3 ottobre 2010

RICORDANDO YLENIA. LA SORELLA CRISTEL CARRISI LE DEDICA UN DISCO

Posted in canzoni, figli, vip tagged , , , , , , a 2:55 pm di marisamoles

Quando una figlia, o un figlio, scompare nel nulla, senza dare più sue notizie, è una vera e propria tragedia. Perdere un figlio lo è comunque ma ad una scomparsa, senza una tomba su cui piangere, un genitore non si arrende mai, non può rinunciare a sperare, sempre e comunque. Anche con il trascorrere degli anni, quando le speranze inevitabilmente si affievoliscono, per la famiglia “orfana” di un componente la vita continua a scorrere senza pensare che quella persona non ci sia più, non tornerà mai più.

Ogni anno, nel mondo, scompaiono migliaia e migliaia di persone, bambini, giovani e adulti. Persone di cui, all’improvviso, non si sa più nulla, di cui non si ha più nessuna traccia. È una tragedia familiare che, però, quando appartiene a dei personaggi noti, non si può fare a meno di condividere. È il caso di Ylenia Carrisi, figlia primogenita di Albano e Romina Power, scomparsa a New Orleans il 6 gennaio del 1994. Impossibile non ricordare gli appelli, le interviste, i dibattiti sorti attorno a questa triste vicenda su cui non è mai stata scritta la parola fine. Impossibile dimenticare il dolore dipinto sul volto di due genitori che, nei mesi successivi alla scomparsa della ragazza, sono apparsi senza trucco, abiti da scena o canzoni da cantare. Non più dei vip, solo due genitori disperati.

Un dramma, quello della famiglia Carrisi, che ha sconvolto gli equilibri a tal punto da far naufragare un matrimonio che sembrava destinato a durare per sempre, ad essere l’esempio dell’ unione più longeva della Tv, in un mondo, quello dello spettacolo, dove a volte gli amori sono assai fuggevoli. Albano e Romina non l’ammetteranno mai, ma la scomparsa di Ylenia non è una causa secondaria del fallimento del loro matrimonio.

A dodici anni dalla scomparsa di Ylenia, nel 2006, il padre Albano ha pubblicato un libro autobiografico intitolato “È la mia vita”, in cui mette a nudo se stesso e in questa lunga “confessione” dedica un intero capitolo ad Ylenia, l’amata figlia mai dimenticata. Lui sa che non la rivedrà mai più, anche se il suo corpo non è mai stato ritrovato. Questa sua disperata consapevolezza ha, forse, colliso con la speranza mai sopita della ex moglie. Secondo Albano la figlia è caduta nel fiume Mississipi, forse con la mente devastata dalla droga. Tuttavia, le acque del fiume che scorre lungo la Lousiana non hanno mai restituito il corpo della giovane.

Dopo lungo tempo, ora è un’altra figlia degli ex coniugi Carrisi a rompere il silenzio su Ylenia; Cristel, penultima dei rampolli di casa, le dedica un disco. È appena uscito l’album “Il Tempo, il Nulla, l’Amore ed io” in cui un brano, “Due giorni prima di dicembre”, è ispirato da quella sorella di cui, per la giovane età, Cristel ha solo un lontano ricordo. Ylenia, infatti, era nata a Roma il 29 novembre 1970. Come spiega la cantante: “Il suo compleanno è il 29 novembre. Ma è soltanto l’ultima delle canzoni che ho scritto pensando a lei. Quando non possiamo dire addio a una persona che amiamo non si riesce mai a chiudere veramente, però comporre una melodia per lei mi fa sentire un grammo meno triste. Le parole, invece, non sono mai lenitive”.

Fra poco meno di due mesi Ylenia avrebbe compiuto 40 anni. Ma il suo compleanno, da tempo, a Cellino San Marco non si festeggia più.

DUE GIORNI PRIMA DI DICEMBRE

L’aria mi soffoca
annego in una lacrima
il ghiaccio mi riscalderà
il fuoco non mi brucia più

mentre io son qui a difendermi
dalle spiagge e le tempeste che
ho trovato pensando a te

due giorni prima di dicembre
lascerò che il ricordo m’avvolga
Cercherò di riconoscerti come faccio da sempre
due giorni prima di dicembre

La pioggia mi consolerà
cade unita
e mi piego a metà

mentre io son qui a difendermi
dalle spiagge e le tempeste che
ho trovato pensando a te

due giorni prima di dicembre
lascerò che il ricordo m’avvolga
Cercherò di riconoscerti come faccio da sempre
due giorni prima di dicembre

PER VEDERE IL VIDEO DEL SERVIZIO DI “STUDIO APERTO” SULL’ALBUM DI CRISTEL CARRISI CLICCA QUI.

AGGIORNAMENTO DEL POST, 11 OTTOBRE 2010

Cristel Carrisi è stata ospite lo scorso sabato, 9 ottobre, della serata finale del “Premio Mia Martini” che si è tenuta a Bagnara Calabra (RC), città natale dell’indimenticata cantante. La figlia terzogenita di Albano e Romina Power ha presentato una rivisitazione del pezzo “E non finisce mica il cielo” ed ha interpretato “Custodi“, il singolo che anticipa l’uscita dell’album “Il Tempo, il Nulla, l’Amore ed io …” prevista per il 14 ottobre.

Il disco, pubblicato dall’etichetta Azzurra Music, contenente 9 brani originali sia in italiano che in inglese, sarà presentato ufficialmente a Milano il 14 ottobre presso il lo store Mondadori Multicenter in Corso Vittorio Emanuele (ore 18, ingresso libero) e a Roma presso il megastore Fnac il 17 ottobre (Centro Commerciale Porta di Roma, ore 18.30).
Si tratta del secondo prodotto discografico della giovane Carrisi, che si è valsa anche della collaborazione del fratello Yari.
Le melodie mi partono dal cuore, – spiega la cantautrice – la musica vive dentro di me e racconta la mia vita. Penso di essere brava con le parole ma, riesco ad esprimermi meglio attraverso le note. Le canzoni dell´album sono nate durante l´estate dello scorso anno, di getto, quasi ci fosse un filo conduttore che dalla mia anima estraesse parole e note. Una sorta di terapia che ha fatto luce su alcuni aspetti della mia vita interiore finora irrisolti. Per questo considero questo album il mio vero esordio ufficiale“.

Dopo la delusione del primo album, “I promise” del 2005, forse anche grazie all’ispirazione che le è giunta dal ricordo della sorella Ylenia, quest’album sarà un successo. Glielo auguro di cuore.

[fonte della notizia: comunicati-stampa.net]

AGGIORNAMENTO DEL POST, 5 GENNAIO 2011

Questa settimana il settimanale TV Sorrisi e Canzoni (numero 2/2011, pp. 48-49) dedica un articolo al cd di Cristel.
La cantante spiega com’è nato l’album Il Tempo, il Nulla, l’Amore ed Io …:
«Ho appena superato un periodo difficile della mia esistenza affettiva. Ho chiuso una storia d’amore intensa, che mi ha prosciugata. Il senso di quello che ho provato e provo l’ho voluto riassumere nel titolo. Avevo bisogno di tempo, per riprendermi, per lasciare sedimentare il rancore. Il nulla è come mi sentivo io, svuotata, prosciugata da quest’uomo che mi ha rubato tutto. L’amore è il sentimento che tutti cercano e pochi raggiungono, ma è fondamentale per vivere. E infine io, che mi sono ritrovata diventando soggetto della mia vita».

La canzone esemplificativa di questo percorso è Nothing, scritta in inglese. «L’uomo che amavo – prosegue Cristel – mi aveva ridotta a una nullità. Avrei potuto iniziare un percorso di analisi, fare della psicoterapia. Invece ho scritto questa canzone di getto. Poi sono andata dal mio ormai ex fidanzato, e gliel’ho cantata. Ero fiera di me, felice per aver detto finalmente quello che volevo. Uscita da quel tunnel, ero pronta per innamorarmi di nuovo. Infatti è successo. Ora ho una storia bellissima con un ragazzo brasiliano».

Poi Cristel racconta com’è nata la canzone che ha dedicato alla sorella Ylenia:
«Mia sorella fa parte del mio privato e non ne parlo. La canzone è solo un piccolo omaggio. E’ dedicata a lei, e la data del titolo è il 29 novembre, il giorno del suo compleanno. A lei penso sempre».

Infine, spiega perché non ha voluto partecipare alla prossima edizione del Festival di Sanremo: «Non quest’anno. Non amo le conduttrici che hanno scelto. Belen e la Canalis sono diventate famose per il gossip, che io odio, e non perché sono capaci di fare qualcosa».
Come darle torto? Brava Cristel!

Annunci

Scelti per voi

Selezione di post che hanno attirato la mia attenzione scelti per voi dalla blogsfera

wwayne

Just another WordPress.com site

Diario di Madre

Con note a margine di Figlia

Scrutatrice di Universi

Happiness is real only when shared.

Like @ Rolling Stone

Immagini, parole e pietre lanciate da Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo-Psicoterapeuta. Battipaglia (SA)

Psicologo Clinico, Terapeuta EMDR di livello II, Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale, Terapia Metacognitiva Interpersonale.

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

oןısɐ,ןןɐ ɐɯ ɐןonɔs ɐ opɐʌ uou

pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di critica, di autocritica, di insulti, di ritrattazioni, di sciocchezze e sciocchezzai, di scuola e scuole, buone e cattive, di temi originali e copiati, di studenti curiosi e indifferenti, autodidatti e eterodidatti, di nonni geniali e zie ancora giovani (e vogliose), di bandiere al vento e mutande stese, di cani morti e gatti affamati (e assetati)

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

CORSI DI SCRITTURA CREATIVA, ATTUALITA' EDITORIALE, DIDATTICA E STRUMENTI PER LA SCRITTURA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Studio di Psicoterapia Dr.ssa Chiara Patruno

Psicologa - Psicoterapeuta - Criminologa - Dottore di Ricerca Università Sapienza

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il mondo di Ifigenia

Svegliati ogni mattina con un sogno da realizzare!

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Le Ricette di Cle

Ricette collaudate per ogni occasione

Messaggi in Bottiglia

Il diario di Cle

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: