ESODO D’AGOSTO: TRAFFICO DA BOLLINO NERO. PARTI INTELLIGENTE E ARRIVI DEFICIENTE

Oggi, 31 luglio, inizia il cosiddetto esodo d’agosto: milioni di automobili (ma la crisi dov’è?) si riverseranno, per tutta la giornata, sulle strade e autostrade della nostra penisola. Lunghe code si sono già formate ai caselli e lungo i valichi di frontiera, anche se in effetti i confini sono aperti. Il perché delle code? Mistero.

La Società Autostrade ha reso noto che i cantieri non ci saranno, ad eccezione di quelli che non si possono chiudere, nemmeno temporaneamente. C’è da scommetterci che quelli sulla Salerno -Reggio Calabria saranno ancora tutti aperti: pare che in quel tratto di strada i lavori siano sempre urgenti.

Da giorni ogni notiziario radio-televisivo mette in guardia i turisti in procinto di partire: nel prossimo week-end (oggi e domani) traffico da bollino nero. Non rosso, badate bene, proprio nero. C’è da dire, però, che si può adottare la strategia delle “partenze intelligenti” : per evitare il traffico, infatti, si consiglia di partire prima delle 6 del mattino e dopo le 14.
Bell’idea. Peccato, però, che per fare i viaggiatori intelligenti, tutti decidano di partire durante quelle fasce orarie. Ecco che, inevitabilmente, il traffico va in tilt a causa di una massa di automobili che, contemporaneamente, si mette in viaggio, guidata diligentemente da persone intelligenti che mica si fanno fregare.

Insomma, si parte intelligenti ma si arriva a destinazione … deficienti.

Buon viaggio a tutti, comunque.