6 luglio 2011

GRAN BRETAGNA: LA LOTTERIA PER AVERE UN BAMBINO

Posted in bambini, donne, famiglia, figli, società, Uomini e donne tagged , , , , , , , a 11:35 am di marisamoles

Dopo la macchina per celebrare matrimoni self service (ne ho parlato QUI), ecco che dalla Gran Bretagna arriva un’altra trovata di cattivo gusto: la lotteria per avere un figlio.

Il nuovo gioco, la «IVF lottery», è stato inventato per venire incontro alle coppie che hanno problemi di fertilità, sempre numerose, a quanto pare. I biglietti, venti sterline l’uno, saranno disponibili online oppure nelle rivendite di giornali, i newsagent. All’inizio l’estrazione sarà mensile poi, a seconda del successo riscosso, potrà diventare bisettimanale.

Ma che cosa si vince effettivamente? Centrando il jackpot si otterrà il diritto a un pacchetto del valore di 25 mila sterline comprensivo di soggiorno in un hotel di lusso, di cure per la fertilità in una delle cliniche specializzate e convenzionate con «To Hatch» (l’Associazione britannica che aiuta le aspiranti mamme e gli aspiranti papà ad avere un figlio) e di autista per il tragitto dall’albergo al centro medico.

La lotteria, ovviamente, è aperta a tutti, compresi omosessuali, single e anziani, ma, nel caso di vincita, queste categorie dovranno “regalare” il premio alle coppie di loro conoscenza che desiderano avere un bambino. Immagino già che gli aspiranti genitori, magari un po’ sfortunati al gioco, arruoleranno parenti e amici più fortunati a cui, giustamente, rimborseranno il costo del biglietto.

La lotteria non ha ancora preso il via (partirà infatti il 30 luglio) ma l’iniziativa fa già discutere. Ci si chiede, infatti, se sia eticamente accettabile che la genitorialità venga affidata ad un gioco a premi. I responsabili della «To Hatch» spiegano che coi tagli imposti dall’austerità la sanità pubblica britannica non è più in grado di garantire il suo sostegno, la «IVF lottery» è dunque un modo di tenere viva la speranza di aspiranti mamme e papà che non hanno la possibilità economica di ricorrere alle cure private.

Sarò ripetitiva, ma anche in questo caso il mio commento è: che squallore!

[Fonte: Il Corriere]

Annunci

7 commenti »

  1. […] See the rest here: GRAN BRETAGNA: LA LOTTERIA PER AVERE UN BAMBINO « Marisa Moles's … […]

    Mi piace

  2. Ma gli inglesi hanno mai sentito la parola “adozione”?

    Mi piace

  3. marisamoles said,

    @ Scrutatrice

    Evidentemente no. 😦

    Mi piace

  4. Che tristezza…

    Mi piace

  5. Quarchedundepegi said,

    Potrebbero mettere in palio un bel bimbo in un bel pacco fasciato con carta speciale (con piccoli buchi per la respirazione).
    Naturalmente il pacco non potrà essere recapitato per posta causa eventuali disguidi.
    Ma certo Marisa hai pienamente ragione.

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ Scrutatrice

    Mi hai fatto venire in mente l’esperienza di una mia ex collega. Voleva a tutti i costi un bambino e si era sottoposta ad analisi e numerosi tentativi di inseminazione artificiale (gratuiti, pero!). Poi si è rassegnata e ha iniziato le pratiche per l’adozione internazionale (molto più semplice – e per fortuna! – di quella nazionale). In breve: due viaggi in Brasile con permanenza minimo un mese per volta, milioni (di lire) spesi a causa di un’assurda burocrazia, il primo viaggio a vuoto eppure quando è nata la bambina che poi ha adottato le avevano telefonato dicendo “è nata sua figlia”. Cose inspiegabili e stressanti. Poi, dopo otto mesi di peripezie, finalmente hanno potuto portare la bimba in Italia e lei, ormai tranquilla e felice, è rimasta incinta … di due gemelli. Purtroppo li ha persi quasi subito ma, lì per lì, anche se può sembrare una bestemmia, aveva detto di essere contenta: sarebbe stato difficile trovarsi con tre figli a pochi mesi dall’adozione. Tuttavia, un figlio naturale l’ha poi avuto, qualche anno dopo e senza cure.

    Insomma, qualche volta la sterilità è mentale, nel senso che ci si fissa con l’idea di non poter rimanere incinta e così si va avanti in uno stato di angoscia perenne. Ma la natura non sempre sceglie i tempi giusti …

    @ Quarchedundepegi

    Quello che non capisco è perché creare una lotteria ad hoc: se ci sono coppie che non possono permetteresi i costi di un trattamento contro la sterilità o dell’inseminazione artificiale (perché, poi, in certi paesi i costi sono così esorbitanti? avere dei figli dovrebbe essere un diritto di tutti, a prescindere dai “mezzi” scelti), basterebbe tentare la fortuna con una qualsiasi lotteria. Con i premi del Superenalotto, ad esempio, si può “concepire” un’intera squadra di calcio, volendo. 🙂

    Mi piace

  7. Che storia!
    Però, in fondo, se credeva di essere sterile avrà avuto i suoi motivi…Forse anche i medici l’avevano indotta a credere questo…

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: