20 ottobre 2010

MILANO: MAESTRA EX MISS ABRUZZO SCATENA LE PROTESTE DELLE MAMME E … I FISCHI DI APPREZZAMENTO DEI PAPÀ

Posted in attualità, bambini, famiglia, figli, matrimonio, scuola tagged , , , , , , , a 9:32 pm di marisamoles

Può una giovane donna di 27 anni, laureata e con tutti i titoli professionali a posto, fare la maestra nonostante un passato da Miss e delle partecipazioni televisive? Per le mamme dei bambini che frequentano il Collegio San Carlo, uno dei più prestigiosi ed esclusivi del capoluogo lombardo, no. Per i papà …

Iniziamo dalle mamme, anzi da una sola mamma che, piuttosto risoluta a mandar via la maestra rea di avere un passato da miss, ha tentato inutilmente di coinvolgere anche le altre genitrici. Poi, rimasta sola a protestare, decide di ritirare la figlioletta dal collegio. Una reazione certamente eclatante che, però, ha avuto l’effetto contrario: la bella ragazza, Ileana Tacconelli, da questa storia ha avuto un ritorno pubblicitario a livello nazionale che nemmeno con la fascia da Miss Abruzzo avrebbe mai potuto sperare.

Ed ora veniamo ai papà. Una decina di papà, che non disdegnano la maestra Ileana, bella oltre che brava, hanno deciso di creare un «Maestra Ileana Fans Club» in sostegno dell’insegnante, bersaglio suo malgrado di tante polemiche.
Uno dei genitori, Roberto Jonghi Lavarini, che ha due figlie iscritte al San Carlo, spiega: «La nostra è volutamente una provocazione goliardica per rispondere alle polemiche riportate oggi su tutti i giornali. Ci teniamo a ribadire che lo storico Collegio San Carlo è una scuola laica e cristiana, serissima e severa che seleziona la migliore classe dirigente milanese con metodi di insegnamento tradizionali ma anche di avanguardia, soprattutto nell’insegnamento delle lingue straniere e nell’utilizzo delle nuove tecnologie».

Una risposta alle mamme-megere, subito pronte a scatenare su un’innocente fanciulla l’acredine provata nel veder sfiorire la propria bellezza? Può darsi. Ma i padri, molto più pratici che moralisti, hanno saputo apprezzare le qualità professionali della maestra oltre che le belle gambe e il seno prosperoso che fanno invidia alle mamme.
«Confermiamo – continua Roberto Jongji Lavarini – che la maestra Ileana Tacconelli, oltre ad essere una ragazza estremamente bella, è una insegnante altrettanto brava, intelligente, preparata, seria, sobria, rigorosa, assolutamente all’altezza del difficile ruolo educativo che le è stato affidato». Pur non disdegnando «la dolcezza del suo sorriso e la sensualità delle sue forme, generose», i papà fondatori del fan club sanno, dunque, apprezzare altre qualità, dimostrandosi superiori alle donne che essi definiscono «poverette ipocrite e complessate».

È il solito discorso: Eva contro Eva, come direbbe anche qualcuno di mia conoscenza.

[fonte e foto da Il Corriere]

AGGIORNAMENTO DEL POST, 21 OTTOBRE 2010

Dalle pagine del Corriere, Ileana Tacconelli si difende: «Quella vita è finita 11 anni fa. Io resto al mio posto, sono tranquillissima. […] «Se avessi voluto fare la modella, la showgirl, l’avrei fatto dieci anni fa, quando ero anche molto più carina di ora». A parte il fatto che carina lo è anche ora, e molto, la sua professionalità non è messa in discussione. In sua difesa interviene il preside del San carlo di Milano, Osvaldo Songini: «È brava e professionale – dice – L’abbiamo selezionata dopo un lungo periodo di prova».

Nel prestigioso istituto frequentato dai figli della Milano bene, tutti erano a conoscenza del passato da miss della maestra: la maestra Tacconelli aveva «confessato» fascia, sfilate, video e foto al rettore, don Aldo Geranzani: nessuna obiezione. La scuola, a settembre, aveva ripetuto la storia ai genitori: nessuno alzò un dito.

La mamma che ha ritirato la bambina dal collegio evidentemente voleva vendicarsi, di cosa non è chiaro. Qualcuno, maliziosamente, mormora che la signora non sia affatto bella.
In ogni caso, tutto è bene quel che finisce bene. I bambini sapranno apprezzare la loro maestra per le doti umane, il rettore l’apprezza di già senza riserve per le risorse professionali, i papà dei bimbi hanno fondato un fan club … la maestra Ileana può essere orgogliosa.
Ha dichiarato che il prossimo luglio si sposa: AUGURI, ALLORA!

Annunci

8 commenti »

  1. “CHI È CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO”
    Questa frase tanto antica ci aiuta, assieme al tuo articolo, a capire perchè esiste la “discriminazione” tanto odiata dalle donne.
    Mi sono messo veramente a ridere quando ho letto il tuo articolo (fra l’altro scritto molto bene e sintetico), e mi piacerebbe poter scrivere di più, ma ho poco tempo.
    Le donne hanno una marcia in più.
    La fortuna degli uomini è l’esistenza nella donna dell'”invidia”.
    Se le donne la smettessero di essere invidiose fra di loro, governerebbero il mondo!

    Mi piace

  2. se è laureata, può farlo. ma che polemiche inutili.

    Mi piace

  3. I pregiudizi sono sempre dannosi, bella non vuol dire necessariamente incapace di utilizzare doti intellettive, se poi ci mettiamo anche un pò di invidia il gioco è fatto e pure il danno!

    Mi piace

  4. marisamoles said,

    Sono stata la prima a sostenere la maestra Ileana (anche se , poverina, con quel cognome qui in Friuli – Venezia Giulia sarebbe stata oggetto di derisione sicura 😦 ) e a ritenere la protesta della madre della bambina un atto dettato dall’invidia. Sono ancora convinta che ciò che più conta, nell’insegnamento, sia il presente (ovvero la preparazione e i titoli acquisiti) e non il passato (io trent’anni fa, a Londra, ho fatto la parrucchiera … devo essere ritenuta un’insegnante indegna del posto che occupa?), ma le foto che hanno scandalizzato la madre in questione non sono proprio caste.

    Guardate QUI.

    Detto questo, le rinnovo il mio supporto e gli auguri per le prossime nozze. 🙂

    P.S. Altra questione è quella dell’insegnante di Pordenone (in rete con lo pseudonimo di Madame Web) che, nonostante la professione, continua a farsi fotografare nuda e a partecipare a spettacoli e raduni sexy di dubbio gusto.

    Mi piace

  5. frz40 said,

    Il mio parere?

    No, no è Eva contro Eva.

    E’: una piazzata. come tante altre. Messa in atto di chi ha avuto interesse a far diventare un caso una storia qualunque. La mamma che a pieno, ancorché discutibile, diritto fa cambiar scuola alla bambina in prima elementare perché non hanno voluto licenziare la bellla maestrina? O, forse, la maestrina stessa perché forse ancora più attratta dai riflettori che dai quaderni? Chi lo sa, non lo sapremo mai.

    Come quella dei prof col catarifrangente alla cerimonia di laurea (Ne parlo sul mio blog).

    Piazzate, piazzate, piazzate. Il Grande Fratello docet.

    Mi piace

  6. marisamoles said,

    @ frz

    Non sono troppo convinta che sia solo una piazzata. Secondo me la maestra Ileana, avendo abbandonato la “carriera” da modella scegliendo quella, molto meno pagata, dell’insegnante, non avrebbe avuto alcuna ragione di far riemergere il passato.
    Potrebbe essere che quella mamma fosse in cerca di un momento di celebrità ma, non essendosi mai esposta, ne dubito.

    Comunque hai ragione: GF docet. 😦

    Mi piace

  7. Bibi said,

    Avendo un passato glorioso da depravato, posso senza dubbio affermare che la maestrina è decisamente carina ma che sicuramente la mamma che ha scatenato il putiferio sarà un cesso e di quelli da primato.
    La bellezza non è un metro di misura delle capacità sia in negativo che in positivo. Le foto oseè? E il fatto che la maestra ha fatto foto oseè turba la figlia della signora? O magari turba il marito della signora che è stufo di averla tra i piedi?
    Diversa è la questione di Madame Web le cui foto sono decisamente più esplicite e che ha tutt’altro percorso.
    Una cosa sola mi lascia perplesso. La maestrina ha 27 anni e dice che ha chiuso 11 anni fa con quel mondo. Ora..27 meno 11 a casa mia fanno 16 ed onestamente se avessi una figlia che a 16 anni facesse quelle foto…..un pò zoccola sarebbe la figlia ma indubbiamente idiota la madre.
    a.y.s. Bibi

    Mi piace

  8. marisamoles said,

    @ Bibi

    Almeno su qualcosa siamo d’accordo!

    Non so quale dose di idiozia possa affliggere le mamme che permettono alle figlie sedicenni di partecipare a Miss Italia, con tutto quel che ne consegue.
    L’importante, però, è che le ragazzine poi si ravvedano e comprendano che ci sono altre cose, più serie anche se meno redditizie, che nella vita si possono fare. Una di queste è dedicarsi all’insegnamento. Fare la maestra, conservando una certa avvenenza, può avere i suoi lati positivi, come accattivarsi le simpatie dei papà degli scolari, e quelli negativi, come fare i conti con l’invidia delle mamme forse non troppo avvenenenti.

    C’est la vie. 🙂

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: