L’ABITO NON FA IL DEPRESSO


Secondo la ricerca di un gruppo di psicologi inglesi dell’University of Hertfordshire, nell’Inghilterra Orientale, l’abito che si sceglie per uscire da casa rifletterebbe il nostro stato d’animo. Nel bene e nel male, nell’euforia e nella depressione.

Lo studio, condotto su un centinaio di donne, ha rivelato che il 50% delle intervistate indossano i jeans quando si sentono depresse. Al contrario, il “vestito della felicità ”, cioè quello che fa sentire bene una persona, è un vestito di buon taglio, che valorizza la figura ed è fatto con un tessuti di qualità e dai colori vivaci. (LINK della fonte della notizia)

Mi permetto di dissentire. A parte il fatto che io non ho un abbigliamento standard, nel senso che non sono una che si veste sempre sportiva o sempre elegante, che indossa solo pantaloni o solo abitini, sono capace di andare a fare la spesa in calze a rete (con addosso anche un vestito, naturalmente 😉 ) ma quando indosso i jeans sono proprio felice.

Le signore inglesi dovrebbero sperimentare la felicità che si prova quando si indossano i jeans che fino a due mesi fa non si chiudevano (nemmeno distesa sul letto e con l’ausilio di una intera squadra di body builders!) senza fare nessuna fatica. Altro che abiti di buon taglio (magari anche di una buona taglia) dai colori vivaci! 🙂

[immagine da questo sito]

18 pensieri riguardo “L’ABITO NON FA IL DEPRESSO

  1. Cara Marisa, mi permetto invece di dissentire dal tuo dissenso ( 😉 ) , nel senso che se le persone depresse tendono a indossare jeans, questo non implica che, al contrario, chi indossa jeans sia depresso.

    Io ho passato periodi in cui ero giù, e quindi mi buttavo addosso la cosa meno impegnativa, un paio di pantaloni, meglio se jeans, e una maglietta, perché non avevo voglia né concentrazione per pensare a cosa indossare, e periodi in cui ero su, in cui mi mettevo di tutto, compresi jeans, con cui mi sentivo una gran figa, soprattutto se ero nel periodo “una taglia in meno”.

    Insomma, tutto dipende dalla prospettiva… 🙂

    "Mi piace"

  2. Mmmh, non sono d’accordo col risultato di questa ricerca. Per quanto mi riguarda, non tengo moltissimo al mio aspetto fisico e al mio abbigliamento ma questo non ha niente a che vedere col mio stato d’animo. Un giorno esco con jeans e felpone, il giorno dopo con un vestito e i tacchi, ma non per questo quando ho i jeans sono depressa e quando ho il vestito sono euforica.

    "Mi piace"

  3. Testuale: Professor Karen Pine of University of Hertfordshire pointed out that …: “Jeans …are often poorly cut and badly fitting. Jeans can signal that the wearer hasn’t bothered with their appearance. People who are depressed often lose interest in how they look and don’t wish to stand out, so the correlation between depression and wearing jeans is understandable….”
    Ma qui si parla di jeans “britannici ” scelti da “britanniche” (“poorly cut and badly fitting” ) ! La signora Karen Pine, ha delle attenuanti: non ha mai visto un’ italiana con un jeans di Armani , e anche se fosse non di Armani o di Kenzo, ecc, ma magari un Levis , un’ italiana che si rispetti , “depressa o no”, non indossa un jeans solo perché in quel momento non le importa l’ apparenza (…ho ragione no? Dài, lasciatemi qualche illusione…) .

    "Mi piace"

  4. “la felicità che si prova quando si indossano i jeans che fino a due mesi fa non si chiudevano (nemmeno distesa sul letto e con l’ausilio di una intera squadra di body builders!)”

    Vorrei provare anch’io questa felicità… Ho un pacco di 10 Levi’s praticamente nuovi che non riesco più a mettere da un bel pò e mia moglie non fa che dirmi: quando li dai via che tanto non ti vanno più?
    Grrrrrrr.
    Ciao

    "Mi piace"

  5. @ Diemme

    E’ probabile che s’intenda i “jeans” nel senso di “la prima cosa che ti capita sotto mano”. Però, come avrai letto, Alberto ci ha fornito dei dettagli che chiariscono molto il concetto: io sono stata più volte in GB e devo dire che le Inglesi non hanno nemmeno il senso dell’eleganza. Per noi i jeans possono essere un capo di abbigliamento anche elegante, magari con i tacchi e una bella camicia, non proprio da cow-girl, sopra.

    Comunque i veri depressi sono quelli che nemmeno si alzano dal letto, che vivono chiusi in casa al buio e nemmeno sanno in quale cassetto o armadio stanno i jeans. Bisognerebbe usare la parola “depresso” in modo più oculato (lo dico in riferimento alla notizia, non alle tue parole!)

    @ Valentina

    Sì, anch’io sono così. Il mio antidoto contro il malumore (per non usare “depressione” a sproposito): dipingermi le unghie di rosso vivo. 🙂

    @ Alberto

    Grazie per i dettagli. Sono d’accordo: come ho detto già a Diemme, il nostro stile è decisamente diverso da quello delle Inglesi.
    Contento? 😀

    @ Raffaele

    Be’, basta mettersi a dieta, no?
    A parte questo (credo tutti sappiano che sono a dieta per colpa del colesterolo), quei jeans hanno una storia. Li ho acquistati, nonostante non fossero della mia taglia 😦 ) solo perché il prezzo scontato, rispetto a quello leggibile sull’etichetta, era scandalosamente basso. Poi, visto che per forza di cose ho buttato giù qualche chilo (per la precisione 6 in poco più di due mesi), alla fine quei jeans mi stanno a meraviglia e li posso tenere tranquillamente tutto il giorno senza sentirmi scoppiare dentro.
    Provare per credere. 🙂

    @ frz

    Ma no, dai, non fare così. 🙂

    "Mi piace"

  6. Forse non sono stata mai veramente depressa, ma quando sono giù di corda cerco di reagire impegnandomi in lavori che non mi facciano pensare o uscendo “parata”di tutto punto .

    "Mi piace"

  7. L’abito e’ in grado di creare l’umore migliore in una persona, soprattutto se si prende la briga di scegliere gli abiti, le taglie ed i colori che piu’ si addicono a noi. Allora si che l’abito non deprime.

    "Mi piace"

  8. @ Ester

    Certamente, il colore è molto importante per riflettere lo stato d’animo.

    Io, ad esempio, ora sono stufa del nero-grigio-marrone dell’inverno … benvenuta primavera! 🙂

    Un abbraccio

    "Mi piace"

  9. Certamente meno di noi …. anche se non associamo i jeans allo stato d’animo, almeno non a quello negativo.

    Ma scusa: chi mai comprerebbe dei jeans ad un distributore automatico senza nemmeno provarli?! Io no di certo …

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...