PREMIO ALLA MEMORIA A RAIMONDO VIANELLO: SANDRA, IN LACRIME, RINGRAZIA MILANO

Una Sandra Mondaini in lacrime e visibilmente sofferente per il precario stato di salute, che l’ha costretta ad un recente ricovero in una casa di cura a Pisa, ha ritirato stamattina un premio alla memoria che la città di Milano ha conferito a Raimondo Vianello.
La Mondaini non ha voluto mancare a questo appuntamento ma ha lasciato presto la sala, fra gli applausi, perché non ce la faceva più.

Prima della consegna del premio è stata salutata e abbracciata dal cardinale di Milano Tettamanzi, mentre il riconoscimento è stato consegnato dal presidente della Provincia del capoluogo lombardo, Guido Podestà. Sandra, trovando la forza per ringraziare ma senza rinunciare all’ironia che l’ha da sempre contraddistinta, ha detto: “Io non posso parlare perché ogni parola, come si dice a Milano, sarebbe una frignata”. Ha preso quindi la parola il nipote Raimond, che l’accompagnava e che non si separa mai da lei, per far sapere a tutti che la “zia” non si considera una vedova straordinaria: “E ce ne sono tante che sono rimaste vedove per fatti più seri, più pericolosi, per difenderci: mi riferisco all’arma dei Carabinieri che io tanto amo”, ha poi aggiunto la Mondaini , con una voce che tradiva la sua sofferenza ad un mese dalla scomparsa dell’amato marito.

[fonte e foto dal sito di tgcom]

Un pensiero riguardo “PREMIO ALLA MEMORIA A RAIMONDO VIANELLO: SANDRA, IN LACRIME, RINGRAZIA MILANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...