WIKILEAKS? ARIA FRITTA

Volevo scrivere qualcosa sulle rivelazioni di Wikileaks ma, un po’ perché non ho molto tempo e un po’ perché ritengo sia solo uno spetteguless alla Striscia la notizia, ci rinuncio. Ma rimando i miei lettori al post di Pino Scaccia: “Diciamo la verità, Wikileaks (per ora) è l’orgia dell’aria fritta“. Lui è un giornalista serio, ne ha scritto con cognizione di causa e le sue osservazioni sono condivisibili.

[l’immagine è tratta da questo sito]

10 pensieri riguardo “WIKILEAKS? ARIA FRITTA

  1. Ciao, Irisilvi, e ben arrivata qui! Io mando i miei lettori da Pino e “lui” manda i suoi qui. Be’, questo è il bello della blogosfera. 🙂

    Sì, credo sia proprio come dici.
    Approfitto del tuo commento per riportare in parte uno di Pino che ha risposto così ad un commentatore ipercritico (il grassetto è mio):

    al Pentagono sanno bene chi ha rifilato le chiavi di accesso ad Assange. La mancanza di autentici documenti segreti è la prova che ci arriva solo quello che vogliono che arrivi. Nessun segreto è stato svelato. Questa è la forza di internet ma anche il suo limite: perchè ci fa credere che tutto quello che esce da queste parti è vero, invece la manipolazione può essere totale. E’ il mio pensiero, frutto anche di una vita passata per mestiere spesso “dentro le quinte”. Hai letto per caso qualcosa sull’Iraq, tanto per fare un esempio? O, che so, sull’11 settembre? Ripeto fino alla nausea: non sono documenti ma informative dalle ambasciate, spesso banali, talvolta addirittura ridicole.

    Credo ci sia poco da aggiungere. Mi sembra sai quel gioco che si fa per spaventare i bambini, per vedere se chiudono gli occhi repentinamente? Ecco, una cosa del genere, tanto per vedere le reazioni. Almeno PER ORA, come osserva anche Pino.

    Ciao.

    "Mi piace"

  2. Sinceramente Marisa non so …..non so piu’ cosa pensare e mi sento molto confusa! Mai ho creduto alle storie inventate sulle speculazioni di carattere sessuale che riguardavano Assange!Questo mi mette un tarlo nella testa e mi chiedo se un blogger navigato come Julian Assange si puo’ far strumentalizzare e non capire che quei files sono acqua fritta!!!!! Perlomeno quello che ci hanno fatto intravedere. Il soldato del pentagono che ha passato le informative ad Assange è gia’ stato arrestato quindi di lui niente di piu’ si puo’ sapere. Ma non so quale significato trovare in tutto questo .Una cosa è certa :nulla è fatto a caso. Grazie per l’ospitalita’ Marisa.

    "Mi piace"

  3. @ irisilvi

    Prego, è un piacere ospitare gli amici di Pino.
    Io ho le tue stesse perplessità. Nel frattempo ho trovato il video di cui riporto il link più sotto, per capire meglio che cosa sia Wikileaks (non per te, che mi sembri informata, ma per chi ne sa poco, me compresa 😦 ). Mi pare che molto sia stato già rivelato, se confrontato con gli spetteguless attuali.

    A presto. 🙂

    "Mi piace"

  4. Non sono un esperto, ma al primo impatto mi viene l’idea che siano file navigati come sono quelle ragazze che accettano soldi dietro rilascio di dichiarazioni che sono state alle feste di Berlusconi.

    "Mi piace"

  5. Non sono un esperto, ma al primo impatto mi viene l’idea che siano file navigati come sono quelle ragazze che accettano soldi dietro rilascio di dichiarazioni che sono state alle feste di Berlusconi. Non dire cavolate! questo commento è il primo che scrivo, quindi non può essere duplicato.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...