BONANNI: “IL GOVERNO, È MEGLIO CHE VA VIA”

Tutti in attesa a Pontida … anche i miei lettori che, incuriositi, stanno leggendo in massa il post su Il Giuramento di Berchet. Tra poco Umberto Bossi parlerà. Di che cosa? Dei ministeri, almeno quattro, che vuole spostare al nord (a Milano e Monza, per l’esattezza) e della riforma fiscale.

Anche Raffaele Bonanni, segretario della Cisl, è dello stesso avviso: la riforma fiscale è urgente. Questo si aspetta dal governo: che la vari al più presto.

Precisamente, nel suo discorso di ieri, Bonanni si è espresso in questi termini: “Diciamo al governo che se vuole un piccolo barlume di senso dopo tutto quello che è successo, la sua presenza o fa le riforme o lo diciamo chiaro e forte: è meglio che va via, nell’interesse di tutti”.

Ma che bravo oratore! Chissà cosa direbbe il maestro per eccellenza dell’eloquenza, Marco Tullio Cicerone.
Insomma, una cosa si è capita di Bonanni: la sintassi non è il suo forte.

Qualcuno si sarà forse stupito che il segretario della Cisl e gli uomini della Lega siano d’accordo almeno sul tema della riforma fiscale. Chissà cosa dirà Bossi fra poco a Pontida. Secondo me darà ragione a Bonanni così tutti potranno essere confortati dal fatto che i due parlino lo stesso linguaggio …. sgrammaticato.

8 pensieri riguardo “BONANNI: “IL GOVERNO, È MEGLIO CHE VA VIA”

  1. Gli errori di sintassi potrei pure accettarli, quello che non accetto e’ la totale mancanza di idee, di coerenza e di rispetto verso gli italiani. Mi riferisco ad entrambi i soggetti. Ciao
    Ps spero di non aver fatto errori, prof.

    "Mi piace"

  2. Caro Raffaele, sai che io dalla politica cerco di tenermi alla larga. Volevo solo fare una battuta, senza entrare nel merito del tema politico. 🙂

    Comunque a me pare che da nessuna parte si brilli per coerenza. 😦

    Buona domenica e … non temere, ti esprimi molto meglio di certi politici. 😉

    "Mi piace"

  3. Hai ragione, Marisa:
    grammatica e sintassi sono il tallone d’Achille dei nostri politici e sindacalisti!
    L’uso del congiuntivo, poi, è stato completamente eliminato dai suddetti, anche quelli al di sopra di ogni sospetto di…ignoranza!
    Perché???
    Perché il congiuntivo oltre che essere un modo verbale “difficile” è, anche, a mio avviso, il modo della tolleranza, dell’apertura mentale, della disponibilità, del rispetto per le opinioni degli altri…
    “Onorevole, lei che cosa ne pensa dell’attuale crisi?”
    “Io penso, ritengo e suppongo che la crisi è passeggera e risolvibile e
    voglio che tu dici questa mia opinione a tutti gli Italiani e scrivi quello che ho detto
    come se è vero!”
    😉

    "Mi piace"

  4. @ M. Antonella

    Ciao e bentornata! 🙂

    Concordo: usare il congiuntivo, oggi come oggi, comporta delle responsabilità. 😦

    @ quarchedundepegi

    Dico che hai ragione! 😀

    a vicenza è un errore o fa parte dello scherzo ❓

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...