“TEMA DI MATURITÀ”: POSSIBILI TRACCE E SPUNTI PER LO SVOLGIMENTO

studentiDa qualche tempo sul web è iniziato il toto-tema. Sulle possibili tracce si fanno delle congetture, alla ricerca degli argomenti più probabili. È chiaro che nulla è dato sapere fino all’apertura delle fatidiche “buste ministeriali”, che avverrà solo giovedì 25 giugno, pochi minuti prima dell’inizio della prova d’Italiano, tuttavia, dando uno sguardo alle tracce del passato e agli avvenimenti più rilevanti accaduti nel corso dell’anno, qualcosina si può ipotizzare.

Per quanto riguarda la Letteratura Italiana, negli ultimi dieci anni sono “usciti” soprattutto dei poeti: Ungaretti, Saba, Montale, Quasimodo, Cardarelli, Penna, Carducci, Sbarbaro, D’Annunzio, Dante, alcuni dei quali più volte e alcuni testi compresi anche nella tipologia B (ambito letterario). Altri autori, nei vari generi, sono stati Pavese, Foscolo, Manzoni, Pirandello. Insomma, facendo un calcolo, ci sono degli intellettuali che non sono mai “usciti”. Uno di questi è Italo Svevo.
Una plausibile traccia potrebbe riguardare Le donne di Svevo. In questo caso, l’analisi dovrebbe partire dall’Annetta di Una vita, passando attraverso Angiolina di Senilità (ma uno sguardo andrebbe dato anche ad Amalia), per arrivare alle donne di Zeno, Ada e Augusta in primis, ma senza dimenticare Carla.

Il teatro di Pirandello è talmente vasto che, anche se già nel passato una traccia è stata dedicata a Il piacere dell’onestà, è probabile che qualche altro pezzo capiti. Quello che bisogna mettere in risalto, parlando dell’autore siciliano, è il topos della follia e il confronto tra maschera e volto, binomio che compare praticamente in tutte le sue opere, romanzi compresi. Poco studiato, invece, è il Pirandello poeta. Una poesia che si sposa bene con il tema della “maschera e il volto” è La maschera, appunto. La poesia offre anche uno spunto per la trattazione dell’Umorismo, fondamentale per comprendere fino in fondo l’autore.

Un altro poeta che potrebbe “uscire” è D’Annunzio, ma la traccia potrebbe vertere sulla narrativa dannunziana, sempre un po’ trascurata. Fondamentale è il confronto tra il protagonista de Il piacere e i personaggi che animano i romanzi veristi. Parlando, in particolare, delle donne di D’Annunzio non si può scindere la sua opera dalla vita del poeta, caratterizzata da numerosi incontri con donne bellissime … d’altra parte era un esteta!

Considerando il centenario del Futurismo, è probabile anche che ci sia una traccia sull’argomento, inglobando sia la storia della letteratura sia quella dell’arte. Trattando l’argomento letterario, potrebbe essere richiesto il confronto con le altre poetiche del Novecento, seguendo il percorso che dai poeti decadenti porta ai crepuscolari e quindi ai futuristi.

Passando al tema di ordine generale, sono molti gli argomenti probabili. Vediamone alcuni.

1. Il caso di Eluana Englaro. Io onestamente non credo che possa “uscire” una traccia sul caso specifico; sono portata a pensare che possa essere trattato, piuttosto, l’argomento testamento biologico. In primo luogo bisogna sapere che cos’è, in secondo luogo, si deve conoscere la legge, ad esempio l’articolo 32 della Costituzione Italiana e informarsi sull’attuale stato dei lavori del Parlamento sulla legge ad hoc.
Come si sa, la proposta di legge esclude la possibilità di interrompere l’alimentazione e l’idratazione forzate, in quanto non ritenute “terapie”. Quindi, una morte come quella di Eluana Englaro non sarebbe legalmente possibile, qualora la proposta passasse. Questa considerazione potrebbe dare uno spunto alla riflessione sulla legittimazione, attraverso la Cassazione, di una morte che un’eventuale legge sul testamento biologico non renderebbe possibile.

