MARCO CARTA APRIRÀ IL CONCERTO LONDINESE DI MICHAEL JACKSON … MA È UN PESCE D’APRILE

pesce_aprileLeggo su tgcom.it che Marco Carta, vincitore dell’ultimo Sanremo, nonché della scorsa edizione di “Amici”, è stato notato dal produttore William Shrak che, contattato Michael Jackson, gli ha fatto ascoltare dei pezzi del cantante sardo. “Ti rincontrerò” e “La forza mia” sono particolarmente piaciuti al cantante internazionale, tanto da scritturare Carta per l’apertura del suo concerto londinese, previsto per il prossimo luglio.

Inutile dire che Marco è al settimo cielo e, insieme a lui, potranno gioire tutti i suoi fans. È vero che io non appartengo a tale schiera, tuttavia riporto volentieri la notizia perché, qualora fosse vera – qualche dubbio, lo ammetto, ce l’ho – sarebbe davvero clamorosa. Una rivincita enorme per il cantante, dopo le polemiche che hanno accompagnato la sua vittoria al Festival della Canzone Italiana. Tuttavia, a me qualche interrogativo rimane: visto che il produttore di Marco è Paolo Carta, che non è il fratello del cantante ma il compagno di Laura Pausini, e visto che la “Laura nazionale” è una delle interpreti più conosciute all’estero, che ci sia il suo zampino anche in questo colpaccio?

Per i sostenitori di Carta, qualora volessero seguire l’avventura londinese del loro beniamino, e anche per i fan di Michael rendo noto il programma dei concerti di Jackson: dall’8 luglio al 3 agosto si esibirà nella capitale inglese, a giorni alterni, ma i concerti, 44 in tutto, continueranno fino a settembre, per poi riprendere dal 7 gennaio al 12 febbraio. È possibile che Carta apra tutti i 44 concerti di Jackson che, non solo ha voluto sentire i suoi pezzi, ma anche visionare dei video. Pare, poi, che Jacko osservando Marco abbia detto: “Sguscia sul palco come un’anguilla”, riferendosi alla presenza scenica del cantante sardo. E sembra addirittura che Michael, che già aveva notato Marco, abbia sciolto le riserve dopo averlo visto nella prima esibizione a Sanremo. Sarà, ma io comunque mi chiedo: Jackson non ha altro da fare che interessarsi proprio ad un cantante esordiente e sicuramente mai sentito nominare all’estero? Forse qui c’è anche un altro zampino, quello della De Filippi; magari ha mandato lei a Shrak, se non proprio al cantante americano, i video del suo pupillo.

In ogni caso, la carriera di un “ex amico” di Maria sarebbe davvero in ascesa, oltre alle normali aspettative. Che sia di buon auspicio anche alla nuova “amica”: Alessandra Amoroso. Lei ha già dichiarato che andare a Sanremo non le dispiacerebbe. Beh, se il palcoscenico dell’Ariston si trasforma in un trampolino di lancio verso la fama internazionale, le auguro di poter passare in breve tempo dai mediterranei lidi pugliesi a quelli oceanici.

All’ultimo mi assale un altro dubbio: e se fosse un pesce d’aprile? Non mio, comunque, visto che la notizia sul sito di tgcom.mediaset.it c’è davvero. Guardare per credere!