E IO CHE VOLEVO ESSERE DISCRETA …


Ecco, non è che io sbandieri ai quattro venti di avere un blog. Ci sono molte persone che mi conoscono e ne ignorano l’esistenza.

A scuola, poi, sono ancor più discreta, anche se so che le voci girano … eccome se girano. Ma io non mi faccio quasi mai pubblicità. Certo, i miei allievi sanno che ho un blog (chissà perché non dico mai che sono una blogger, non mi viene proprio) perché qualche post, spesso protetto dalla password, è indirizzato a loro.

Quelli di quinta, però, mi hanno fatto davvero una sorpresa (bella, s’intende!): hanno preparato un cartellone (come si usa fare, ormai da qualche anno, in occasione della “cena di matura”) e hanno svelato a tutti la mia attività di … blogger. Così almeno 1400 persone, se già non lo sapevano, ora sanno che ho un blog.

Che dire? Io volevo essere discreta ma voi mi avete fatto questa sorpresa ed ora la mia “fama di blogger” ha varcato i confini della blogosfera …

Comunque, GRAZIE, RAGAZZI!

E ora, finiti i festeggiamenti, pensate a studiare … e lasciate perdere le palline colorate.