2. Molte sono le ricorrenze che si festeggiano nel 2009: lo sbarco sulla luna, tema che potrebbe essere impostato sulle frontiere della scienza o sullo sviluppo delle tecnologie aerospaziali, che aprono la discussione sul turismo spaziale e sulla possibile colonizzazione dello spazio, non più in un’ottica puramente fantascientifica; i duecento anni dalla nascita di Darwin potrebbe ispirare una traccia sull’evoluzione della specie e quindi la trattazione potrebbe essere impostata sulla teoria darwiniana confrontata con la posizione della Chiesa, l’eterna diatriba tra fides et ratio di cui trattò anche papa Giovanni Paolo II nella sua famosa enciclica.

3. Uno degli eventi più importanti dell’ultimo anno è stata l’elezione di Barack Obama a presidente degli Stati Uniti d’America. L’argomento potrebbe offrire l’occasione per fare delle considerazioni sulla popolazione di colore per secoli discriminata. La traccia comporterebbe la necessità di avere delle conoscenze sulla storia americana che non sempre nelle nostre scuole viene approfondita.
Direttamente collegato con Obama è il discorso della crisi economica mondiale che potrebbe essere impostato sul confronto con il ’29 e la politica del New Deal. È evidente che l’argomento è complesso e richiede delle conoscenze specifiche, per di più aggiornate, che non sempre dei diciottenni possiedono. Ma con l’ausilio della documentazione, nell’ambito del “saggio breve”, direi che è fattibile.

Spero di avere dato degli spunti utili. Non mi resta che aggiungere un “in bocca al lupo” a tutti gli studenti.

Articolo correlato: un altro buon consiglio, anche se un po’ datato, qui .

11 pensieri riguardo ““TEMA DI MATURITÀ”: POSSIBILI TRACCE E SPUNTI PER LO SVOLGIMENTO

  1. Sei di una tenerezza unica con i tuoi studenti. Anche i consigli per il tema di maturità! Brava e vorrei proprio che ci azzeccassi. Anzi, scommetto di sì.

    Con l’occasione ti alzo una palla per il tuo blog. Sul Corriere di oggi a pag 26 c’è un articolo dal titolo ” Gli studenti danno i voti ai prof.E il liceo (Berchet di Milano) li fa esporre in bacheca” di Annachiara Sacchi.

    Che ne pensi?

    "Mi piace"

  2. @ frz

    Grazie per la tenerezza … dovresti chiedere se loro sono d’accordo, soprattutto dopo che avrò corretto i temi. 😦
    Spero di aver azzeccato qualcosa, ma il vero problema è quello che i ragazzi realmente sanno sugli argomenti.
    Leggerò l’articolo del Corriere. Grazie per la segnalazione.

    Bye bye 😀

    "Mi piace"

  3. Considerando che nelle materie da te insegnate, al massimo, arrivavo al 6…
    sono onorato che tu abbia linkato un mio post come riferimento per una traccia d’esame.
    Saluti e buoni esami Exeunt, in Titolando

    "Mi piace"

  4. @ titolando

    Ma lo sai che con il tempo si migliora? Vedi, sei migliorato anche tu. Mai disperare. 😉
    Comunque il pezzo mi è sembrato interessante e completo, quindi mi complimento.

    Spero di risentirti.

    "Mi piace"

  5. Beh, non mi son sembrate tracce impossibili.

    Quando però tutto sembra facile è l’occasione giusta per cadere nello scontato e nel banale.

    Ricordati che hanno 18 anni.

    S ì ì B U O N A !!!!!

    "Mi piace"

  6. Nulla di impossibile … ne ho appena scritto un post.
    Ricordo anche i miei 18 anni ed ero sicuramente più impegnata di molti miei allievi. Comunque, buona no, ma giusta sì. A me quel discorso del buonismo non è mai piaciuto … 🙂

    "Mi piace"

  7. La parola “buonismo” in effetti ha una connotazione politica e indica un’operazione intellettuale, non sempre sincera, volta ad accativarsi le simpatie. Nella scuola, però, dove la “bontà” nel senso più puro della parola, è bandita, per ovvi motivi di carattere educativo, si usa il termine “buonismo” per indicare l’atteggiamento, in verità un po’ superficiale, di chi “la fa passar liscia” anche a chi non lo merita. Ovvero, il “buonismo” interessa l’atteggiamento di chi brontola brontola, ma alla fine dà il 6 a tutti, indipendentemente dai meriti. Per questo motivo, quindi, preferisco essere semplicemente “equa”; deontologicamente parlando è sicuramente più corretto anche a costo di diventare “antipatica”. Ma i miei allievi sanno giudicarmi indipendentemente dai voti che attribuisco … almeno, la maggior parte di loro! 😀

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...