25 marzo 2010

LA PROF È SEVERA? E NOI CI CREIAMO UNA CLASSE AD HOC

Posted in adolescenti, Friuli Venzia-Giulia, scuola, Trieste tagged , , , , , a 9:25 pm di marisamoles


Che ci siano studenti particolarmente ansiosi, che si facciano venire malesseri di tutti i tipi per non andare a scuola, che ci siano insegnanti che incutono particolarmente timore, tanto da costringere gli allievi sensibili a saltare compiti e interrogazioni, entra perfettamente nella norma. Ma che in un’unica classe si verifichi, ad anno scolastico inoltrato, la fuga di ben nove allievi sembra la classica eccezione che conferma la regola.

È successo a Trieste, al Liceo Classico “Dante Alighieri” (il mio ex liceo e pure la stessa sezione, la C). Il gruppo nutrito di studenti frequentanti la II liceo (penultimo anno) ha lamentato disturbi psicosomatici vari, regolarmente certificati, tanto da costringere le famiglie a ritirare i figli da scuola. Il caso strano, però, è che i nove studenti si sono organizzati ed hanno costituito una classe ad hoc che viene istruita da diversi docenti privati che li prepareranno per l’ammissione all’Esame di Stato del prossimo anno scolastico.

La notizia è riportata sul quotidiano del capoluogo giuliano, Il Piccolo, in cui si legge: I genitori degli alunni coinvolti sono molto uniti: si incontrano, si confrontano ma per ora preferiscono non rilasciare dichiarazioni a tutela dei loro figli. «A gennaio, quando i genitori sono venuti a segnalarmi questa situazione di disagio, io ho offerto la mia collaborazione – sottolinea la preside del Dante – ma le mie proposte non sono state accolte e a febbraio i ragazzi se ne sono andati».
Da parte sua, la preside del Dante, Patrizia Saina, manifesta delle perplessità, pur non dubitando delle testimonianze portate dalle famiglie. La professoressa in questione (d’Italiano, naturalmente!) è severa ma nella stessa classe ci sono ragazzi che non hanno problemi, una studentessa ha addirittura la media del 10. Il resto della classe, d’altra parte, ha espresso solidarietà nei confronti dell’insegnante “incriminata”.

Tanti sono gli interrogativi su questo strano caso, interrogativi destinati a non avere risposte visto che nessuna delle due parti interessate ha rilasciato dichiarazioni.
Io ho solo una domanda da fare: come cresceranno questi ragazzi? Forse con l’idea che se qualcosa o qualcuno non piace, si può sempre scappare?

Annunci

3 commenti »

  1. Gigio said,

    Nove sono tanti; qualcosa di più di una prof severa potrebbe essere successo. Per esempio 3 prof e non una. Ma come mai non era successo nulla di simile negli anni precedenti?

    Mi piace

  2. marisamoles said,

    @ Gigio

    Mah, di solito il Dirigente, cui spetta l’assegnazione delle cattedre ai docenti, evita di assegnare ad una sola classe tre insegnanti particolarmente severi. Poi bisognerebbe anche chiarire cosa s’intende per severo ed esigente. Da insegnante posso dire che si può essere severi ed esigenti senza terrorizzare gli studenti. Dipende dal patto formativo che si stabilisce con la classe.

    Io mi sono limitata a riportare una notizia, evitando di commentare il comportamento di un’insegnante che non conosco. Ho solo fatto un’osservazione, credo legittima, sull’atteggiamento degli studenti e delle loro famiglie. Se conoscessi il contesto, potrei fare delle ipotesi. Tu, piuttosto, sembri avere qualche elemento in più … 😉

    In amore, forse, vince chi fugge; a scuola non sempre!

    Mi piace

  3. […] a causa della eccessiva severità dell’insegnante se ne sono andati via gli allievi: LEGGI QUI), ma non è detto che questa specie di virus non si diffonda e contagi le famiglie italiane alle […]

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Like @ Rolling Stone

parole, pensieri e pietre di Mauro Presini

Dottor Lupo Psicologo, Battipaglia Salerno

Consulenza Sostegno Diagnosi

Scaffali da leggere

Consigli di letture, recensioni e frasi tratte dai libri.

Willyco

in alto, senza parere

Macaronea

Considerazioni sparse di una prof (precaria) di lettere.

Diemme - La strada è lunga, ma la sto percorrendo

Non è vero che sono invincibile, mi rompo in mille pezzi anche io...è solo che ho imparato a non fare rumore. *** Amami quando meno lo merito, che è quando ne ho più bisogno (Catullo) - Non sprecate tempo a cercare gli ostacoli: potrebbero non essercene. Franz Kafka —- Non è ciò che tu sei che ti frena, ma ciò che tu pensi di non essere. Denis Waitley -- Non c'è schiaffo più violento di una carezza negata

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

Nonseinegato

Scuola, matematica... e altro

Non vado a scuola ma all'asilo

Pagina a traffico illimitato, con facoltà di polemica, di insulti...

Marirò

"L'esistenza è uno spazio che ci hanno regalato e che dobbiamo riempire di senso, sempre e comunque"

PindaricaMente

C'è una misura in ogni cosa, tutto sta nel capirlo (Pindaro)

Il mestiere di scrivere

LA SCUOLA DI SCRITTURA CREATIVA ONLINE - LABORATORI DIDATTICI E SEMINARI IN TUTTA ITALIA

dodicirighe

...di più equivale a straparlare.

marialetiziablog

salviamolascuolaprimadisubito.com site

Chiara Patruno - Psicologa

Psicologa Dinamica e Clinica presso l’ Universita’ La Sapienza di Roma, Facolta’ Medicina e Psicologia

Le Parole Segrete dei Libri

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.

onesiphoros

[...] ἀλλ᾽ ὥσπερ ἄνθρωπος, φαμέν, ἐλεύθερος ὁ αὑτοῦ ἕνεκα καὶ μὴ ἄλλου ὤν, οὕτω καὶ αὐτὴν ὡς μόνην οὖσαν ἐλευθέραν τῶν ἐπιστημῶν: μόνη γὰρ αὕτη αὑτῆς ἕνεκέν ἐστιν. Aristot. Met. 1.982b, 25

Il ragazzo del '46

Settanta: mancano solo 984 anni al 3000.

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

i media-mondo: la mutazione nella connessione

Prove di pensiero di GIOVANNI BOCCIA ARTIERI

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

unpodichimica

Non tutto ciò che luccica è oro, ma almeno contiene elettroni liberi G.D. Bernal

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

occhioallapenna

Buongiorno e leggerezza!

penna bianca

appunti di viaggio & scritti di fortuna

Pollicino Era un Grande

Psicologia e dintorni a cura della Dr.ssa Marzia Cikada (Torino e Torre Pellice)

la fine soltanto

un blog e un libro di emiliano dominici (per ingrandire la pagina premi ctrl +)

ACCENDI LA VITA

Pensieri, parole and every day life

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Laurin42

puoi tutto quello che vuoi ( whatever you want you can)

LE LUNE DI SIBILLA

"Due strade trovai nel bosco, io scelsi la meno battuta, per questo sono diverso"(R.Frost)

Il Blog di Raffaele Cozzolino

Pensieri, riflessioni, tecnologia, informatica

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

Into The Wild

Happiness is real only when shared

roceresale

faccio buchi nel ghiaccio

Alius et Idem

No sabía qué ponerme y me puse feliz.

A dieta...

...ma con una forte passione per il cibo e le rotondità!

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

Ma che Bontà

Le ricette di Cle

Ecce Clelia

Storie e pensieri di una mente non proprio sana, messi in una bottiglia e lasciati andare verso ignoti ed ignari lettori, naufragati su questo sito.

OHMYBLOG | PAOLOSTELLA

just an other actor's blog

espress451

"In ogni cosa c'è un'incrinatura. Lì entra la luce" - Leonard Cohen

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: