5 maggio 2012

PAROLE CHE SCALDANO IL CUORE

Posted in affari miei, lavoro, scuola, web tagged , , , , a 7:58 pm di marisamoles

Qualche giorno fa nella mia casella di posta elettronica ho trovato questo messaggio:

Ciao Marisa,
mi concedo in tutta autonomia la facoltà di darti del tu (e te ne chiedo scusa sin d’ora) ma la lettura del tuo blog, le tue idee, la tua didattica, le tue ricerche mi hanno fatto sentire così partecipe del tuo mondo che non sono riuscito a pensare di scriverti dandoti del lei. Io, che davo del lei ai colleghi in facoltà alle prime battute. Una breve presentazione è d’obbligo: F., 23 anni, frequento un corso di laurea magistrale in filologia classica. Sono capitato per caso sulle pagine del tuo blog e non ho resisito alla tentazione di ringraziarti: grazie, perché nell’attuale vilipendio del mestiere di insegnante, in un clima di considerazione generalmente bassa dell’attività docetica, tra genitori e dirigenze ministeriali che ritengono gli insegnanti gli ultimi dei ciabattini e degli inservienti (con tutto il rispetto per questi ed altri impieghi: mia madre è un’appassionatissima bidella), dimostri quanto sia nobile e qualificante la professione che fu di Socrate e Quintiliano, di Aristotele e Seneca. Al diavolo pure quanti ritengono che le cattedre delle nostre scuole, in particolare quelle umanistiche, siano ricettacoli di buoni a nulla. Se mai mi capiterà in sorte l’inusitata fortuna di illustrare ad una prima liceale la prima declinazione latina, vorrei poterlo fare con lo stesso spirito che guida te nelle tue attività, sperando di essere in grado di dischiudere la millenaria magia che si cela dietro l’arcana sequenza ROSA, ROSAE, ROSAE.

F.,
da oggi un lettore del blog.

Confesso: queste parole mi hanno commossa e mi hanno fatto riflettere. In un momento in cui sono insoddisfatta di tutto ciò che faccio, con quella perenne impressione che tutto mi sfugga di mano, che il tempo non sia mai abbastanza per fare quello che devo e che desidero, che ciò che riesco a fare sia sempre poco rispetto a ciò che gli altri si aspettano da me … insomma, in questo momento di crisi esistenziale le parole di F. mi hanno scaldato il cuore. Se lui, pur non conoscendomi, ha colto fra le pagine del blog quella passione che sempre almeno tento di mettere in ciò che faccio, allora ho ancora qualche speranza di fare del bene agli altri. Forse dovrei farne di più a me stessa.

Grazie a F. e grazie a tutti quelli che mi seguono con affetto e stima. Il vostro calore è davvero importante per me.

Annunci

20 commenti »

  1. giusymar said,

    Bella, bella questa email….

    Mi piace

  2. […] CONTINUA A LEGGERE […]

    Mi piace

  3. Cara Marisa,
    Questa sì che è una bella testimonianza.
    Ce ne fossero come te!
    Ciao

    Mi piace

  4. Statisticamente, per un lettore che ti scrive, ce ne sono almeno altri dieci che avrebbero voluto farlo, ma la pigrizia o altre difficoltà gliel’hanno impedito.
    (Sono capitato qui tempo fa dal blog di Monique, e ogni tanto passo a dare un’occhiata)

    Mi piace

  5. Cara Marisa che bello leggere queste righe, la condivisione e lo scambio di pensieri aiutano ad affrontare le difficoltà quotidiane.
    Buona domenica 🙂
    Lucia

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ Giusymar

    Sì. Un applauso al giovane F.

    @ quarchedundepegi

    Ce ne sono, ce ne sono. E anche migliori di me. 🙂 Purtroppo quello che spesso emerge è solo il lato negativo della scuola.

    @ Sergio Fenizia

    Innanzitutto benvenuto! Ho visto che hai aderito alla sottoscrizione e mi fa molto piacere che tu mi segua. Immagino che tu sappia che l’altro mio blog, laprofonline, è dedicato interamente alla scuola.

    Anche se odio le statistiche, mi fa piacere pensare che uno su dieci alla fine scrive quello che pensa. Se poi quell’uno è come F., allora fa per cento.

    @ Lucia

    Una bella iniezione di autostima ogni tanto ci vuole. 😉

    Buona domenica anche a te.

    Mi piace

  7. Hello Marisa, F has voiced my very thoughts…
    R.

    Mi piace

  8. marisamoles said,

    @ 3theperfectnumber

    Thank you.

