dopo l’attacco sarebbero iniziati i guai.

    Mi piace

  6. Diemme said,

    Ricordate i Papponi Anonimi? Io là persi qualcosa come 11 kg, in salute ed allegria, alla fin fine solo con consigli comportamentali. Peccato che poi alla fine un po’ sono rimasta sola, un po’ i problemi con Attila mi hanno totalmente deconcentrato e… beh, almeno non ho ripreso “quelli e quegli altri”, ma solo “quelli” 😦

    Liked by 1 persona

  7. marisamoles said,

    @ 3theperfectnumber

    Cara Rita,
    penso che tu sia una donna fortunata.La cosa più difficile non è buttar giù i chili quanto non rimetterli. Come ben dici, l’importante è fare la dieta, qualsiasi dieta, con criterio.
    Grazie per la tua testimonianza preziosa.
    Un abbraccio.

    @ Melodiestonate

    La pressione bassa, di cui soffro anch’io specialmente d’estate è un problema serio. Per questo penso che sarebbe meglio rivolgersi ad uno specialista.
    Mangiare un po’ di tutto senza strafare è la cosa più saggia.
    Un bacione.

    @ Scrutatrice

    Cara Veronica,
    sei fortunata a non aver bisogno di diete!
    Come ho detto a Sara, l’importante è mantenere la giusta misura. Io solo con la dieta per l’ipercolesterolemia ho buttato giù i chili di troppo senza morir di fame. Mi sono mancati i dolci, è vero. Ma dopo un po’ ci si abitua.
    Buon week-end.

    @ maryonn

    Hai ragione: la perdita di peso deve essere graduale per poi mantenere il peso forma una volta raggiunto.
    Grazie anche a te per la tua testimonianza.
    Un abbraccio.

    @ LaGattaGennara

    L’importante è fermarsi in tempo. 😉

    @ Diemme

    La condivisione è molto importante. Ricordi i tempi della weight watchers? Il successo di questa dieta (che io non ho mai provato perché sarebbe stato un incubo pesare ogni alimento) si basava sulla condivisione. Le riunioni costituivano una specie di prova del nove e a nessuno avrebbe fatto piacere presentarsi senza aver perso peso. Sarebbe stato umiliante.
    La moderna condivisione via web, invece, non dà le stesse garanzie: chi può controllare che si dice la verità? Certo, i rapporti sono basati sula fiducia ma è comunque diverso.
    Quanto a me, prima di sposarmi avevo provato la scarsedale che ritengo un’ottima dieta. Però ho trasgredito e l’ho protratta per un mese anziché 2 settimane. Ho perso 6 chili, esattamente quelli che dovevo perdere per raggiungere il peso forma, perso a causa della tesi che mi ha inchiodata alla scrivania per 6 mesi e per 12 ore al giorno. Poi, però, lo stress prematrimoniale e i viaggi che dovevo affrontare da Trieste a Udine per occuparmi della casa, mi hanno fatto perdere peso ulteriormente e senza che me ne rendessi conto. Alla fine, in 3 mesi scarsi ho buttato giù 12 kg. Ne ho ripresi due o tre e, nonostante le due gravidanze, mi sono mantenuta sul mio peso forma. Poi con l’avanzare dell’età … vabbé, lasciamo perdere. 😦

    Mi piace

  8. Michela said,

    Ciao, la prima volta che ho letto la dieta Dukan sono inorridita, ma poi i kg da perdere erano tanti ed ho iniziato. In 5 mesi ho perso 18 kg e i benefici del calo ponderale hanno superato i problemi causati dalla dieta stessa. Premetto che combatto con il peso da sempre e quindi ho seguito molte diete prescritte dagli specialisti, ho utilizzato le passate esperienze per mitigare gli effetti della Dukan. Al posto del litro e 1/2 di acqua consigliato ne bevo almeno 2, non trovo sia difficile da fare, la dieta iperproteica fa venire sete ed io assecondo il mio organismo bevendo liberamente. Evito totalmente i cibi in busta, tipo bresaola, salmone e petto di pollo, gustosi e tanto pratici per il pranzo in ufficio ma stracarichi di sale. Mangio spesso pesce, anche se e’ l’alimento piu difficle da cucinare e mangiare senza olio (infatti ogni tanto scappa il cucchiano scarso). Ovviamente ho evitato le bibite ipocaloriche e la vaselina!! A distanza di due anni ho ripreso 5 kg, ma non credo che dipenda dalla Dukan, piuttosto dalla propria capacità di gestire il rapporto con il cibo. Ad essere sincera, considerando la libertà che mi sono concessa ultimamente, ho ripreso meno kg dopo la dukan che dopo tutte le altre diete. Infine, credo che l’approccio alla dieta sia legato al proprio modo di essere, io sono una scattista, nel senso che riesco bene negli sforzi molto intensi ma relativamente brevi e quindi la dukan mi si adatta, mentre le diete equilibrate, che richedono magari uno sforzo minore, ma protratto per piu’ tempo, nel mio caso falliscono. Sara una considerazione banale, ma anche il tipo di dieta deve essere adeguato al proprio carattere. Infine, soffro di pressione alta, durante la dukan, facendo molta attenzione al sale, ho dimezzato la pastiglia, tornata intera dopo la dieta! Quale che sia, buona dieta a tutte!!

    Mi piace

  9. Nel 2011 ho seguito la dieta Dukan online, per la prima volta, dopo tanti tentativi di dieta ho perso 10 chili, ne ho ripresi 2….ogni giorno una scelta di menù che facevano invidia alla mia famiglia quando ci mettevamo a tavola, la cosa importante, come dice Michela, il tipo di dieta deve essere adeguato al proprio carattere.

    Mi piace

  10. colsennodibuoi said,

    Una conoscente ha seguito la Dukan assiduamente per diversi mesi perdendo 15kg. Ci siamo perse di vista per un paio di anni… Quando l’ho rivista era LIEVITATA a dismisura. Nonostante ciò mi ha detto che aveva intenzione di ricominciare a farla… Io personalmente diffiderei da qualunque dieta sia supportarsi CASUALMENTE con prodotti dal costo imbarazzante. L’altro giorno ero al Carrefour e ho visto che c’è tutta una scaffalatura dedicata alla dukan…e quante risate vedendone i prezzi! Mangiare biscotti da 6€ per 250gr…follia!

    Mi piace

  11. marisamoles said,

    @ colsennodibuoi

    Ovviamente attorno a questo tipo di diete c’è un vero e proprio business. Un motivo in più per non seguirle …
    Grazie per il tuo intervento che dimostra che, se non c’è una vera e propria rieducazione alimentare dietro, nessuna dieta può dare risultati “eterni”.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: