4 luglio 2012

LA “PARTICELLA DI DIO” E I MISTERI DELLA SCIENZA

Posted in scoperte scientifiche tagged , , , , , , , , a 5:12 pm di marisamoles


Il bosone di Higgs, la particella che garantisce la massa a tutte le altre particelle subatomiche della materia della quale anche noi siamo formati, è stata catturata finalmente senza alcun dubbio nel superacceleratore Lhc del Cern di Ginevra. La caccia iniziata dallo scienziato inglese, presente alla scoperta, risale al 1964. (fonte: IL Corriere)

“Le religioni sono necessarie al popolo, e sono per esso un inestimabile beneficio. Quando però esse vogliono opporsi ai progressi dell’umanità nella conoscenza della verità, allora debbono essere messe da parte con la massima deferenza possibile.”. Così sosteneva Arthur Schopenhauer, in «Supplementi al mondo come volontà e rappresentazione» del 1844.

Nell’eterna lotta tra fides et ratio, siamo evidentemente arrivati ad un compromesso: la scoperta è, infatti, stata battezzata “particella di Dio“.

Misteri della scienza.

Annunci

12 commenti »

  1. Cle said,

    Diciamo una suggestiva metafora!

    Mi piace

  2. marisamoles said,

    @ Cle

    Massì, diciamolo. 😉

    Mi piace

  3. Buongiorno Marisa, la religione è l’ oppio dei popoli (K. Marx), la scienza prova a sostituire un Dio e la fede consola
    l’ anima semplice a sopportare la fatica del vivere.
    Conclusione : ritorniamo sempre al punto di partenza.
    Buona e fresca giornata
    Mistral

    Mi piace

  4. Stelio said,

    Compromesso: un accordo che scontenta entrambi.
    Ma io sarei addirittura più tranchant. Secondo me è una doppia bestemmia, per chi crede e per chi non crede…

    Mi piace

  5. marisamoles said,

    @ Mistral

    Già, il punto di partenza … quello che mi preoccupa è il punto d’arrivo. 😦

    A te, a quest’ora, auguro una dolce notte.

    P.S. Hai visto che c’è un premio per te?

    @ Stelio

    Devo darti proprio ragione. 🙂

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    La “particella di Dio” secondo Margherita Hack:

    «Se è lui [ il “Creatore”, NdR] che conferisce la massa, se fa sí che ci sia la materia, per me è Dio».

    Considerando che la Hack è notoriamente atea, questa sì sembra una bestemmia. 😦

    Mi piace

  7. Monique said,

    Felice per ogni passo avanti della scienza, aggiungo che, secondo me, non esiste alcuna contrapposizione scienza-fede, poichè ognuna ha un suo campo d’azione, le vedo piuttosto come parti di un’unica Verità.
    Detto questo, sono anche d’accordo con la citazione di Schopenhauer da te riportata…come dire, non è Dio che crea ostacoli, o sciocche contrapposizioni, ma spesso il suo staff mi preoccupa e mi lascia perplessa!

    Mi piace

  8. pasric said,

    Purtroppo il mescolamento tra religione e scienza spesso porta ad aberrazioni di questo tipo, laddove in realtà l’una non dovrebbe mai essere confusa con l’altra, dal momento che esse rispondono a domande completamente differenti.
    Hai uno splendido blog, ti seguiremo, e ti invitiamo a casa nostra, magari quel che facciamo potrebbe piacerti altrettanto.
    Buona domenica!

    Mi piace

  9. marisamoles said,

    @ Monique

    «… spesso il suo staff mi preoccupa e mi lascia perplessa!»

    Condivido pienamente.
    Anch’io credo che fede e scienza possano convivere pacificamente. Ma devo ammettere che questa “particella di Dio” mi ha infastidito. Insomma, se ammettiamo l’esistenza di Dio, dobbiamo credere a quanto scritto nella Genesi. Altrimenti seguiamo le scoperte scientifiche, l’evoluzionismo di Darwin ecc., senza confondere i due ambiti. A proposito, mia suocera, cattolica fervente, diceva sempre: a me ‘sta cosa che discendiamo dalle scimmie non piace per nulla!

    Per sdrammatizzare un po’, puoi leggere la mia personale interpretazione della nascita di Adamo ed Eva. 🙂

    @ pasric

    Ma grazie! Che carini … mi riferisco ai complimenti, ovviamente.
    Quanto al topic, condivido pienamente: mai fare confusione. Uno zio di mio marito, scienziato di fama (co-fondatore del Centro di Fisica Teorica di Miramare [Trieste] e co-ideatore del Sincrotrone Trieste, tanto per dire), era un cattolico convinto, come tutta la sua famiglia. Molte volte ha tenuto delle conferenze sul conflitto Fede – Scienza che non può risolversi in un compromesso ma deve mantenere separati i due ambiti. Insomma, se credo nella genesi non è detto che non debba prestare attenzione alle scoperte scientifiche. Ma ‘sta “particella di Dio” a me pare semplicemente fuori luogo come etichetta.

    Passerò da voi con calma. Promesso.

    A presto.

    Mi piace

  10. pasric said,

    Fantastico allora, ti aspettiamo!

    Mi piace

  11. Alberto Nani said,

    Non ho reagito subito a questa storia del « bosone » che mi aveva pero’ messo subito a disagio.
    Intanto, non vi siete chiesti perché « bosone » ? (all’inizio mi ha fatto pensare al personaggio de « La chiave a stella » di Primo Levi, ma no: si chiamava Faussone, semplice assonanza). Ricerca (non facile) e scopro il perché.
    Intanto ,l’esistenza dei « bosoni » ( e già, ce ne sono di diversi tipi…) era stata provata teoricamente dal (non) famoso scienzato S. Bose, da cui il nome della particella.
    Perché « non famoso » ? Ma perché di nome si chiamava «Satyendranath ». Eh già era indiano ! Conseguenza evidente, si era negli anni « venti » ( ma le cose non sono molto cambiate: Cfr post di Marisa sull’indiano che ha ammazzato la moglie..) fu costretto a ricorrere a Einstein perché gli dessero retta, e ancora oggi quando se ne parla, è meglio dire « di Bose-Einstein » (non si sa mai…).
    Dunque, tra i vari bosoni, c’è appunto il « bosone di Higgs » che come scritto giustamente, è stato ora « catturato » (perché era già stato «scoperto », da Higgs appunto).
    Ma perché questa storia della « particella di Dio » ? Avrebbe origine in modo veramente paradossale : un libro che ne parlava avrebbe dovuto intitolarsi « The Goddamn particle » cioè particella «maledetta» , più familiarmente direi « particella del c…avolo », visto che non si riusciva proprio a trovarla ! .
    L’editore penso’ che non era proprio carino il titolo, e lo trasformo’ in «God particle ». Higgs, anche se è ateo, si arrabbio’ poiché lo trovava offensivo per chi ha una fede religiosa.
    E mi arrabbio un po’ anch’io…come alcuni di voi.

    Mi piace

  12. marisamoles said,

    @ Alberto

    Grazie per la spiegazione sul nomignolo affibbiato al bosone (e sull’etimologia della parola stessa!). Non avevo approfondito … d’altra parte so che in Lei trovo un valido collaboratore. 🙂

    Higgs aveva ragione ad arrabbiarsi. E anche noi. 😉

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: