25 maggio 2011

LA FOBIA DEI BAMBINI ABBANDONATI IN AUTO: NEONATO DI TRE MESI “SALVATO” DAI PASSANTI

Posted in bambini, cronaca, famiglia, figli tagged , , , a 12:59 pm di marisamoles

La tragedia della piccola Elena pare abbia smosso un po’ le coscienze, in barba all’egoistica abitudine di farsi i fatti propri, anche per evitare reazioni inconsulte da parte dei soggetti interessati.

Il fatto è accaduto in un parcheggio a Cornegliano Laudese (Lodi). Un neonato di circa tre mesi era stato lasciato in auto dai genitori che si erano recati in uno store per fare un acquisto veloce. Alcuni passanti, la cui attenzione è stata richiamata dai pianti del piccolo, hanno rotto il vetro della vettura, estratto il neonato e chiamato le forze dell’ordine. Nell’abitacolo la temperatura aveva quasi raggiunto i 50° C.

I genitori sono due egiziani, papà muratore e mamma casalinga, regolari in Italia e residenti nel pavese. Sono rimasti stupiti quando, all’uscita dal supermercato, hanno visto la folla intorno alla loro auto e ai carabinieri hanno spiegato di essersi assentati solo per un acquisto veloce. I testimoni hanno riferito che il neonato doveva essere solo nell’auto da almeno venti minuti. I due incauti neogenitori sono stati denunciati per abbandono di minore. Il piccolo non è in pericolo di vita. Certamente è stato più fortunato di Elena.

Per una volta, farsi gli affari degli altri ha salvato una vita. E poco importa se i genitori denunciati ora staranno pensando che quella gente avrebbe potuto farsi i ca**i loro.

QUI la notizia

[l’mmagine da questo sito]

Annunci

10 commenti »

  1. Raffaele said,

    Hanno fatto benissimo, io avrei fatto altrettanto. Ciao

    Mi piace

  2. “E poco importa se i genitori denunciati ora staranno pensando che quella gente avrebbe potuto farsi i ca**i loro. ”

    Anzi!Non devono far altro che esser loro grati!

    Mi piace

  3. marisamoles said,

    @ Raffaele

    Sì, anch’io avrei fatto lo stesso.
    A pranzo ne ho parlato con mio marito. E ci siamo detti all’unisono: “ma noi non abbiamo lasciati soli i bambini in macchina nemmeno per due minuti”. Ricordo che il tabaccaio mi vedeva arrivare con l’auto e veniva fuori dal negozio per portarmi le sigarette, mentre accostavo in seconda fila. Avrei potuto benissimo lasciare i bambini da soli per un paio di minuti ma lui sapeva che non l’avrei fatto e c’era tra noi un tacito accordo.
    Secondo me i genitori di adesso sono meno responsabili perché forse vissuti in un ambiente familiare più “distratto”. Non so, non me lo so spiegare altrimenti.

    @ Scrutatrice

    Mah, visto che per loro lasciare il figlioletto una ventina di minuti in macchina non era poi una cosa tanto tragica e visto che si sono beccati una denuncia, non sarei così sicura che siano grati ai passanti che hanno “salvato” il bambino. 😦

    Mi piace

  4. @Marisa

    Certo, per loro sarebbe potuto rimanere ancora in macchina quel povero bambino! Ma per fortuna che c’è gente che non la pensa come loro ed è pronta ad intervenire in una situazione così PERICOLOSA.

    Mi piace

  5. marisamoles said,

    @ Scrutatrice

    A volte si pensa che certi genitori siano degeneri. In realtà sono solo molto superficiali. Proprio per questo cerco di trasmettere ai miei figli il senso di responsabilità e correggo i loro comportamenti quando mi sembrano superficiali. Spero che in futuro saranno dei buoni genitori.

    Mi piace

  6. @Marisa

    Con una mamma così in gamba, ne sono certa! 🙂

    Mi piace

  7. marisamoles said,

    @ Scrutatrice

    Grazie! 😀

    Mi piace

  8. […] Dopo il salvataggio, da parte di alcuni passanti, di un neonato di tre mesi abbandonato dai genitori nel parcheggio di un supermercato, un’altra piccola vittima dello stress? Sembra impossibile, soprattutto dopo la vicenda di Elena che ha colpito l’opinione pubblica, che non ci sia un po’ più di attenzione da parte dei genitori. Evidentemente la vita frenetica cui siamo tutti sottoposti continua a causare dei black out nel cervello dei papà troppo assillati dagli impegni. E santa Pupa – sulla cui esistenza crede fermamente la mia amica Diemme – si è distratta un’altra volta. Stressata anche lei? […]

    Mi piace

  9. Mago di Az said,

    Gpsinfo ha preso a cuore la problematica dei bimbi dimenticati in auto e dopo aver segnalato una solusione immediata al problema si batte affinché vengano intraprese soluzioni subito.
    Abbiamo pensato di fare cosa utile, per quanto riguarda l’aspetto prettamente tecnico, di fare un commento delle soluzioni sin qui proposte per tentare di individuare le possibili strade.
    Inoltre su gpsinfo.it stiamo muovendo i primi passi per costituire un osservatorio sulle tecnologie ad oggi disponibili per stimolare, valutare e proporre, sviluppare progetti innovativi per realizzare il sensore salvavita.

    Mi piace

  10. marisamoles said,

    @ Mago di Az

    Molto interessante. Grazie per la segnalazione.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: