11 gennaio 2011

MAI PIÙ UBRIACHI AL VOLANTE: L’AUTO LI LASCIA A PIEDI

Posted in attualità, società tagged , , , , a 6:57 pm di marisamoles

Leggo su Affaritaliani.it questa interessante notizia che riporto:

Dalla tecnologia, usata dalla Difesa statunitense per scovare le bombe dei terroristi, arriva il primo dispositivo per sconfiggere la piaga degli incidenti stradali causati da guida in stato d’ebbrezza.

Nel prossimo futuro automobilistico ci saranno dunque dispositivi sensoriali di serie che bloccheranno le quattroruote se il conducente sarà ubriaco. Meccanismi che rileveranno il tasso alcolico del conducente in una ventina di secondi e che funzioneranno su ogni auto per almeno un periodo di almeno 10 anni.

Negli ultimi due decenni, come racconta il Washington Post, sulle strade americane sono morte oltre 268.000 persone a causa dell’alcol e il 10% degli automobilisti statunitensi ha dichiarato di aver guidato da ubriaco almeno una volta nell’ultimo anno.

In passato, per porre rimedio a questo trend negativo, sono già intervenute direttamente alcune case automobilistiche internazionali e diversi enti federali americani che si occupano di sicurezza stradale che, ora, hanno deciso di finanziare lo sviluppo di questi dispositivi sensoriali. Robert Strassburger, vice presidente per la sicurezza di Alliance of Automobile Manufacturers, ha fatto sapere che un primo modello potrebbe essere pronto già fra due anni.

Da astemia, potrei dire che l’iniziativa non mi interessa. Tuttavia, il più delle volte le vittime degli ubriachi al volante sono dei pedoni … sobri. Non ci dovrebbe essere bisogno, secondo il mio parere, di marchingegni strani e sensori vari per impedire che una persona con il tasso alcolemico troppo alto si metta al volante. È solo questione di buon senso. Purtroppo, però, i giovani – ma anche molte persone adulte e “mature” – sfidano il pericolo e … le multe.

Ben venga, quindi, questa invenzione, anche se c’è da attendere un paio d’anni e il costo del marchingegno non è specificato. Tuttavia, preservare la propria e l’altrui vita non ha prezzo.

[l’immagine è tratta da questo sito]

Annunci

7 commenti »

  1. frz40 said,

    E poi dicono che la tecnologia fa solo danni…

    🙂

    Mi piace

  2. marisamoles said,

    @ frz

    L’uomo può vivere senza la tecnologia – con molte meno comodità – ma la tecnologia non può esistere senza l’uomo. 🙂

    Mi piace

  3. Giorgio said,

    @marisa
    tecnologia è anche accendere un fuoco o usare ago e filo per cucire una pelle d’animale per ripararsi dal freddo 🙂 🙂 🙂
    E’ vero, la tecnologia non può esistere senza l’uomo e l’uomo può vivere senza tecnologia…in una foresta tropicale, cibandosi di frutta, riparandosi in una caverna…per circa (se gli va bene) una ventina d’anni. 🙂 🙂 🙂

    Mi piace

  4. marisamoles said,

    @ Giorgio

    Era sottinteso che io e frz ci riferissimo alle nuove tecnologie. Rimane il fatto che, come dici anche tu, c’è chi vive senza tutti gli agi di cui godiamo noi, vive di meno, è vero, ma vive.

    Come ho detto altre volte, è bene non diventare schiavi della modernità ma saremmo stupidi se non approfittassimo di ciò che ci semplifica la vita o, come nel caso desritto nel post, ce la salva! 🙂

    Mi piace

  5. emma said,

    Ciao Marisa,
    anche se un po in ritardo ti faccio tanti auguri per il nuovo anno 🙂

    Hai perfettamente ragione quando dici che non sarebbe necessario inventare un marchingengno del genere, basterebbe usare quel meccanismo di cui tutti, chi più chi meno, siamo dotati. Il buonsenso. Non tanto di non giudare se si è bevuto troppo, quanto di non bere se si sa di dover guidare!!

    A presto Emma ^_^

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    Ciao Emma! 🙂

    Mi fa piacere sentirti dopo un lungo silenzio e ti auguro un buon proseguimento di nuovo anno.

    Sono d’accordo: chi ha piacere di bere dovrebbe semplicemente avere il buon senso di non farlo se deve guidare oppure di lasciar passare del tempo tra l’ultimo bicchiere e la partenza. Anche se credo che più si beve e più tempo ci vuole per smaltire l’alcool. I miei figli si mettono d’accordo con gli amici e prendono una macchina sola (ovvero, non prendono la macchina tutti) in modo che almeno uno sia sobrio quand’è il momento di mettersi alla guida.

    Grazie del commento e a presto.

    Mi piace

  7. Giorgio said,

    @marisa
    ovviamente l’avevo capito. Sono d’accordo con te, equilibrio tra “tecnofan” e “luddisti”, sempre e comunque.
    @emma
    non sono così convinto che il buonsenso sia una cosa di cui tutti, più o meno, siamo dotati.
    Sarebbe troppo bello, le cose funzionerebbero meglio, non solo per alcool e guida.
    O forse è quel “più o meno” che fa la differenza, nel senso che il “meno”, a giudicare dai comportamenti, spesso sembra essere tendente allo zero!

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: