19 novembre 2010

GIOVANNI MINOLI: BERSANI E FINI? LE VELINE DI FAZIO. E BERLUSCONI VINCE SEMPRE

Posted in attualità, politica, Silvio Berlusconi, televisione tagged , , , , , , , , , , a 10:52 pm di marisamoles

Un bellissimo intervento, quello di Giovanni Minoli in una video-intervista per Corriere.it-Spotlight. Con una lucida serenità di giudizio, osserva che “la politica è stata mangiata dalla televisione” e spara a zero sul programma di Fazio e Saviano, un format, come tanti altri, nulla di originale o di creativo. Per di più un format di proprietà della Endemol, società di cui è azionista Berlusconi.

Mentre la puntata di lunedì scorso faceva il boom di ascolti e con oltre 9milioni di telespettatori, più del 30% di share, batteva il Grande Fratello della Marcuzzi su Canale 5, mentre i due politici, Bersani e Fini, facevano da veline a Fazio, l’unico che se la rideva era Berlusconi. Sì, proprio lui. Lui è l’unico vincitore. Lui che, essendo azionista della Endemol, alla fine ha avuto la meglio su tutti perché produce entrambi i programmi, sia il GF sia Vieni via con me, il programma di Fazio. La Rai mette a disposizione solo gli studi.
“È un segnale della mancanza di contenuti che non trova risposte, è inevasa”, osserva Minoli.

Un esempio da seguire? Quello di Marchionne che ha rispolverato la Cinquecento e l’ha esportata in America. La Rai, afferma Minoli, “è piena di Cinquecento nei suoi archivi, basta mettersi a cercare”. E continua: “La catena di trasmissione e di formazione dei saperi televisivi si è interrotta a favore dei venditori di format, mentre la televisione dovrebbe allevare i suoi creativi”.

Nemmeno su Santoro si risparmia: “Il metodo Santoro è dichiaratamente di parte, non c’è finzione. Ovvero, nella finzione lui è un bravo sceneggiatore e un bravo interprete della sua sceneggiatura.”

E la Rai del futuro qual è? “è quella del digitale terrestre. Se saprà cogliere questa opportunità, la Rai ritroverà il suo ruolo centrale di servizio pubblico. Altrimenti, sarà una balena spiaggiata attaccata dai cacciatori di balene che se la porteranno via”.

Per vedere il VIDEO dell’intervista CLICCA QUI.

Annunci

8 commenti »

  1. frz40 said,

    Definire bellissimo l’intervento di Minoli sulla RAI e su “Vieni via con me” mi pare un tantino eccessivo. Interessante sì. Ricco di spunti di riflessione, anche, ma in certi passaggi mi è sembrato più uno sfogo di una ex bella donna, ormai vecchia e zitella, che non se la fila più nessuno.
    Minoli ha avuto il suo momento di gloria tra la fine degli anni ’80 e l’inizio di quelli del ’90 con Mixer, del quale era autore e conduttore, e soprattutto con i suoi “Faccia a faccia”, alcuni dei quali sono veramente passati alla storia della tv. Quel suo momento di gloria lo ha portato, unitamente alla tessera del PSI, alla direzione di RAI 3, fino a quando, col declino del partito per le note vicende di tangentopoli, a fine degli anni ’90 è stato accantonato e ha perso di notorietà.
    Dice cose che condivido e altre meno. Mi soffermo su alcune.
    Bersani e Fini “veline” di Fazio, è una bella battuta ad effetto, ma di qui a dire che la politica è stata mangiata dalla televisione ce ne passa; io direi esattamente il contrario, soprattutto per la politica di un certo colore, e ne ho anche un po’ le palle piene (scusa il frasario)
    Poi sostiene che i format, tanto per capirci gli schemi, i contenitori, gli imballaggi dei programmi, la Rai dovrebbe produrseli tutti da sola. E perché mai? Costerebbero meno? Sarebbero migliori? Credo proprio di no, né l’una, né l’altra cosa. Se esistono aziende specializzate che operano in tutto il mondo, ci sarà ben un motivo. In fondo a noi che ci importa degli imballaggi? La Rai pensi piuttosto ai contenuti. E se ha qualche buona idea per qualche nuovo o ristilizzato imballaggio, non le mancano certamente i mezzi per farselo produrre.
    Berlusconi che se la ride. Va beh dice lui stesso che è una battuta ma a me pare solo una “grillata”. Credo che Endemol ricavi una cifra fissa per ogni puntata, mentre gli introiti pubblicitari legati agli ascolti vanno alla Sipra, concessionaria RAI.
    Giusto l’elogio che ha fatto di Mentana.
    Giusta la lamentela sulla scarsità e incertezza di fondi che hanno destinato a lui per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
    Giusto l’invito alla RAI di cogliere appieno l‘opportunità del digitale terrestre per fare informazione, mi auguro finalmente spoliticizzata, e cultura.

    Mi piace

  2. marisamoles said,

    @ frz

    Sì, forse hai ragione sullo sfogo da “vecchia zitella”. Tuttavia, io Minoli lo associo ad una buona tv e poco m’interessa della sua tessera del partito. Perché vedi, secondo me, una volta i bravi giornalisti e conduttori sapevano farti dimenticare di essere anche politicamente schierati da una parte. Insomma, facevano dei servizi di qualità con l’obiettivo primario di informare, nel modo più obiettivo possibile, i telespettatori.
    Può darsi che mi stia sbagliando, visto che ai tempi ero molto giovane e non avevo sviluppato una capacità critica in questo senso.

    Quanto ai format, non so se produrre qualcosa in “casa” possa costare meno; certo è che darebbe lavoro ai “creativi” che credo ci siano e abbiano delle idee. E poi a me il monopolio non è mai piaciuto, quindi ben venga qualche programma interessante che non sia prodotto da Endemol. Ha ragione Minoli, secondo me, quando dice che Berlusconi, direttamente e indirettamente, ha il controllo su tutta la Tv. Sarebbe ora di svincolarsi da queste grandi società di produzione, anche per non incrementare le polemiche che sono fin troppe.

    Mi piace

  3. frz40 said,

    Minoli. sì è stato uno dei meglio.Concordo.

    Su Endemol/Berlusconi pure.

    Mi piace

  4. RAFFAELE said,

    SONO CON MINOLI.

    Mi piace

  5. Psycho-Trutzy said,

    Secondo me il grande successo della trasmissione “Vieni via con me” è addebitabile a Saviano, la gente ha voglia di persone pulite!!!
    Fazio ha il merito di aver capito questa cosa, ma la trasmissione è Saviano che avrebbe fatto gli stessi ascolti da solo. Fazio è sicuramente molto intelligente a dare a Saviano la possibilità di fare questa trasmissione che senza di lui sarebbe stata sicuramente carina, perchè Fazio le trasmissioni le sa fare, ma non magnetica!!! Spero solo che il successo non guasti Roberto Saviano, lo ungono come se fosse il piccolo Bhudda!!!

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ Raffaele

    Mi fa piacere che, almeno questa volta, ci troviamo in sintonia! 🙂

    @ Psycho-Trutzy

    Secondo me il successo di Saviano è determinato dalla fama che si è costruito grazie al libro Gomorra. E, sempre secondo il mio modesto parere, il successo gli ha già montato la testa.

    La trasmissione non la guardo e, da quei pochi spezzoni che ho visto e dai commenti che ho letto sui quotidiani, non mi piacerebbe.
    Il post l’ho scritto solo per sottolineare la mancanza di informazione obiettiva e di qualità nelle trasmissioni tv, almeno in certe.

    Mi piace

  7. Psycho-Trutzy said,

    E’ bello che la gente possa esprimere ed avere tanti pareri diversi su uno stesso argonento, il mondo è bello perchè è vario!!! A me gran parte della trasmissione è piaciuta sicuramente i monologhi di Saviano ma tutti quelli che non la pensano come me hanno il diritto di esprimere la loro opinione!!!

    Mi piace

  8. marisamoles said,

    @ Psycho-Trutzy

    L’importante è il rispetto. Se tutti la pensassimo allo stesso modo, sai che noia.

    Grazie. 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: