BRAVA EMMA! (QUELLA DELLO SPOT)

Da un po’ non mi occupo di spot pubblicitari ma questo non può proprio passare inosservato.
C’è un marito pedante che sembra la versione tecnologica dell’avvocato Furio Zòccano, personaggio di Verdone nel film Bianco Rosso e Verdone, che non lascia in pace la povera moglie Magda la quale alla fine si vendica tradendolo con un play boy appena conosciuto. E c’è una moglie che non ne vuol sapere di tecnologia, per nulla intenzionata a lasciare l’amata carta, specie se si tratta di leggere un buon libro o rilassarsi con il sudoku.

Il marito non perde occasione di far notare alla consorte il suo atteggiamento retrogrado, semplicemente pronunciando il suo nome, Emma, con aria di rimprovero e quasi di compassione. Ma la signora non vuol capire che con un tablet si risolve tutto … o quasi.

Che dite? La vendetta della moglie tormentata è davvero simpatica. Io avei perfino dato un aiutino alla natura con qualche goccia di guttalax nella minestra del maritino. 🙂

7 pensieri riguardo “BRAVA EMMA! (QUELLA DELLO SPOT)

  1. @ Stelio

    Ma vuoi mettere la simpatia di Emma?

    @ Diemme

    Sono rare le pubblicità ben fatte e gradevoli. A me piace anche lo spot “lungo”, concepito per Carosello, del Dash con Fabio De Luigi e il sempre simpatico Ferrari. Certo che il povero Fabio con quella mamma … (non ho trovato il video, questo è il link della versione “corta”, senza Ferrari)

    @ Quarc

    Evidentemente la povera Emma non ha saputo educarlo. L’avrà fatto, male, la suocera. E allora, a mali estremi …

    "Mi piace"

  2. ahahahahahahahahahaha!
    Non l’avevo vista!!!
    A casa siamo entrambi tablet-friendly con punte nostalgiche più dal mio lato che da quello del mio gentile marito…
    ma questa è stupendissima!

    "Mi piace"

  3. Io l’ho vista ieri per la prima volta. E’ carinissima! Ahahahaha non ti nascondo che quando passa al marito il tablet con la foto del rotolo mi è scappato un “tiè!” liberatorio!

    "Mi piace"

  4. @ Cle

    Sì, davvero forte.
    Io il tablet non ce l’ho e spero di poterne fare a meno per molto tempo.

    @ Valentina

    Anche a me è scappato il tiè e penso che Emma sia stata fin troppo paziente perché quel tablet io glielo avrei spaccato in testa molto prima. Però poi non avrei potuto passargli la carta igienica virtuale. Tante volte essere riflessivi piuttosto che istintivi ripaga la pazienza. 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...