    Kisses

    Mi piace

  9. lilipi said,

    Fanno veramente piacere le parole(giustissime)di F. Spero tanto che il suo futuro lavorativo sia soddisfacente.E complimenti alla sua mamma, “bidella appassionatissima”,che certo ha contribuito a farlo essere così.D’altra parte,io ho sempre pensato che i bidelli (se validi) siano veramente dei “collaboratori” dei docenti,perché conoscono gli alunni fuori della classe,vigilano sul loro comportamento facendo rispettare le regole e relazionandosi con loro contribuiscono ad educarli

    Mi piace

  10. marisamoles said,

    @ lilipi

    Anch’io spero che questo giovane così volenteroso e appassionato possa avere le soddisfazioni che merita in futuro.

    Quanto alle bidelle, la maggior parte sono persone deliziose e disponibili ma c’è qualcuna che davvero non fa nulla. D’altra parte se glielo lasciano fare …

    Mi piace

  11. icittadiniprimaditutto said,

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

  12. Grazie, Marisa.
    Mi sono iscritto anche all’altro tuo blog.
    L’ho fatto un po’ per piacere e un po’ per dovere (curo una rubrica sulla scuola per un mensile e, quando posso, cerco di dare voce ai colleghi più appassionati).
    Nel caso non la conoscessi già, approfitto per segnalarti l’iniziativa di alcuni insegnanti con i quali sto collaborando ad un’antologia on-line di pratiche didattiche: LINK
    Buon tutto.

    Mi piace

  13. Alberto said,

    Forza F.!! (ma perché non ci hai messo almeno il nome ?) Hai 23 anni e sei pieno di entusiasmo, che, a qualcuno di noi, ricorda bei tempi oramai passati…hai tutta la mia ammirazione.
    Se diventi insegnante avrai – dico sul serio – molte soddisfazioni. Ma ne vedrai anche « delle belle » come si dice. Non mollare mai !
    Peraltro ti consiglio di imparare non solo il latino, ma anche, e soprattutto, il karaté : come puoi notare da altri « post » di questo blog, sembra che questo tipo di sport sarà sempre di piu’ utile a scuola, come minimo a partire dalla scuola media (scherzo… ma mica poi tanto).
    Ciao !

    Mi piace

  14. marisamoles said,

    @ Sergio Fenizia

    Grazie per il link. Ho dato un’occhiata e mi sembra molto interessante. Tra l’altro ho scoperto che abbiamo un’amica comune: M. Antonella. Ogni tanto la sento ma so che mi segue. Anche l’altro sito, “La scuola che funziona”, è interessante, mi piacerebbe parteciparvi ma il tempo, ahimè, è sempre tiranno.

    A presto.

    @ Alberto

    In realtà lui ci ha messo il nome e il cognome ma io, per tutelare la privacy, trattandosi di una e-mail, ho nascosto l’identità. Poi se lui vorrà ….

    Mi piace

  15. Cara Marisa, non occorre conoscere una persona se nel leggere i
    suoi scritti il cuore e soprattutto l’anima si sazia di “bello”
    Grazie davvero , F… ha colto nel segno
    Baci baci
    Mistral

    Mi piace

  16. marisamoles said,

    @ Mistral

    Grazie a te.
    Baci back. 🙂

    Mi piace

  17. Diemme said,

    Cara Marisa, la passione che metti in ciò che fai traspare sicuramente dai tuoi blog, ma anche dagli episodi che ogni tanto racconti dei tuoi alunni. Io ti leggo con entusiasmo e ho sempre cercato di coinvolgere mia figlia, perché ritenevo che quello che scrivi potesse essere interessante per lei e per il percorso che sta seguendo, ma nisba, non riuscivo nell’impresa. Poi un giorno, come ti ho raccontato, facendo autonomamente le sue ricerche in rete, si è imbattuta nel tuo blog, ed è stato subito amore 🙂

    Sei trainante cara Marisa, ma pure tu hai ragione che un ritorno ci vuole a testimoniare che ciò che facciamo trova persone che l’apprezzano e ne traggono un qualche beneficio.

    Mi piace

  18. marisamoles said,

    @ Diemme

    I figli non ascoltano mai le madri. La tua almeno potrà dire “se avessi ascoltato la mamma prima …”, come spesso capita. Pensa che i miei figli (ma in pratica tutta la mia famiglia e parentela allargata) ignorano proprio il mio blog. Pensano che sia una perdita di tempo e basta. 😦

    Mi piace

  19. laGattaGennara said,

    ogni tanto arrivano in quella misteriosa posta elettronica questi messaggi e ci ricordano chi siamo. Brava Marisa, io sono molto d’accordo con F. anche se Rosa rosae lo fo ormai da molto tempo. 😉

    Mi piace

  20. marisamoles said,

    @ Lagattagennara

    Grazie anche a te.

    Anch’io rosa, rosae lo fo da tanto tempo però quello che conta è che ci si reinventi un po’ ogni volta questo mestiere così bistrattato, in modo da farcelo sembrare sempre nuovo. E poi sono i ragazzi stessi, che di anno in anno cambiano o si aggiungono ai “vecchi”, ad impedire che ci si annoi. 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: