eBAY BLOCCA LE VENDITE DI SORBITOLO IN TUTTO IL MONDO

«eBay – si legge in una nota ufficiale dell’azienda – è profondamente addolorata da quanto accaduto a Barletta sabato 24 marzo. [la morte della ventinovenne Teresa Sunna dopo aver ingerito una fialetta di sorbitolo poco prima di sottoporsi ad un test per le intolleranze alimentari in uno studio medico privato che aveva acquistato il prodotto on line, NdR] Ci sentiamo vicini alla famiglia della vittima. Le indagini sono in corso e quindi non possiamo commentare sul caso. L’azienda sta cooperando con le autorità locali e internazionali ed è impegnata a fornire tutto il supporto necessario affinché sia fatta chiarezza sulla vicenda. Il sorbitolo è un sostituto dello zucchero molto diffuso e una sostanza che può essere legalmente venduta, sia attraverso canali di vendita tradizionali che online. Detto questo, come precauzione, eBay ha immediatamente cancellato tutte le vendite di sorbitolo, che resteranno interdette fino a ulteriori chiarimenti». (Il Corriere)

Il sorbitolo è uno zucchero presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome.
Il suo potere dolcificante è circa il 60% del saccarosio. Per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell’industria alimentare come dolcificante, stabilizzante e agente lievitante con il nome E420. (wikipedia)

Morire per un po’ di zucchero che troviamo quotidianamente in molti prodotti alimentari (guardate le etichette!) è davvero assurdo.

Morire sperando di trovare la causa di un malessere è inimmaginabile.