TELETU NON MI PIACI TU

Siamo abituati al martellamento degli spot pubblicitari che descrivono i prodotti telefonici come in assoluto i più convenienti. Quello che NON dicono è che spesso la convenienza a livello economico non garantisce un’efficienza del servizio.

Sono una “vecchia” abbonata a Teletu, quando ancora si chiamava Tele2. Allora mi era sembrato conveniente stipulare il contratto con quel gestore telefonico anche perché, a parte il fatto che le tariffe sia per le chiamate dal fisso sia per l’ADSL erano più basse rispetto alla concorrenza, potevo finalmente evitare di pagare il canone al principale gestore. Trentotto euro pagate a vuoto ogni bimestre erano, infatti, una somma che mi dava oltremodo fastidio sborsare.

Al di là di questa convenienza, però, ho sempre avuto dei problemi con la connessione Internet. Pensando che fosse un inconveniente legato al pc, che aveva già otto anni suonati, tre anni fa ho comprato un altro computer e per un po’ i problemi di connessione erano spariti. Molto presto, tuttavia, mi sono resa conto che, specie il sabato e la domenica, proprio quando normalmente la gente è più libera e quindi può perdere più tempo a navigare in Internet, non era possibile connettersi per molte ore al giorno.

Fin da subito abbiamo protestato e ci è stato detto che si trattava di un fenomeno che si può verificare, non mi ricordo quale fosse la motivazione “tecnica”. Abbiamo, quindi, chiesto come fare per cambiare gestore e abbiamo scoperto che, volendo abbandonate tele2 in quel momento, avremmo dovuto pagare la penale.
Ok, ci penseremo. Ma per un po’ i problemi di connessione sono stati meno frequenti, quindi ce ne siamo fatti una ragione, anche se in realtà mi sono sempre chiesta perché avrei potuto connettermi quando lo decideva il gestore e non quando ne avevo la necessità o semplicemente la voglia.

In questi giorni il problema si è ripresentato: praticamente da ieri non riesco a connettermi. Ho chiamato il servizio clienti e l’addetto, esprimendosi in un linguaggio tecnico per me quasi incomprensibile, mi ha fatto fare una serie di operazioni (attacca e stacca il modem, controlla le spie luminose ecc. ecc. tutte cose che avevo già provato a fare più volte), senza peraltro sapermi dire quale fosse il problema. Ad un certo punto mi ha chiesto di attendere in linea, per qualche secondo ho sentito la musichetta poi la linea si è interrotta e, anche se mi sembrava di essere una scema ad attendere nonostante il suono tututututu continuo, sono rimasta ancora qualche secondo con la cornetta in mano.

Oggi ha provato a chiamare mio marito: stesso risultato, anche se la linea non è caduta. Ma dopo venti minuti d’inutile attesa di essere messo in comunicazione con un altro operatore (il primo, evidentemente, non era sufficientemente preparato), si è stufato. Morale: non sappiamo quale sia il problema, magari Teletu non c’entra niente ma rimane il fatto che paghiamo un fisso mensile per la connessione ad Internet 24 ore su 24, senza poterne usufruire.

Come si sarà capito, per ora non riesco né a pubblicare nulla né a rispondere a eventuali commenti (che, tra l’altro, vanno in coda di moderazione, quindi non vengono pubblicati in assenza di connessione). Ora sto scrivendo dal pc di un’amica che mi ha gentilmente concesso l’uso del suo pc ma è evidente che non posso approfittare a tutte le ore della sua generosa ospitalità. Quindi, non resta che attendere che il problema si risolva, spero il più presto possibile. Anche se è vero, come ha osservato mio figlio, che per millenni la civiltà è andata avanti anche senza Internet, ormai è un servizio di cui non si può fare a meno. E non sto parlando solo della possibilità di occuparsi del blog, cosa futile e non necessaria, se vogliamo, ma di quelle funzioni che se non la migliorano, certamente rendono la vita più semplice.
Per ora non posso far altro che dire: Teletu non mi piaci tu.

AGGIORNAMENTO DEL POST, 8 SETTEMBRE 2010

Dopo l’ennesimo tentativo di avere il supporto da parte del gestore telefonico, siamo finalmente riusciti a risolvere il problema. Il “tecnico” con cui Teletu ci ha messi in contatto è stato gentile e sollecito e ci ha guidati verso la risoluzione.

Be’, non mi resta che sperare che in futuro non si verifichino altri problemi e, almeno per il momento, sono costretta a dire: Teletu mi piaci ancora tu … per un altro po’.