6 ottobre 2010

CLAMOROSO: LA GELMINI “CONDANNATA” A PAGARE LO STIPENDIO ESTIVO AI PRECARI

Posted in Mariastella Gelmini, MIUR, scuola tagged , , , a 9:31 pm di marisamoles

La notizia viene dal quotidiano Bresciaoggi, quello della città natale di Mariastella Gelmini, per intenderci. La Corte d’appello di Brescia ha condannato il Ministero della Pubblica Istruzione a risarcire con oltre 13 mila euro una professoressa bresciana per gli anni di servizio prestati da precaria, senza percepire lo stipendio nei mesi estivi. La docente si è rivolta al Tribunale contro un’abitudine vietata da una Direttiva della Corte di giustizia europea, recepita anche dalla legislazione italiana ma finora mai applicata. Ora avrà gli stipendi estivi degli ultimi 5 anni, con gli interessi. Tredicimila euro, mica bruscolini!

La sentenza a seguito del ricorso (numero 87/10) è stata pronunciata l’8 luglio scorso dalla sezione Lavoro della Corte d’appello, costituita dal presidente Angelo Tropeano e dai consiglieri Antonella Nuovo e Anna Luisa Terzi. Costituisce un precedente importante per migliaia di precari che ogni anno si vedono negare lo stipendio estivo, pur sapendo di essere riassunti a settembre.
«La Corte ha ristabilito un principio, e mette lo Stato di fronte all’alternativa di continuare così e pagare di più o di mettersi in regola», spiega l’avvocato dell’insegnante, Paolo Lombardi. La professoressa chiederà il risarcimento (può farlo subito e ottenerlo), anche se è prevedibile che il Ministero di Gelmini ricorrerà in Cassazione.

La docente, di cui non è stato diffuso il nome, sosteneva che i vari contratti a tempo determinato fossero illegittimi in quanto stipulati per soddisfare un fabbisogno di personale permanente, e quindi anche alla pubblica amministrazione doveva essere applicato il principio di conversione dei rapporti a termine illegittimi in rapporto a tempo indeterminato. Il Tribunale in prima istanza ha ricusato in toto le richieste, mentre la Corte d’Appello le ha in parte accolte, riferendosi a quanto stabilito dalla Corte Europea. I giudici europei, facendo riferimento alle norme nazionali (art. 36 del dl 165/2001) affermano che la sanzione risarcitoria prevista per l’illegittima stipulazione di contratti a termine nel settore pubblico «non può ritenersi a priori strumento inadeguato», come sosteneva la ricorrente, ma può perseguire gli scopi della Direttiva, che tendono a sanzionare l’uso abusivo di contratti a tempo determinato.

Il danno risarcibile «dovrà essere individuato calcolando la differenza tra quanto effettivamente percepito dai lavoratori e quanto avrebbero percepito se fossero stati da subito inquadrati a tempo indeterminato, ossia tenendo conto della retribuzione dei mesi estivi con gli interessi di legge». La professoressa li avrà per gli ultimi 5 anni, essendo gli antecedenti caduti in prescrizione.

L’avvocato è soddisfatto perché «è il principio che conta». Ora si sa che le conseguenze di un comportamento illegittimo, sono illegittime.

Protetto: IL MITO DI ORFEO E EURIDICE NELLA LETTERATURA LATINA

Posted in letteratura latina, poesia tagged , , a 7:08 pm di marisamoles

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci qui sotto la password:

TIZIANO FERRO CONFESSA: “SONO GAY”. MA SE NON LO DICEVA ERA UGUALE

Posted in canzoni, vip tagged , , , , , a 5:12 pm di marisamoles


La notizia del giorno riguarda l’outing di Tiziano Ferro. In un’intervista apparsa su Vanity Fair fa la sua confessione e aggiunge: “Sono libero di poterlo dire“. Ma perché, prima non lo era? Sono anni che le voci della sua omossessualità fanno il giro del web. Cosa cambia ora? Sarà pià bravo? Sarà maggiormente apprezzato? Avrà più fan tra i gay italiani ed esteri?

Io davvero questo outing non lo capisco. Ferro si dice pronto, ora, ad innamorarsi di un uomo. Credo, e glielo auguro di cuore, che non avrà difficoltà a trovare l’anima gemella. Ma il fatto di dirlo apertamente lo faciliterà nella ricerca? Per me no. Se non lo diceva era uguale.
Indubbiamente è un bel ragazzo: le più deluse, a questo punto, saranno le migliaia di fan che pendevano dalle sue labbra. Anche se la confessione di essere gay non dovrebbe cambiare nulla: quante fan di quanti cantanti ci sono al mondo che sperano di incontrare i loro idoli e di conquistare il loro cuore, pur sapendo che non ci riusciranno mai? Sono solo sogni; la realtà è ben diversa. Quella di Tiziano è, onestamente, anche molto triste.

Nell’intervista il cantante racconta il difficile percorso che l’ha portato, negli ultimi due anni, a prendere questa decisone: “Un paio di anni fa ho iniziato un percorso di analisi. Da tempo non stavo bene, e avevo capito di dover riprendere in mano una serie di cose: dal forzato esilio lontano da amici e famiglia alla relazione col mio lavoro, al rapporto contrastato con l’omosessualità“. Aveva quasi deciso di smetterla con la musica, salvo poi ripensarci: “Così, dopo due anni di duro lavoro su me stesso, sono arrivato a una conclusione: volevo vivere meglio“.

Io non so se la decisione di dirlo apertamente lo faccia vivere meglio. Lo spero. Ma per quanto riguarda il suo talento, non cambia nulla. Fare outing, per me, è come ammettere una diversità che ormai non è considerata più tale, che non ha ragione d’esistere. Si è mai sentito un cantante dichiarare: “Sono etero. Ora voglio innamorarmi di una donna“. Mai. Perché per un cantante gay dovrebbe essere diverso?

Aspasia

"Oltre le parole e le cose"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Coppetta gusto Collins e Mazzantini

Perchè un buon libro è come un gelato: non puoi che divorarlo!

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

L'isola delle colline.

Nella mia vita ho speso più tempo a chiedere "Ci beviamo un caffè?" che a bere davvero caffè.

cucinaincontroluce

il mio mondo in uno scatto

I media-mondo

LA MUTAZIONE CHE VEDO ATTORNO A ME. PROVE DI PENSIERO DI GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

La disoccupazione ingegna

Sono disoccupata, sto cercando di smettere. Ma non mi svendo

Nephelai

......... phrontisterion sospeso di MARIA AMICI

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dott.ssa psicologa, psicoterapeuta Marzia Cikada (Torino, Pinerolo, Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

LA TORRE DI BABELE

Questo spazio web è, insieme, un progetto e un luogo fisico. Il progetto è quello di ospitare tutte le lingue del mondo, tutte le idee, dare voce a chiunque, così da arrivare per paradosso a una parola “unica”. Il luogo fisico è la torre vera, così come l’ho conosciuta a Samarra, in Iraq. Lì la chiamano “malwiya”, la spirale, splendida metafora dov’è faticosissimo arrampicarsi in vetta. Dunque, mi sembrava che potesse rappresentare il senso di questo blog, che è un po’ anche un sito. Un diario in continuo movimento dove anche le verità spesso si sovrappongono, si sostituiscono, si smentiscono, si alterano. Sono sempre in molti a parlare, spesso lingue diverse. La mia grande speranza, che voglio condividere, è che alla fine si arrivi finalmente a una lingua universale. Cioè a capirsi. [PINO SCACCIA]

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 383 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: