CAMBRIDGE … I’M COMING!

Ebbene sì, sono in partenza. Domani a quest’ora, salvo ritardi, sarò sul volo che mi porterà a Londra. Destinazione: Cambridge.

Che ci vado a fare? Forse vi chiederete. Non vado a divertirmi, anche se, adorando l’Inghilterra, ogni volta che ci vado per studio, tutto mi sembra più leggero, meno impegnativo che affrontare il tran tran di tutti i giorni. Quindi, vado a studiare, ancora una volta. Per la precisione, frequenterò un corso di formazione, finanziato dall’Unione Europea, che ha lo scopo di sviluppare le competenze professionali per la cooperazione transnazionale ed è rivolto al personale della scuola che svolga mansioni di tipo dirigenziale. L’obiettivo primario di questo progetto è quello di facilitare e aumentare la mobilità del personale, in modo da promuovere l’adozione da parte delle istituzioni partecipanti di una prospettiva di dimensioni più fortemente Europee nella loro azione formativa ed educativa e di contribuire all’innovazione dei sistemi di istruzione e formazione e al miglioramento della loro qualità.

Detto così sembra tutt’altro che semplice. Non resta che provare.
Insomma, di questi tempi è meglio approfittare di un’opportunità del genere visto che non so per quanto ancora potremo avere dei finanziamenti europei.

La sede del corso, come ho detto, è Cambridge, una delle città universitarie più importanti del Regno Unito. Il college che ospiterà il mio gruppo è molto grazioso, almeno sembra dalle fotografie che ho trovato sul web. Chi c’è già stato è ritornato entusiasta. Quindi, spero che sia un’esperienza altrettanto bella per me.

Non nascondo la mia emozione. Anche ora, mentre scrivo, sono in forte agitazione, un po’ perché sto pensando al migliaio di cose che devo ancora fare prima di partire, un po’ perché non amo andare in aereo e, infine, perché non vedo l’ora di raggiungere il “mio” college ma al tempo stesso temo le “sorprese”. Lo so, sono un po’ complicata però so anche che domani sera sarò molto più tranquilla.

Non porto con me il pc (anche perché non possiedo un notebook!) ma mi hanno detto che non ci sono problemi, Internet è a portata di mano a qualsiasi ora del giorno e fino a tarda sera. Confido, dunque, nella possibilità di rimanere in contatto con voi che leggete e di certo non vi risparmierò i miei racconti.

“SEE” YOU SOON! 🙂

Annunci

21 thoughts on “CAMBRIDGE … I’M COMING!

  1. Pingback: LA PROF È FUORI SEDE « laprofonline

  2. @ Mistral

    Grazie ma non invidiarmi … c’è da lavorare sodo! Pure i compiti a casa … 😦

    @ frz

    Sì, ci tenevo e ci tengo molto. Ho pazientato ma alla fine è arrivato il mio turno. Devo ringraziare il mio dirigente che mi ha dato la possibilità di fare questa esperienza. Parto con un po’ di apprensione pensando anche al lavoro che lascio a casa, che ritroverò al ritorno e che mi terrà occupata per tutte le vacanze natalizie (sto parlando dei compiti da correggere, naturalmente). Però con i “se” e i “ma” non si va da nessuna parte. Quindi, cercherò di dimenticare i compiti.
    Grazie!

    @ Scrutatrice

    Effettivamente fa un po’ freddino, è prevista anche una spruzzata di neve …. ma noi del nord non ci spaventiamo! 😉

    @ Raffaele

    Crepi il lupo! 🙂
    Ti (vi) terrò informato (i).
    Ciao.

    @ luciabaciocchi

    Grazie! Un saluto anche a te e a presto.

    Mi piace

  3. Carissima, che fortunata che sei, CAMBRIDGE è la mia città, per me la più bella del mondo, internet a portata di mano nella grande Library a LION’S YARD. Non mancare una visita al KING’S COLLEGE….stupendo! li ho lavorato per 5 anni prima di trasferirni a Forlì.. Cambridge mi manca, il verde, la pace, sono una solitaria per natura, Cambridge era il mio rifugio, camminavo lungo THE BACKS….Vedrai che meraviglia, purtroppo Dicembre è un mese “buio”, le giornate corte..Quest’anno ci sono tornata 2 volte, a Luglio ho accomapgnato una carissima amica che aveva bisogno di una convalescenza dopo una lunga malattia, 4 giorni sono bastatii per ridarle il sorriso, poi sono ritornata con il mio marito e nipotino di 7 anni in agosto, le giornate lunghissime, lui innamorato del RIVER CAM, tutte le mattine puntualmente a dar da mangiare ai cigni reali…Ti invidio, vorrei essere li con te per accompagnarti in un sogno di natura, cultura, architettura. Ti auguro di avere tempo per goderti questa meravigliosa città.Bastrebbe anche solo un giorno.
    Buon viaggio. gli inglesi non sono “freddi” come mi dicono in Italy…sono mlto ospitali e simpatici.

    Mi piace

  4. @ Diemme

    Crepi il lupo! 🙂
    Mi dicono che divertirsi non è un problema, anche se si studia. Io, però, ho bisogno di rilassarmi, di staccare dalla routine. Questo, forse, non mi sarà difficile.
    Grazie!

    @ 3theperfectnumber

    So che Cambridge è la tua città e per questo in un precedente commento ho detto che ne avremo di cose da raccontarci. 😉

    Cambridge è deliziosa, ci sono stata tre estati fa, in giornata, quand’ero a a Norwich con Comenius e ho frequentato un corso, tanto per cambiare! Certo, il verde dell’estate non ci sarà ma mi hanno detto che anche con la neve (che spero non cada copiosa!) e soprattutto con le luci di Natale è un incanto.
    Tutte le volte che sono stata in Inghilterra ho trovato persone meravigliose, per nulla fredde. Due volte ho avuto la accomodation in famiglia e una delle due host era davvero deliziosa. L’altra un po’ troppo trasandata per i miei gusti. 🙂

    Mi piace

  5. @ quarchedundepegi

    Non sei in ritardo. Sto finendo di preparare i bagagli e ho acceso il pc per consultare l’oracolo Google e assicurarmi di non portare qualcosa di proibito nel bagaglio a mano. 🙂
    Parto da casa alle 12 circa. Il volo è previsto per le 14.45.

    Grazie e a presto!

    Mi piace

  6. @ TUTTI

    Cari amici, sono arrivata. Tutto a posto ma sono in fase di adattamento alla nuova situazione (oltre che alla tastiera inglese!).
    L’intenzione e’ quella di scrivere una sorta di diario ma devo organizzarmi e capire quando dove e per quanto tempo posso servirmi dei pc del college visto che non ne ho uno mio.

    Per il momento vi dico che stranamente qui c’e’ il sole. 🙂

    Ora vado perche’ il lunch break sta per finire … A presto.

    Mi piace

  7. Cara Marisa, solo ora leggo del tuo viaggio! Quante cose in comune abbiamo. La descrizione della tua partenza è la mia, compresi i voli aerei che non amo. Che sia un viaggio-cammino!
    Un abbraccio, Ester.

    Mi piace

  8. Cara Ester,
    ti rispondo solo ora ma spero che, nel frattempo, tu abbia letto il mio post-diario da Cambridge. Più che viaggio-cammino è stato un viaggio-corsa … al bagno! 😦 Io e i miei colleghi, maschi e femmine indistintamente, non abbiamo mai fatto tanta pipì … sarà stato per colpa dell’acqua e dei litri di caffè che abbiamo bevuto, con la scusa che tanto “quel” caffè non ti toglie il sonno, non so. Be’, gli uomini non si non fatti mancare nemmeno un bel po’ di birra. 🙂
    A parte gli scherzi, è stata una bella esperienza che ci ha arricchiti non solo dal punto di vista professionale ma anche, e soprattutto, da quello umano. Oggi mi sento come quelli della pubblicità al ritorno da una crociera Costa … e dire che abbiamo sgobbato non poco.
    Ti abbraccio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...